home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Gatto  >>  Micio con sospetto tumore, parere veterinario e chiunque possa consigliare - Discussione n 80931 - PermaLink
   Micio con sospetto tumore, parere veterinario e chiunque possa consigliare

( 1 | 2 | 3 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 2 di 3
heyday06

Registrato dal: 18-05-2013
| Messaggi : 15
  Post Inserito 28-05-2013 alle ore 15:03   
Buondi Cenerevet!

Il micione si chiama Bianco, essendo per tre quarti bianco

Come antiinfiammatori mi sono stati dati carprofen (principio attivo) = Rimadyl e piroxicam. Il micio non sanguina quasi più, appena qualche rigoletto di saliva ma niente sangue da ormai una settimana quasi. Ahimé, appena inizio l'antiinfiammatorio l'indomani sanguina direi copiosamente. Sospendo e smette... Mi é stato detto di dargli l'aloe vera essendo antiinfiammatorio naturale e così sto facendo da 10 giorni. Per il dolore davvero é molto difficile per me valutarlo. E' un gatto che ha sempre dormito molto e non ho osservato che dorma di più da quando é iniziata la patologia. E quando é sveglio é vispo come suo solito, "chiacchiera" parecchio e gioca ancora nonostante la sua età. Se lo tocco dove ha la massa (sia sotto il mento che sul lato) non sembra sentire alcun dolore. Semmai é all'interno della bocca (sotto la lingua che sembra avere problemi). Esempio: gli somministro diversi integratori e gel per bocca (multivitaminico, stomodine, restomyl, omega pet) e noto che se lo faccio mettendo il dito direttamente in bocca a volte caccia degli urletti. E/o inizia a sanguinare. Adesso uso il cotton fioc...non so se posso averlo ferito con le mie unghie...

E' per questo che sono combattuta sul dargli antiinfiammatorio o meno. Per come lo conosco io il micio non sembra provare tutto questo dolore, non il più delle volte.

Ieri e oggi é stato in gran forma sembra un gatto sano di 12 anni. Ha corso, giocato, saltato su e giù per casa. Si pulisce giornalmente con precisione militare direi!

I due veterinari che lo hanno visto recentemente hanno entrambi detto che (se non fosse per la deformazione della mascella che é chiaramente visibile), sembrerebbe un gatto normale e in buona salute e persino più giovane della sua età. Lo specialista in odontostomatologia sembra pensare che il micio stringa i denti e si forzi a mangiare ma che in realtà senta male. La veterinaria pensa l'esatto opposto ovvero che non avverta dolore. Conoscendo il micio sono più propensa per la seconda opinione ma ho paura di sbagliarmi e di omettergli cure che potrebbero migliorare la sua qualità di vita.. Inoltre la vet inizia adesso a pensare che il micio abbia un'osteomielite e questo mi confonde un po'...l'una esclude l'altra oppure si possono avere entrambe le patologie?

Ecco se dovessi dire cosa ho notato di diverso nel micio negli ultimi mesi é che a volte quando dorme tende ad appoggiare la testa in avanti completamente. Come se fosse molto stanco. Questo non lo faceva mesi fa. E a volte sporge la lingua in fuori (quando é sveglio). E ovviamente i versetti che ti ho descritto che a volte fa mangiando ma questo non succede spesso.
Beve normalmente, anzi adora bere l'acqua direttamente dal rubinetto. Starebbe ore a giocare con l'acqua e sembra si diverta a "pescare".

Anche l'appetito mi sembra sia rimasto invariato. E' sempre stato una buona forchetta mangia fino a tre scatolette al giorno e ne vorrebbe di più. Ci sono stati alcuni giorni in cui ha mangiato meno (forse per via di quello che ti ho descritto nel mio precedente post) ma l'indomani puntualmente lo vedo più vispo e sembra quasi voler recuperare quello che non é riuscito a mangiare il giorno precedente. Quindi oggi ha mangiato il doppio.
Da un anno a questa parte il suo peso é rimasto invariato.

La sua dieta é quella per problemi renali, ovvero sostanzialmente Renal umido (K/D-Royal Canin-Stuzzy) ma mi é stato detto che puo' mangiare una scatoletta di sgombro al giorno (almo nature) e merluzzo a piacimento. Quindi li alterno per rendergli il cibo un po' più saporito e a volte un cucchiaino di almo gusto pollo.

Per i reni gli faccio le iniezioni di fisiologica sotto cute (60-80 ml ogni due giorni).

Che sintomi devo aspettarmi quando peggiorerà?

Di nuovo ti ringrazio tanto per i tuoi suggerimenti e la tua presenza! Soprattutto visto che ahimé ci sei passata, apprezzo il tuo sostegno

Buona giornata, a presto





27-05-2013 alle ore 10:17, Cenerevet wrote:
Buongiorno,
ho un po' di domande da farti...
1) come si chiama il gatto?
2) che ti tipo di antiinfiammatorio stai usando? va bene anche il nome del principio attivo
3) fa terapia per i reni?
4) che cibo gli stai dando?

La parola stoico è la parola più giusta che potevi usare, tieni presente che loro rispetto a noi hanno una tolleranza diversa al dolore (lo sopportano meglio) ed hanno molta più dignità, nonostante questo vedrai saprà fartelo capire quando il dolore per lui è troppo.
Ottimo che la creatinina si sia così abbassata, ogni quanto ti è stato detto di controllare i parametri renali?

Non credo ci sia il rischio che muoia soffocato, la sintomatologia che descrivi quando mangia sembra la stessa che accusava la mia gatta, aveva molta fame (lei faceva anche il cortisone che aumenta l'appetito) quindi mangiava, ma poi evidentemente provava dolore a quindi cercava di rigurgitare. La prima cosa nella quale lei ebbe difficoltà fu bere, lui ci riesce?

Se pensi che abbia molto dolore, questo purtroppo solo tu lo puoi decidere, prova a chiedere al tuo vet se c'è la possibilità di aggiungere ai cicli di antiinfiammatori (certo se sanguina troppo devi sospendere) anche degli antidolorifici puri, cioè fare quella che viene definita terapia del dolore multimodale.
Ovviamente voglio precisare che quelle che ti do sono solo indicazioni generiche, ma che soltanto il tuo vet può decidere qual è la terapia migliore per il tuo gatto, le mie vogliono essere solo suggerimenti.

Mi fa piacere esserti stata utile, ma soprattutto ti sono vicina da proprietaria, a presto.





0 
 Profilo
Cenerevet
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 26-05-2013
| Messaggi : 1163
  Post Inserito 28-05-2013 alle ore 20:35   
Ciao Heyday,
mi ha fatto molto piacere leggere il tuo messaggio, soprattutto per le notizie che mi dai.

Sai io credo che la verità, come spesso accade sia nel mezzo, probabilmente Bianco avverte dolore soprattutto quando mangia, ma se nonostante questo riesce a mangiare da solo, beve al rubinetto, si fa le pulizie, bhè evidentemente al momento è un dolore per lui ben sopportabile; tutto quello che riporti sono i segni di un gatto con una buona qualità della vita (cibo, acqua, pulizia, giochi, relazione col proprietario ecc...)
Visto queste condizioni riportate penso che tranquillamente puoi "allentare" la somministrazione di antiinfiammatorio, perché io credevo che senza avesse seri problemi ad alimentarsi.
E' importantissimo che riesca a bere da solo, anche perché con i suoi "problemini" renali l'assunzione d'acqua per lui è fondamentale.
Per la scelta del tipo di farmaco antiinfiammatorio, a me da medico vet, nel gatto, piace molto l'uso del meloxicam (tra l'altro la sospensione orale è graditissima come sapore quindi somministrabile anche sul cibo), è l'unico FANS registrato per il trattamento cronico del dolore nel gatto, non da problemi di accumulo, per il fatto del sanguinamento non saprei dirti se l'effetto sarebbe lo stesso...magari prova a sentire che ne pensa la tua vet., potresti provare ad usarlo la prossima volta che necessiti di fargli l'antiinfiammatorio.
Per i reni è stato mai fatto un ace-inibitore? Scusa l'interrogatorio, ma è solo per avere un quadro più completo.

Per quanto riguarda il discorso tumore/osteomielite solo un esame diagnostico come un agoaspirato o meglio una biopsia potrebbe esserci d'aiuto, infatti i quadri radiografici possono sovrapporsi, se la tua vet sospetta una tale condizione allora o rivedete l'ipotesi di addormentarlo per una biopsia, visto che i valori renali non sono "malaccio" o si potrebbe tentare una lunga terapia antibiotica con un antibiotico che "agisca bene a livello di ossa" (es. clindamicina) per almeno 3 settimane.

Per quanto riguarda cosa ti devi aspettare credo che la prima cosa saranno problemi legati assunzione di cibo ed acqua.

Per il fatto che a volte sanguina posso dirti che capitava anche alla mia gattina, ma soprattutto nell'ultimo periodo indipendentemente dai farmaci; cerca di somministrare la maggior parte di farmaci sul cibo, se comunque lui è una buona forchetta, perché è possibile che a volte sia tu involontariamente a toccare il tessuto infiammato e quindi più irrorato, ovviamente nel mio caso evitavo con le iniezioni, ma tu dove puoi evita, perché lui "sa come muoversi" per farsi meno male.
Tienimi aggiornata, fai una carezza a Bianco e stai serena,
ciao.


0 
 Profilo
heyday06

Registrato dal: 18-05-2013
| Messaggi : 15
  Post Inserito 29-05-2013 alle ore 19:41   
Cenerevet,

il tuo aiuto mi é stra prezioso!

Mi fa piacere che pensi che abbia una buona qualità di vita e mi rassicuri a proposito dell'antiinfiammatorio. A dirti il vero alla fine ho deciso di fare quello che più sentivo di fare conoscendo Bianco da 18 anni...lo specialista mi aveva consigliato di dargli sia antibiotico che antiinfiammatorio ogni giorno a vita! Continuavo ad osservare Bianco e non lo vedevo così dolorante... quindi dopo tutto quel sanguinamento ho smesso del tutto l'antiinfiammatorio e glielo do occasionalmente se lo vedo parecchio giù...

L'antibiotico come dici anche tu la vet mi ha consigliato di darglielo a cicli. E soprattutto se il gatto sanguina. L'ultimo ciclo l'ho fatto 3 settimane fa. Adesso che il gatto non sanguina mi consigli di fargli comunque un altro ciclo? Oppure aspettare periodi peggiori? Adesso sento in farmacia per i farmaci che mi hai consigliato.

Non ti preoccupare per gl'interrogatori, fammi tutte le domande che hai in mente. Magari mi sfugge qualcosa scrivendo.

Sinceramente nessun vet mi ha mai consigliato un ace inibitore. Fammi sapere se pensi che sia il caso. Le analisi del sangue il micio le fa ogni 3 mesi per la funzinalità renale. In cosa é consigliato l'ace inibitore nei problemi renali cronici? Mi hanno solo detto di fargli iniezioni di fisiologica ogni due giorni. Il micio beve regolarmente e mangia solo cibo umido.

Ok gli darò tutte le sue medicine con il cibo. Ma anche il restomyl e lo stomodine posso metterli nel cibo? Il restomyl mi hanno detto di metterglielo sotto la lingua dove ahimé non ha più mucosa e l'osso é scoperto.

Ancora grazie, a presto e un grande miao da Bianco che é seduto dietro di me e sembra controllare quello che scrivo


0 
 Profilo
Cenerevet
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 26-05-2013
| Messaggi : 1163
  Post Inserito 30-05-2013 alle ore 13:14   
Ciao Heyday,
per l'antibiotico, se comunque l'hai già sospeso da 3 settimane e la situazione ti sembra comunque sotto controllo, aspetta a rifare il ciclo, almeno cerchiamo di evitare che si determini antibiotico resistenza.

Per me, la gestione che stai facendo è la migliore, infatti tu vedi Bianco tutti i giorni e tu in effetti lo conosci meglio di chiunque altro e quindi sei in grado di percepire anche piccole variazioni nella sua sintomatologia, quindi stabilita la migliore terapia possibile hai la possibilità di modularla secondo le necessità del momento.

Una cosa però tengo a precisare, forse mi sono espressa male, ogni indicazione che ti do è solo un suggerimento soprattutto quando si parla di farmaci, soluzioni da vagliare solo e solamente con la veterinaria che lo ha in cura, non di certo con il farmacista, quindi qualunque variazione tu voglia apportare alla terapia (ad esempio provare il meloxicam come antiinfiammatorio) devi parlarne con la tua vet, tra l'altro sono farmaci che necessitano di prescrizione, quindi non acquistabili direttamente in farmacia. Scusa se sono pignola, ma tenevo particolarmente a precisare questo punto.

Per quanto riguarda l'ace inibitore (farmaco che si usa nell'insufficienza renale cronica perché migliorando la perfusione renale è in grado di rallentare la progressione della malattia) te lo chiedevo per capire se la creatinina era scesa a 1,35 mg/dl con la sola dieta e fluidoterapia casalinga o avevi fatto anche dei farmaci specifici. Al momento non c'è nessun bisogno di introdurre l'ace inibitore, in quanto un valore di 1,35 mg/dl rientra nel range della normalità.

Sia il Restomyl che lo Stomodine sono da applicare direttamente in bocca...certo che Bianco deve essere proprio un gatto buonissimo per riuscire a fargli tutte queste cose... non si stressa per niente?

A presto



0 
 Profilo
heyday06

Registrato dal: 18-05-2013
| Messaggi : 15
  Post Inserito 02-06-2013 alle ore 19:35   
Ciao Cenerevet!

In effetti Bianco é un santo più che un gatto. Si fa far di tutto per quanto fastidioso sia...cerco di stressarlo il meno possibile per cui quando fa l'iniezione di fluidi ne approfitto subito dopo per dargli tutti gli integratori. Solo 3 minuti di stress nella sua giornata...

Per la funzionalità renale non ha fatto mai terapia altra che dieta e soluzione fisiologica. Ma é sempre stato un gatto "ballerino" per la creatinina. Un sali-scendi di 2-3-1.90, ora 1.35 da 5 anni a questa parte. Ma proprio non me l'aspettavo che rientrasse nel range per la sua età! E' stata una gran bella sorpresa.

Non ti preoccupare ho già chiesto alla vet per i farmaci che mi hai suggerito Ho parlato del farmacista perché alcuni farmaci non si trovano facilmente e mi dicono di doverli ordinare per tempo.

Volevo chiederti una cosa riguardo al sanguinamento...cosa devo aspettarmi? Aumenterà? Smetterà? Continuerà a vita? A volte mi chiedo quanto sangue sia troppo e se magari rischia di indebolirsi...gli do il multivitaminico ma basta in caso di perdita di sangue? E purtroppo l'alitosi é terribile e sembra dare molto fastidio anche a lui. Mi chiedo se a volte beva dal rubinetto per sciacquarsi la bocca o se per sete vera...

Cenerevet ancora uno stragrazie per la tua disponibilità e un miao a pieni polmoni da Bianco


0 
 Profilo
Cenerevet
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 26-05-2013
| Messaggi : 1163
  Post Inserito 03-06-2013 alle ore 15:16   
Ciao!
Difficile fare una previsione esatta riguardo al sanguinamento...ritengo comunque che un minimo, delle striature, ci possono sempre essere, con il tempo questo può peggiorare, ma non pensiamoci ora, qualora si presentasse il problema si affronterà. Parliamo sempre di perdite di sangue comunque minime, non di vere e proprie emorragie, quindi non credo tu debba preoccuparti di un indebolimento dovuto a questo, ma comunque quando ripeti gli esami per la funzionalità renale, farai anche un emocromo, così puoi valutare anche un'eventuale anemia. Che tipo di multivitaminico gli dai?

Per l'alitosi ti capisco, non penso tu posso fare altro, ma quando reputi che stia aumentando, bhè forse quello è il momento per ripetere un ciclo di antibiotico.

Ti saluto e invio una grattatina virtuale a Bianco.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Cenerevet il 03-06-2013 15:18 ]


0 
 Profilo
heyday06

Registrato dal: 18-05-2013
| Messaggi : 15
  Post Inserito 05-06-2013 alle ore 15:04   
Ciao cenerevet!

Il multivitaminico che gli do é della gimpet, può andar bene?

La vet mi ha dato l'ok sia per la clindamicina sia per la cefovecina. Ovviamente preferirei la seconda ma non si trova..ho chiesto in tre diverse farmacie. Hai un nome da darmi per la cefovecina iniettabile? Il farmacista non é riuscito a trovare niente nel database. La clindamicina l'ho trovata, dalacin da 150g mi dicono. Attendo risposta dalla nostra vet per il dosaggio ma a volte non é raggiungibile per due giorni buoni...se per puro caso ti capita di leggere questo post, in quanto le devo suddividere le compresse? Mattina e sera? Il micetto pesa 4 kg.

Una buona giornata a te Cenerevet!



0 
 Profilo
Cenerevet
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 26-05-2013
| Messaggi : 1163
  Post Inserito 05-06-2013 alle ore 18:24   
Ciao.
Allora il nome commerciale della cefovecina veterinaria è Convenia, è un antibiotico molto costoso, multidose, da buttare dopo 28 giorni dalla ricostituzione, che eventualmente è disponibile presso i veterinari (viene somministrato in ambulatorio, non a casa dal proprietario) insomma se la tua vet non lo usa abitualmente, per tutti questi motivi, direi che non è adatto.

Per quanto riguarda la clindamicina io consiglio sempre il prodotto veterinario (anche perché per legge è quello che bisogna prescrivere), il nome commerciale è Clindacyn.
Purtroppo però non posso aiutarti per la posologia perché dipende dal motivo per cui la tua vet ha deciso di usare questo farmaco: se vuole tentare una terapia per l'osteomielite allora è indicato un dosaggio, se invece lo vuole usare per la "semplice" infezione del cavo orale sia la dose, intervallo tra somministrazioni e durata d'impiego sono diverse.
Insomma mi dispiace sinceramente non poterti aiutare di più, ma devi aspettare che sia lei a farti la ricetta.

Una cosa te la consiglio, visto che Bianco è un santo, associa alla clindamicina dei fermenti lattici per la flora intestinale, perché anche se non riportato nel foglio illustrativo, ho notato sempre nel gatto problemi di feci molli con l'uso di questo antibiotico (es. Florentero o analogo).

Il Gimpet è un ottimo vitaminico, se vuoi integrare anche minerali ti consiglio il VMP pasta, di libera vendita, di solito molto gradita, magari la puoi provare quando finisci il Gimpet.

Fammi sapere le novità.


0 
 Profilo
heyday06

Registrato dal: 18-05-2013
| Messaggi : 15
  Post Inserito 09-06-2013 alle ore 02:28   
Ciao Cenerevet,

ti ringrazio tanto per le dritte. Aspetto ancora risposta dalla vet per la ricetta e ricomincio il ciclo di antibiotico.

Devo dire che ha dei "cicli" in cui non sanguina affatto, poi 3-4 giorni di fila in cui il sangue é notevole. E quando non sanguina ha quasi sempre un misto di saliva/pus/sangue sul mento. Mi fa tanta tenerezza, vorrei aiutarlo perché vedo che a volte la cosa gli da fastidio. L'ho "beccato" un paio di volte infilarsi la zampina in bocca quasi a cercar di arrestare il sanguinamento o fastidio che prova poi ovviamente non ci riesce e allora si rintana nella sua cuccia ad aspettare tempi migliori... Fino a qualche mese fa sanguinava occasionalmente, tipo 3-4 volte al mese...adesso é sempre più frequente...

L'odontoiatra mi suggerì di cauterizzare i vasi sanguigni ma non so quanto possa servire la cosa...tu che ne pensi? E' una cosa che avresti fatto alal tua gatta e le avrebbe migliorato la qualità di vita?

Un'altra cosa che ho notato recentemente é che continua a leccarsi la punta della coda e non capisco proprio perché. Sembra che la cosa lo calmi ma forse sono io che interpreto male. Chissà cosa vuol dire...E' ancora capace di usare la lettiera ma vedo che trattiene l'urina il più a lungo possibile e quando finalmente va in bagno fa fiotti di pipì...un paio di volte é capitato che si facesse pipì addosso...

Dunque, per gli integratori e colluttori ho un notevole dilemma...ogni volta che gli apro la bocca anche con il cotton fioc lui inizia a sanguinare copiosamente e sento di torturarlo. Per quanto provi ad essere creativa non riesco a trovare soluzioni. Tu pensi che se gli metto lo stomodine e restomyl nel cibo serva a qualcosa? Avevo pensato ad una siringa ma il gel non é liquido abbastanza e comunque vedo che si stressa molto non appena ci si avvicina alla sua bocca.

Ti auguro una buona domenica, a presto!


0 
 Profilo
Cenerevet
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 26-05-2013
| Messaggi : 1163
  Post Inserito 10-06-2013 alle ore 09:17   
Buongiorno e buon inizio settimana.

Sinceramente, visto che mi chiedi un consiglio da proprietaria, io non avrei fatto cauterizzare i vasi della mia gattina, mi pare un intervento che possa dare solo momentanei miglioramenti, ma c'è da dire che però io nel mio caso sapevo di star "lottando" contro un osteosarcoma, anche se la diagnosi era stata emessa con un citologico che, non mi stanco mai di dire, non dà una diagnosi di certezza, nel mio caso la certezza me l'ha poi data evoluzione.

Il leccarsi la coda potrebbe essere effettivamente un modo per lui di convogliare lo stress, a volte i gatti lo fanno, addirittura, se molto accentuato come comportamento, possono arrivare a causarsi la caduta del pelo (alopecia) anche se di solito la zona che si leccano è l'addome. Hai mai utilizzato il diffusore Feliway? sono feromoni facciali felini, cioè sostanze odorose che normalmente i gatti producono in situazioni di calma, quindi sentirli "nell'aria" per un gatto può dare un certo benessere.

Per la pipì, i motivi potrebbero essere molti, per cui a volte "gli scappa", quando devi ricontrollare la funzionalità renale? a quando risale l'ultimo esame delle urine?

Come ti dicevo in un altro post io eviterei di dargli cose direttamente in bocca, per me è solo fonte di stress e dolore per te e lui, è logico i prodotti topici possono aiutare, ma sinceramente non li reputo, nella sua situazione, così strettamente necessari. Il Restomyl è caratterizzato da un'elevata adesività alle mucose, per cui forse puoi provare a darglielo sul cibo e sperare che qualcosa aderisca lì dove c'è bisogno, lo Stomodine lo sospenderei.

Ciao, ciao


0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.099 Secondi