home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  I nostri Pets  >>  La mia piccola famiglia. - Discussione n 79640 - PermaLink
   La mia piccola famiglia.

( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 2 di 2
didi45

Registrato dal: 25-09-2011
| Messaggi : 5461
  Post Inserito 10-03-2013 alle ore 00:29   
Il cane è splendido e il resto della famiglia mi incuriosisce.
Come mai questo interessamento ai topastri? Scusa l'ignoranza ma sono ratti o sono topi?Che comportamento hanno?,mi piacerebbe avere notizie in proposito.Se non ricordo male Lorenz ne parlava come animali estremamente intelligenti e non è facile trovare qualcuno che abbia esperienza con loro.
Mi piacerebbe che ce ne parlassi.


0 
 Profilo
aion

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1599
  Post Inserito 10-03-2013 alle ore 20:53   
che belle storie!!
posso chiedere cosa vuol dire "topo da pasto"?
tex è davvero bello, pensa che fortuna arrivare nelle tue mani!!!


0 
 Profilo
Frattaglia

Registrato dal: 04-03-2013
| Messaggi : 10
  Post Inserito 11-03-2013 alle ore 13:25   
Sono ormai 4 anni che ho stretto amicizia con i Ratti norvegesi, prima ancora che arrivasse Tex, mi ero letteralmente innamorata del mio primo ratto (Brisby) Sono animali estremamente intelligenti, quasi al pari d'un cane, imparano il loro nome, sono coccoloni, molto curiosi, e se ci si impegna un po' li si può anche addestrare ad esempio al riporto o all'esecuzione di comandi come gira, o in piedi...cercano il contatto con l'uomo perchè sono frutto d'una selezione (umana) sin dall'epoca Romana, non hanno timore nei nostri confronti, ed un po' come per i cani, sono territoriali e rispondono ad un Leader. Avrei un sacco di storie e conoscenze da scrivere in merito, perchè sono animali fantastici, nulla di paragonabile ad un criceto, e meglio addirittura di un coniglio. Il loro aspetto simile al ratto di fogna (ratto ratto) purtroppo spaventa molte persone, ma sono due specie completamente diverse. Ratto da Pasto e Ratto da compagna sono due tipologie di ratti diversi, ma solo per selezione (umana) non per specie. Il ratto da compagna è il risultato finale di accoppiamenti tra ratti socievoli, docili poco istintivi, per questo più propensi a stringere amicizia con umani o con altri animali. Il ratto da pasto invece è semplicemente il frutto di un accoppiamento tra ratti qualunque, giusto per mettere alla luce rattini che poi verranno dati in pasto a serpenti affamati. Il ratto da pasto è considerato CIBO e nessuno si prende la briga di stare li con loro quando sono piccoli, a manipolarli e fagli prendere confidenza, sono più istintivi, e dunque più timorosi. Astaire è un ratto da pasto, ma l'ho presa piccola piccola, e ho impegnato tutte le mie forze per farla diventare socievole. Almeno una mezz'ora tutti i giorni me la mettevo dentro la maglietta perchè prendesse confidenza con il mio odore e si sentisse al sicuro da rumori e odori del mondo esterno che avrebbe potuto considerare pericolosi. Le ho insegnato a saltare a comando, riconosce il suo nome, come per i cani, azione corretta=premio! Funziona alla grande. Sono animali pulitissimi, sia a livello di igiene personale sia nella gabbia. Ponendo una vaschetta a mò di lettiera e riponendovi le prime volte le loro piccole feci (secche come quelle dei conigli) imparano subito quale sia il posto giusto dove farla. Sono talmente puliti che se li annusi il pelo quasi profuma, ed è sempre di una lucentezza impensabile. Non sono longevi, il loro cuore batte veramente forte, per questo la vita media è circa 3 anni, ma spesso con l'avanzare dell'età arrivati attorno ai 2 cominciano ad insorgere tumori, perchè senza volerlo il loro orologio biologico in natura avrebbe già smesso da tempo di girare, ma in cattività, senza predatori e senza agenti esterni, superano la loro normale soglia di vita, ed il corpo comincia a cedere...Non mordono mai, anche se manipolati male, al limite fanno un suono, come per dire "AHIA!". Il bello del ratto è la sua dimensione, non troppo grande da sembrare una Nutria, n'è troppo piccolo da avere paura di romperlo. il mio primo ratto (che era un maschio) pesava quasi mezzo chilo, ma era la sua conformazione, un bel topone da prendere in braccio. si faceva fare qualunque cosa, lo giravo a pancia in su e grattini sulla pancia, socchiudeva perfino gli occhi, e stava li a farsi coccolare.
Consiglio a tutti, almeno un esperienza con un ratto domestico, ne rimarrete senza dubbio sorpresi!

Grazie per i meravigliosi commenti, ho sempre amato qualunque tipo di animale e non mi è mai mancata la possibilità di conoscerli ed imparare il loro modo di vivere, comunicare ed interagire.


0 
 Profilo
didi45

Registrato dal: 25-09-2011
| Messaggi : 5461
  Post Inserito 13-03-2013 alle ore 01:29   
Ti ringrazio infinitamente delle tue spiegazioni,mi affascina poter scoprire il comportamento di tante specie ma non è facile imbattersi in qualcuno esperto in ratti.Talvolta di alcuni animali si ha paura senza neppure conoscere la loro intelligenza le loro abitudini la loro pulizia.
Ti auguro di godere a lungo la tua famiglia.Cane compreso che è bellissimo.


1 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 )


Generazione pagina: 0.514 Secondi