home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Varie  >>  Animali maltrattati, chiuso il Rifugio Emma - Discussione n 61989 - PermaLink
   Animali maltrattati, chiuso il Rifugio Emma

( 1 | 2 | 3 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 24 )
revolution_luna

Registrato dal: 04-07-2007
| Messaggi : 14838
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 15:17   
Sono state aperte diverse discussioni per aiutare il rifugio, io ci sono anche andata qualche volta con Vale77 e Ginapina.

LA NOSTRA VISITA


EMERGENZA COPERTE

Cercando per il forum comunque ne saltano fuori tanti altri. C'è stato anche l'inviato di Striscia la notizia Edoardo Stoppa e l'hanno aiutata anche i ragazzi dello Zoo di 105. Ieri l'amara scoperta, un articolo di giornale:


La proprietaria, Sonia Auci, denunciata. I 90 cani smistati nelle altre associazioni

POGLIANO - Sigilli al «Nuovo rifugio Emma». La struttura per cani, molto nota in zona per gli appelli della sua responsabile Sonia Auci , è stata messa sotto sequestro dopo un'attività congiunta del Corpo forestale dello Stato, Asl e Polizia locale. Dal sopralluogo effettuato, i tecnici hanno valutato le condizioni in cui si trovava il rifugio e hanno trovato la struttura in pessime condizioni. Tanto che per la responsabile del rifugio è scattata una denuncia per maltrattamento di animali e gli animali che erano custoditi sono stati smistati in centri della zona sotto la custodia del Comune. L'operazione è avvenuta martedì 30 novembre: agenti del Corpo forestale, agenti della Polizia locale di Nerviano e personale del servizio veterinario dell'Asl si sono presentati al rifugio che, come noto, sorge sul confine tra Pogliano e Nerviano, all'interno del Parco del Roccolo. Una lunga attività di accertamenti che si è conclusa in serata. Al termine, il verdetto: messo sotto sequestro il rifugio così come la novantina di cani presenti, 10 cavalli adulti, un pony e un maiale. La situazione era stata segnalata alle autorità che hanno voluto così andare a chiarire il tutto. Con l'operazione di martedì le autorità hanno rilevato cani che giravano in mezzo al fango ed escrementi, cavalli malnutriti, un grande degrado che era incompatibile con la permanenza di animali. Oltre a questo il dito è stato puntato contro la rete metallica di fortuna utilizzata per perimetrare il rifugio, sulle cataste di materiale abbandonato sul terreno, tettoie realizzate con materiale di risulta. Insomma, nulla di tutto quello che servirebbe in un rifugio ad hoc. Durante l'operazione è stato rinvenuto anche un cavallo privo di vita: si trovava sul terreno ed era stato coperto. Lo stesso cavallo, poco prima, aveva necessitato di cure tanto che sul posto erano intervenuti anche i vigili del fuoco per rimetterlo in piedi. Insomma, le autorità hanno constatato che quel luogo non era assolutamente adatto ad ospitare gli animali. Ora resta da vedere come si evolverà la questione con l'area del rifugio a disposizione del pm per le indagini. Come detto, il rifugio è molto conosciuto: tanti gli appelli della sua responsabile in televisione. Ad esempio, sulla Rai ma anche a Canale 5 a «Striscia la notizia». Sempre difficile la vita della struttura che recentemente aveva preso contatti col Comune Arconate dove già si stava predisponendo il terreno che sarebbe la nuova sede. 


fonte: www.settegiorni.it




Non so davvero coda dire, le nostre ricerche con i volontari continuano, provo solo un gran magone per quei poveri animali, che nulla centrano qualunque sia la verità










[ Questo Messaggio è stato Modificato da: revolution_luna il 05-12-2010 20:22 ]


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 16:03   
E' una realtà che conosco, non me la sento di giudicare, bisognerebbe sapere SE riceveva qualche aiuto dal comune oppure no...perchè in tal caso, essere responsabili di un rifugio vuol dire fare i salti mortali...


0 
 Profilo
revolution_luna

Registrato dal: 04-07-2007
| Messaggi : 14838
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 16:22   

Capisco Miss..
Resta anche da capire un altro fatto da non prendere alla leggera. Non lavora e ha un figlio piccolo, di cosa vivono? Non vivono in strada eh..
Salti mortali o no, credo comunque che se le hanno sequestrato tutti gli animali un mitivo ci sarà, lo sappiamo bene quanto sono lente le azioni di solito, qui è anni che si và avanti


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 16:48   
Dico solo che spesso, ad esempio, ci si può ritrovare come niente con emergenze da affrontare, bocche in più da sfamare e che le 'autorità' hanno una lentezza esasperante, non ci si rende conto che gli animali mangiano tutti i giorni e che vanno curati tempestivamente. Dico solo che è difficile, tutto qua, e che conoscendo questo mondo non farei la responsabile nemmeno se mi pagassero un milione di euro al mese...


0 
 Profilo
revolution_luna

Registrato dal: 04-07-2007
| Messaggi : 14838
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 17:03   

Metto qui uno spunto di riflessione. Se vivessimo una situazione di emergenza, pochi soldi, troppi animali, sfratto esecutivo, davvero ci faremmo mandare altri cani dal sud? Così diventerebbero sempre di più e di più e ancora di più..
Con i cavalli veniva fatta la "pet teraphy" senza permessi e senza qualifiche..
Insomma al momento è difficile stabilire la verità, ma tutta questo splendore all'orizzonte non si vede


0 
 Profilo
rolando

Registrato dal: 05-12-2010
| Messaggi : 8
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 17:23   
sono riuscito a iscrivermi... :)
allora, premesso che sono un ex volontario della auci vorrei sottolineare un paio di cose:
- la auci non riceveva sovvenzioni comunali, nè di alcun genere.
D'altra parte va detto che il rifugio era abusivo, su un terreno occupato abusivamente, difficile ottenere aiuti in quella situazione.
Con altri volontari abbiamo provato a regolarizzare la situazione, sia dell'associazione che del rifugio.
La auci non si è mai presentata agli appuntamenti fissati con avvocato, commercialista, ecc...
- Le situazioni d'emergenza capitano, ma se da 20 anni la situazione è emergenza e a rimetterci sono i cani forse è meglio chiudere...
a titolo di esempio, riporto un articolo del corriere del 98 che descrive la situazione del precedente rifugio della auci:

http://archiviostorico.corriere.it/1998/dicembre/02/Dissetati_dai_pompieri_cinquanta_cani_co_2_9812022324.shtml

poi le cose da dire sono davvero tante, per info su qualcosa in particolare chiedete pure!
ciao!


0 
 Profilo
revolution_luna

Registrato dal: 04-07-2007
| Messaggi : 14838
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 17:33   


Ciao Rolando e benvenuto. Ho sentito parlare del rifugio Elsa, evidentemente non è la prima volta, ma spero che sia l'ultima.
Però.. 20 anni (20!!)..
Si sono svegliati solo ora? Qual'è stata la fine del rifugio Elsa? Sequestrato anche quello oppure chiuso volontariamente dalla signora? (nell'articolo però c'è scritto Rosa, che io sappia si chiama Sonia)


0 
 Profilo
rolando

Registrato dal: 05-12-2010
| Messaggi : 8
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 17:40   
rosa è la sorella di sonia.
in realtà però il rifugio era gestito da sonia in quanto rosa (che ho conosciuto) ha dei seri problemi, cosa peraltro ammessa anche da sonia auci e dalla madre!
il rifugio elsa è stato sgomberato dalle autorità, esattamente come è successo con il nuovo rifugio...
in seguito a quello sgombero la polizia ecozoofila si è interessata al caso. ora recupero la mail che mi ha mandato il comandante e la posto, così è più chiaro!



0 
 Profilo
rolando

Registrato dal: 05-12-2010
| Messaggi : 8
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 17:44   
“Se si riferisce alla situazione di Pogliano vorrei precisarle che me ne sono interessato circa 2 anni fa intervenendo per prorogare lo sfratto e poi per trovare una nuova sistemazione
In seguito ho dovuto rispondere ai Carabinieri come testimone ed infine Sonia Auci sta ancora utilizzando il mio cartello provvisorio di 2 anni fa e dicendo in giro che è una nostra guardia zoofila
Ho già chiarito più volte a chiunque mi abbia chiesto informazioni la mia e nostra estraneità a qualsiasi iniziativa posta in essere dalla Auci e da sua sorella
Anche la ASL di RHO è stata informata come i Carabinieri di zona
La invito a non voler travisare un gesto di solidarietà fatto in un momento di necessità con una nostra condivisione di un sistema da aborrire
Se lo desidera condivida questa risposta con i suoi amici e chiunque pensi che noi sosteniamo tale situazione
La ringrazio della sincerità e la saluto cordialmente”

(com. Ercole Ciaglia - Corpo di Polizia Ecozoofila)


0 
 Profilo
ginapina

Registrato dal: 17-07-2007
| Messaggi : 502
  Post Inserito 05-12-2010 alle ore 18:34   
Sono stata al rifugio di Sonia molte volte per portare cibo e farmaci.
La prima volta ci sono stata con Revolution circa 2 anni fa.

Sonia sapeva bene che da un momento all'altro avrebbe dovuto sgomberare anche perchè il proprietario del terreno le aveva dato da tempo lo sfratto. Cio nonostante ha preso altri cavalli, addirittura 10,
i cani sono diventati 80, si faceva mandare cani dai canili del Sud.

Sonia aiutava gli animali e gli animali aiutavano lei, nel senso che faceva leva sul buon cuore di volontari e amanti degli animali per raccogliere fondi. L'anno scorso i volontari hanno fatto una colletta per comperarle un'automobile a 8.000 euro !
Poi c'è stata una raccolta fondi per una bambina malata di tumore! Ho letto in rete che sono stati raccolti 20.000 euro. Come sappiamo tutti,
in Italia c'è un eccellente servizio sanitario, le operazioni sono gratuite.






0 
 Profilo
( | 2 | 3 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.164 Secondi