home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del cane  >>  Golia sta cambiando atteggiamento - Discussione n 79847 - PermaLink
   Golia sta cambiando atteggiamento
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 7 )
dolceotto

Registrato dal: 18-08-2012
| Messaggi : 184
  Post Inserito 20-03-2013 alle ore 12:03   
Golia vive con me da 2 mesi dopo avere passato i suoi primi anni di vita maltrattato (la sua storia l'ho pubblicata in "i nostri pets". Quando è arrivato era molto impaurito e sottomesso, ora a distanza di 2 mesi è un cane molto felice, giocoso, si sdraia a pancia in sù per farsi accarezzare e con noi di famiglia è veramente fantastico. Il problema è con le altre persone che frequentano la nostra casa: diventa aggressiva, ringhia e con mio cognato e mia nipote è stato anche aggressivo e ha tentato di morderli. Ho pensato che possa essere una sua paura di essere portato via: dopo essere stato tolto dalla persona che gli ha sparato, ha vissuto con le volontarie, poi è stato in affidamento per un mese con una ragazza e infine è arrivato qui da me. I miei familiari sono tutti appassionati di animali, hanno sempre avuto cani, gatti e cavalli, quindi non credo che la causa sia un loro atteggiamento sbagliato, quindi vorrei capire come devo comportarmi quando si atteggia in modo aggressivo, forse è solo questione di tempo? Piano piano capirà che lui starà per sempre con noi e che non vogliamo ASSOLUTAMENTE ABBANDONARLO?
La mia famiglia è un punto di riferimento importante per me, se avessi bisogno in caso di eventi straordinari, loro sarebbero le uniche persone a cui lo affiderei, riuscirà a acquistare fiducia anche in loro? Devo sgridarlo quando si dimostra aggressivo? Ringrazio anticipatamente per i consigli che mi verrano dati.


0 
 Profilo
aion

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1599
  Post Inserito 20-03-2013 alle ore 13:43   
in realtà avendo voi preso un cane adulto(ho seguito e tifato per voi) credo voi dobbiate scoprire ogni suo tipo di reazione.
mi sembra molto simile ad un pastore abruzzese che per ibndole sono cani da protezione gregge pertanto è normale che lui cerchi di tutelarvi.
non ascriverei al suo passato tantomeno alla paura di essere portato via il suo fare aggressivo bensi' è semplicemente atteggiamento di un capo branco che intorno a se' ha persone che lo amano, viziano(non è uno offesa anche i miei cani lo sono) e che sono , forse, sempre impietosite da un passato cosi' tragico.
siete forse un po' troppo dolci e comprensivi???
ad ogni modo, avendo avuto un pasotre abruzzese, dovete assolutamente non permettergli certe cose.......posso essere molto aggressivi come razza anche verso altri cani e se "viziati" troppo possono ostrare segni di rabbia anche contro i padroni magari solo per averli scavalcati.
fuori come si comporta?



[ Questo Messaggio è stato Modificato da: aion il 20-03-2013 19:07 ]


1 
 Profilo
dolceotto

Registrato dal: 18-08-2012
| Messaggi : 184
  Post Inserito 20-03-2013 alle ore 19:27   
Quando siamo fuori se incrociamo altri cani è socievole, mentre se passiamo davanti alle altre proprietà e ci sono i cani che, giustamente abbaiano e ringhiano al nostro passaggio diventa aggressivo (ringhia). C'è una cagnetta tutta nera vicino a noi, con lei è molto affettuoso, piange se è legata e se non può avvicinarsi a lei. Anche lei, ogni volta che lo incontra è molto affettuosa. Noi scherzosamente diciamo che è innamorato! In generale in presenza di altri cani che non ringhiano né abbaiano è tranquillo, la situazione cambia se abbaiano o gli ringhiano contro. Per ora non ci sono stati momenti in cui non sono riuscita a gestirlo, anche quando tira il guinzaglio per avvicinarsi ai cani un pò PIù aggressivi riesco a controllarlo, la mia paura è che crescendo (Otto il maremmano abruzzese che avevo prima era grosso il doppio) e se lui diventasse grande e forte come Otto non so se riuscirei a tenerlo quando si scaglia in quel modo! L'altra settimana volevo caricarlo in auto, nel posto attrezato per lui, ma si è piantato e non sono riuscita a farlo salire, quindi l'ho caricato dietro nel posto passeggeri, ma è rischioso e pericoloso. Però, ottenuto quello che voleva, ha viaggato tranquillo e contento nel posto dove voleva stare lui. Sta prendendo un pò il sopravvento e tende a fare quello che vuole lui! Non mi crea problemi particolari, però mi rendo conto che è davvero un testone e tende a fare quello che vuole lui! E siamo solo all'inizio.


0 
 Profilo
GioTeo

Registrato dal: 31-01-2012
| Messaggi : 201
  Post Inserito 20-03-2013 alle ore 23:41   
Pare proprio che passato il momento iniziale dove era spaesato e insicuro, ora avendo certezze sui vostri sentimenti nei suoi riguardi, tenta la classica "scalata" anche il mio Teo in arrivo da un canile del sud lo fece e sento dai vari racconti che e' un atteggiamento molto diffuso specialmente se parliamo di certe razze, a suo tempo cercai (essendo stato avvertito che sarebbe potuto succedere) di essere assolutamente inflessibile, mi sono ritrovato addirittura un paio di volte a dover schienare Teo (lupoide kg 30 ma c'e' di peggio) per aver ragione della situazione...passato quel momento fu amore vero tra maschi!!! per es io non gli avrei data vinta la questione sul posto in auto, ora si e' creato un precedente e sara' piu' difficile convincerlo la prox volta..niente di irreparabile solo sara' un po' piu' difficile, e' un periodo in cui i "NO" con voce decisa devono essere coerenti con i comportamenti sucessivi, oppure un rumore improvviso puo' interrompere un atteggiamento sbagliato...tutti gli espedienti vanno bene escludendo la violenza che non da' frutti mai, credo di essermi dilungato un po' troppo ma mi e' venuto in mente Teo in quei gg...non volevo insegnare nulla solo testimoniare che le armi piu' forti secondo me che abbiamo per scoraggiare questi tentativi sono la pazienza e la coerenza....una carezza al bel Golia fortunato ad essere con voi.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: GioTeo il 20-03-2013 23:43 ]


0 
 Profilo
mary84
| EDUCATORE CINOFILO

Registrato dal: 31-03-2009
| Messaggi : 3785
  Post Inserito 21-03-2013 alle ore 14:23   
bisognerebbe capire perchè ha scatti aggressivi con determinate persone o in determinati momenti, magari può essere stato un come lo chiamo io "grido all'invasore "perchè qualche vostro parente o amico ha varcato la soglia di casa e lui non lo conosceva prima ...
può essere stato un movimento a scatti di un umano che lo ha fatto scattare insomma ci sarebbero tanti paramentri da valutare .


0 
 Profilo
dolceotto

Registrato dal: 18-08-2012
| Messaggi : 184
  Post Inserito 21-03-2013 alle ore 17:42   
Con mio cognato si è rivoltato in casa sua,siamo arrivati a piedi e fuori pioveva e mio cognato ha preso un asciugamano per asciugarlo, quindi non nel suo territorio e tra l'altro, dopo, ha continuato tranquillamente a giocare con mia nipote che è una bimba di 3 anni, forse gli ha ricordato qualcosa del suo passato, ho pensato che l'asciugarlo con l'asciugamano potesse avergli fatto paura, anche se a casa nostra lo asciughiamo sempre e senza problemi. Con mia nipote, invece, è successo in casa nostra, con noi presenti. Mia nipote lo ha chiamato e ha accennato una carezza, ha ringhiato e fatto il gesto di un morso nel viso, che poi però non ha portato, fortunatamente fino in fondo. Sono convinta che Golia non farebbe mai del male a nessuno, non ha indole cattiva, anzi è un cane molto intelligente e affettuoso, ma forse tende a proteggersi.


0 
 Profilo
Anna49
| CV STAFF

Registrato dal: 14-05-2012
| Messaggi : 8053
  Post Inserito 21-03-2013 alle ore 18:03   
per esperienza posso dirti che alcuni cani che provengono da un canile, se traumatizzati, hanno a volte delle reazioni improvvise e non prevedibili, anche con Chicco mi sta capitando e soprattutto quando, per una ragione che è solo nella loro testa, un movimento a loro appare strano, o una postura, o anche il semplice camminare lentamente verso di loro. Si innesca in loro un senso di minaccia, poi per fortuna passa subito e riconoscono di nuovo l'ambiente circostante. Io però starei attenta a farlo giocare con una bimba, lo so che Otto non è cattivo, come non è cattivo il mio Chicco, ma qualche precauzione bisogna prenderla per evitare episodi spiacevoli, poi il tempo farà il suo corso, lui acquisterà piena fiducia nel mondo e non dovrà più difendersi da nessuno.
dai una carezza al tuo gioiello

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Anna49 il 21-03-2013 18:04 ]


0 
 Profilo
dolceotto

Registrato dal: 18-08-2012
| Messaggi : 184
  Post Inserito 21-03-2013 alle ore 18:07   


20-03-2013 alle ore 23:41, GioTeo wrote:
Pare proprio che passato il momento iniziale dove era spaesato e insicuro, ora avendo certezze sui vostri sentimenti nei suoi riguardi, tenta la classica "scalata" anche il mio Teo in arrivo da un canile del sud lo fece e sento dai vari racconti che e' un atteggiamento molto diffuso specialmente se parliamo di certe razze, a suo tempo cercai (essendo stato avvertito che sarebbe potuto succedere) di essere assolutamente inflessibile, mi sono ritrovato addirittura un paio di volte a dover schienare Teo (lupoide kg 30 ma c'e' di peggio) per aver ragione della situazione...passato quel momento fu amore vero tra maschi!!! per es io non gli avrei data vinta la questione sul posto in auto, ora si e' creato un precedente e sara' piu' difficile convincerlo la prox volta..niente di irreparabile solo sara' un po' piu' difficile, e' un periodo in cui i "NO" con voce decisa devono essere coerenti con i comportamenti sucessivi, oppure un rumore improvviso puo' interrompere un atteggiamento sbagliato...tutti gli espedienti vanno bene escludendo la violenza che non da' frutti mai, credo di essermi dilungato un po' troppo ma mi e' venuto in mente Teo in quei gg...non volevo insegnare nulla solo testimoniare che le armi piu' forti secondo me che abbiamo per scoraggiare questi tentativi sono la pazienza e la coerenza....una carezza al bel Golia fortunato ad essere con voi.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: GioTeo il 20-03-2013 23:43 ]


Non ti intrometti, anzi, mi ritrovo anche nella tua esperienza. Sicuramente ha acquisito l'autostima di cui prima era privo e quindi sta recuperando un pò le sue origini maremmane, e so quanto possono essere testardi. Il problema con il posto in auto è che si era piantato immobile e non riuscivamo a spostarlo di un centimetro. Abbiamo ceduto facilmente perché eravamo solo io e mia figlia, dovevamo portarlo dal veterinario e, inoltre, a vederlo piantato tipo sasso, mi veniva anche da ridere 8 sò che è sbagliato!!!)


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.899 Secondi