home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del gatto  >>  Gatti segregati in appartamento - Discussione n 80753 - PermaLink
   Gatti segregati in appartamento
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 8 )
saraAlba

Registrato dal: 04-01-2013
| Messaggi : 117
  Post Inserito 09-05-2013 alle ore 02:19   
Salve a tutti,
vorrei porre un quesito. Avendo dei gattini da dare in adozione ho frequentato inserzioni a tema. Su alcune di queste, probabilmente inserite da volontari ho trovato questa inderogabile condizione:
"affidasi solo in appartamento senza giardino". Stupita ( pensavo fosse meglio con giardino!) Ho chiesto a un volontario che mi ha parlato di un possibile rischio: chi ha il giardino li tiene fuori casa". Ora, a parte che non credo che la cosa sia automatica, mi vien da chiedere quanto possa soffrire un gatto rinchiuso a vita in un appartamento e quanto non sarebbe più felice di disporre di un piccolo spazio all'aperto.
Voi che ne pensate?

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: saraAlba il 09-05-2013 02:32 ]


0 
 Profilo
ernesto16cleo

Registrato dal: 22-03-2011
| Messaggi : 1646
  Post Inserito 09-05-2013 alle ore 09:35   
Mah, ci sono tante ragioni per cui si decide che é meglio tenere il gatto in casa: ha un carattere particolare, é FIV+ etc. Ma come dici tu non é certo automatico che uno che ha il giardino lo lasci sempre fuori! Cmq io nell'inserzione non lo metterei a meno che non ci siano ragioni particolari, ma ne parlerei direttamente a quelli che si offrono per prenderlo in adozione: se la zona é pericolosa, molto trafficata etc io lo terrei in casa.

Io ho due gatti che vivono solo in casa, perché il giardino non l'abbiamo. Il gatti si abitua e può vivere tranquillamente in casa, certo se ha un piccolo giardino, possibilmente lontano da strade trafficate, tanto meglio.


0 
 Profilo
ericaf

Registrato dal: 01-01-2011
| Messaggi : 3558
  Post Inserito 09-05-2013 alle ore 11:49   
i gatti si adattano. tutti i miei gatti vivono solo ed esclusivamente in casa, anche se ho un terrazzo grande, e stanno bene e sono felici. è forse più difficile abituare dei randagi a vivere in casa, ma gatti che non sono mai usciti spesso hanno paura a varcare la porta di casa (ad esempio le mie), per loro è normale e il loro territorio è l'appartamento.
non è una modalità incompatibile con la loro natura e noi, vivendo su un incrocio molto trafficato e ad alta velocità, siamo più tranquilli.


0 
 Profilo
irrosa89

Registrato dal: 05-04-2012
| Messaggi : 259
  Post Inserito 09-05-2013 alle ore 13:45   
Io per esempio la maggior parte dei gatti che ho avuto li ho sempre tenuti dentro e non erano affatto sofferenti..si erano adattati piuttosto bene!!! Ora però facendo l'esempio di Kira che è stata tolta dalla strada e quindi randagia, e con un caratterino particolare, la tengo sia fuori che dentro perchè se la lascio trp tempo dentro sclera
Dipende molto dal gatto e dalla zona..


0 
 Profilo
Sarina1984

Registrato dal: 08-03-2013
| Messaggi : 255
  Post Inserito 17-05-2013 alle ore 15:58   
A volte anch' io mi faccio dei problemi perchè la mia di casa era randagia ma quando l' ho portata a casa (la prima un appartamento) dopo averla rimessa in sesto se ne stava in casa, al massimo sul balcone ma la vedevi che voleva uscire quindi quando poi abbiamo cambiato casa, con giardino per lei è stato il massimo però devo dire che sono tranquilla perchè ha un carattere particolare è una timidona mentre la gattina dell' ufficio l' abbiamo allevata noi e non è mai uscita, sta con noi nell' orario d' ufficio, il sabato e la domenica a volte sta sola e un po' mi dispiace ma preferisco così piuttosto che morta perchè qua fuori c' è un via vai di macchine e altri pericoli che non ce la sentiamo di rischiarla....


0 
 Profilo
GinniB

Registrato dal: 29-05-2013
| Messaggi : 6
  Post Inserito 29-05-2013 alle ore 21:54   
Ciao! Anche io di recente ho dato in adozione due gattini che ho svezzato.
Un ragazzo che me ne aveva chiesto uno, aveva la casa col giardino. Alla domanda se aveva mai avuto gatti, mi rispose che ne aveva avuti due, entrambi morti investiti dalle auto. Al ché ho preferito non dargli il gattino in adozione per evitargli di essere il terzo! Il giardino va benissimo, a patto che sia un posto sicuro per il gatto!



1 
 Profilo
teodor

Registrato dal: 29-04-2012
| Messaggi : 377
  Post Inserito 29-05-2013 alle ore 22:22   
E' una prassi che conosco gattili associazioni preferiscono dare in adozione a chi non ha il giardino.Io penso che per il gatto poter uscire sia una cosa per lui bella e stimolante più di qualsiasi tiragraffio gioco palestrina che possiamo mettere in casa per stimolarlo e farlo giocare.ma allo stesso tempo può essere rischioso.Io l'anno scorso portai il mio gatto di 15 anni in campagna e piano piano iniziava a uscire e gli piaceva un sacco ma per mio egoismo poi non l'ho fatto più uscire per la paura che gli succedesse qualcosa,ogni volta che usciva non voleva più tornare, e io diventavo ansiosa.


0 
 Profilo
Nerina75

Registrato dal: 03-06-2013
| Messaggi : 8
  Post Inserito 03-06-2013 alle ore 12:42   
I miei gatti vivono in giardino di giorno, la sera entrano in casa a dormire, se il tempo è brutto entrano in casa, però credetemi vederli giocare, salire sugli alberi, rincorrere insetti, correre, incuriosirsi per ogni cosa, non è la stessa cosa! anche se anche quando stanno fuori l'ansia c'è però chiusi in casa non resistono diventono pazzi, anche perchè il mio balcone e giardino non può essere messo in sicurezza, quindi dovrei rinchiuderli dentro... visto che la zona non è pericolosa.. preferisco farli uscire..



0 
 Profilo
-StreGatta-

Registrato dal: 04-06-2013
| Messaggi : 8
  Post Inserito 04-06-2013 alle ore 13:04   
Per quanto mi riguarda, prima di prendere il mio attuale micino, ho cercato nei gattili. Alla risposta ''Abito al piano terra'' c'è stato un silenzio tombale e mi hanno guardata in cagnesco. Loro, salvandoli da situazioni estreme, pare che non consentano le adozioni a chi abita al piano terra perchè potrebbe finire sotto un'auto. Preferiscono invece lasciarli a chi abita in alto a patto che metta recinzioni non solo fino al livello del parapetto ma anche oltre, tipo lager. Ora, io ho sempre avuto gatti e dipende dalla loro indole: se è avventuroso se ne va a spasso e rischia di finire sotto un'auto, se è più timoroso anche con il giardino rimarrà vicino casa. Per come la vedo io il gatto ha bisogno di uscire di tanto in tanto (balcone o giardino che sia) perchè ho visto chi perdeva troppo pelo per la temperatura costante e chi invece aveva problemi di crescita perchè troppo stressato. Ho sentito invece dire che alcuni gatti vivono segregati in casa e non danno il minimo segno di stress. Dipende come sempre dal gatto e dall'intelligenza di chi se ne occupa.


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.986 Secondi