home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  I nostri Pets  >>  In vacanza con Fido: consigli, vaccinazioni e passaporto - Discussione n 57842 - PermaLink
   In vacanza con Fido: consigli, vaccinazioni e passaporto

( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 10 )
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 04-08-2010 alle ore 21:52   
Quando si decide di condividere le vacanze con il proprio amico a quattro zampe, è fondamentale:

- programmare il viaggio con largo anticipo
- scegliere una meta adatta al cane o al gatto tenendo conto dell’età, del temperamento, delle abitudini, di eventuali patologie che potrebbero acutizzarsi e degli ambienti che meglio si prestano a soddisfare le sue caratteristiche etologiche. Non si può portare un animale abituato a climi rigidi in zone troppo calde!

Prima di partire è importante:

- sottoporre l’animale a una visita veterinaria per controllarne lo stato di salute e verificare che sia in regola con le vaccinazioni
- ricordare che i cani devono essere sempre identificati, con tatuaggio valido fino al 2011) o microchip
- microchippare il gatto, nonostante non ne sussista obbligo se non si esce dai confini nazionali, potrebbe rivelarsi utile in caso di allontanamento o smarrimento
- munire il quattro zampe di una medaglietta di riconoscimento recante il suo nome e un vostro recapito telefonico
- mettere in borsa il libretto sanitario e una foto recente dell'animale da utilizzare in caso di smarrimento.

da lav.it



IMPORTANTE!!!

1) Con il via libera del Senato, l'animale incidentato - da venerdì 30 luglio - entra di diritto nel Codice della Strada e dovrà essere soccorso. Palazzo Madama ha approvato senza modifiche le disposizioni già approvate dalla Camera.
Per maggiori informazioni, clicca QUI

2) Se incontri un animale abbandonato chiama la polizia stradale o la società che gestisce l’autostrada oppure la polizia locale, il servizio veterinario dell’ ASL, l’Ente Protezione Animali (Enpa) o una delle associazioni di volontari che si occupano di animali abbandonati e informali del ritrovamento.

3) Ricorda che l’abbandono degli animali è un reato penale punito dalla legge con l’arresto fino a un anno e una multa che può arrivare a 10.000 euro. Se l’animale abbandonato provoca un incidente il proprietario ne è responsabile e può essere chiamato a rispondere anche di omicidio colposo.
Se sei testimone di un abbandono occorre prendi subito il numero di targa o qualche altro riferimento utile all’identificazione del colpevole e fai denuncia.



0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 04-08-2010 alle ore 21:58   
VACCINAZIONI

In alcuni Paesi ci sono leggi molto severe che prevedono, ad esempio, che il cane venga messo in quarantena in una struttura sanitaria e quindi separato dal proprio padrone anche per lunghi periodi. Occorre, quindi, informarsi direttamente al servizio sanitario o al consolato prima di partire.

Se ci si reca all’estero, è opportuno prendere informazioni sulle norme sanitarie richieste (vaccinazioni, certificati ed eventuale quarantena) relative al Paese che si vuole visitare. Tali obblighi variano da stato a stato. Per l’espatrio è obbligatorio, sottoporre l’animale alla vaccinazione antirabbica almeno un mese prima della partenza.
È consigliabile, comunque, portare sempre con sé il Libretto sanitario rilasciato dal proprio veterinario di fiducia sul quale sono registrate tutte le vaccinazioni effettuate dal cane o gatto.

Indipendentemente dalla meta (Italia o estero), laddove le vaccinazioni non siano esplicitamente obbligatorie, è comunque importante proteggere il cane o il gatto dalla potenziale aggressione di agenti patogeni nuovi presenti in zone geografiche diverse. Si può procedere ad una vaccinazione, alla somministrazione di farmaci che impediscono l’attecchimento dell’infezione e all’osservazione di rigorose norme igieniche.

In Sardegna è molto diffuso l’echinococco, un particolare tipo di tenia. Si può proteggere il cane somministrando soltanto carni cotte e, al ritorno dal soggiorno, è meglio effettuare una visita di controllo e l’esame delle feci.
N.B. I cani e gatti che si muovono nell’ambito del territorio nazionale non necessitano di vaccinazione antirabbica , tuttavia le compagnie navali o aeree potrebbero farne richiesta.
In tutto il bacino del Mediterraneo, (per l’Italia – zone come Sardegna, Argentario, Isola d’Elba, Sicilia e altre regioni del sud) il pericolo è rappresentato dal pappatacio, un insetto che può trasmettere la leishmaniosi. In tali zone, è preferibile non far dormire il cane all’aperto durante la notte e distribuire antiparassitari sul pelo.
Nel nord Italia o comunque in territori umidi e pianeggianti come la Pianura Padana, bisogna proteggere il cane dalla filariosi cardiopolmonare, una malattia diffusa e pericolosa che si può prevenire somministrando al cane specifiche compresse.
È sempre consigliabile, comunque, la vaccinazione antirabbica.

da salute.gov.it


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 04-08-2010 alle ore 22:03   
PASSAPORTO

Per gli spostamenti di cani, gatti e furetti accompagnati dal loro proprietario o da una persona che ne assume le responsabilità per conto del proprietario durante il viaggio tra gli Stati membri, il Regolamento(CE) 998/2003 prevede la necessità della identificazione degli animali (tramite un tatuaggio oppure tramite un sistema elettronico di identificazione (microchip o trasponditore) e del possesso di uno specifico passaporto individuale (documento di identificazione dell'animale da compagnia) rilasciato da un veterinario abilitato dall'autorità competente.

Il numero del microchip (oppure del tatuaggio) va riportato sul passaporto dell'animale.
Il passaporto, di forma tipografica standard e redatto anche in lingua inglese, dovrà contenere dati anagrafici e l'elenco di tutte le vaccinazioni effettuate dall'animale, le visite mediche e i trattamenti contro le zecche e l'echinococco e sostituirà tutte le altre certificazioni per gli spostamenti all'interno dei Paesi della UE.


Il passaporto verrà rilasciato dai servizi veterinari dell'azienda sanitaria locale, su richiesta del proprietario. Il rilascio è subordinato alla preventiva iscrizione all'anagrafe canina (non solo di cani ma anche di gatti e furetti).
In molti paesi europei, infine, è vietato l'ingresso degli esemplari delle razze canine ritenute pericolose.

Particolari disposizioni sono previste per l'ingresso degli animali in Irlanda, Svezia, Gran Bretagna e Malta.

da salute.gov.it


0 
 Profilo
Atropina

Registrato dal: 31-08-2007
| Messaggi : 8862
  Post Inserito 05-08-2010 alle ore 08:50   



0 
 Profilo
Lunajason

Registrato dal: 22-01-2010
| Messaggi : 2479
  Post Inserito 05-08-2010 alle ore 10:45   
e ti pareva...volevo proprio andare a Malta l'anno prossimo... cercherò di capire meglio quali sono queste particolari disposizioni


0 
 Profilo
sofiaeginny

Registrato dal: 18-06-2007
| Messaggi : 21194
  Post Inserito 06-08-2010 alle ore 10:55   
in treno con fido:
http://www.clinicaveterinaria.org/public/permalink.php?topic=57645


in auto con fido:
http://www.clinicaveterinaria.org/public/permalink.php?topic=57644

piccolo vademecum per fido:
http://www.clinicaveterinaria.org/public/permalink.php?topic=57638


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 05-07-2011 alle ore 07:06   
Visto il periodo, mi permetto di uppare.



0 
 Profilo
rananera

Registrato dal: 23-08-2010
| Messaggi : 5988
  Post Inserito 05-07-2011 alle ore 15:39   
utilissimi consigli...uppauppa.
già che ci sono chiedo:
noi si va sopra i 1000 metri...alta montagna compresa.
devo stare attenta a nonsocchè per il cane?


0 
 Profilo
Lillosa

Registrato dal: 23-10-2007
| Messaggi : 4151
  Post Inserito 05-07-2011 alle ore 16:07   
Allora rananera mi inviti a nozze... io sto per fare la quarta vacanza con Lillo in montagna!!!

Ti dico un po' di cose che mi vengono in mente ma che forse sai già:

- fate attenzione alle recinzioni delle mucche perchè sono fatte di un filo metallico che procura una leggera scossa elettrica (noi umani non la avvertiamo ma gli animali si e Lillo fece un urlo pazzesco con annesso salto di 2 metri da terra che ci ha fatto prendere un colpo... però poi non ci si è più avvicinato!)

- fate attenzione alle cacche di mucche e cavalli e letame che viene sparato regolarmente sui campi... i cani adorano rotolarsi e e mangiucchiare su queste cose puzzosissime

- visto che asdru ha il pelo corto non so se devi usare qualche precauzione per la pelle, comunque ho letto varie volte che è meglio proteggere almeno il naso con della crema solare per evitare scottature (se sei tanto fortunata da trovare tempo bello!!!)

- attenzione se andate nel bosco perchè anche il cane più casalingo e cittadino sfodera il suo isinto più sopito e comincia a correre di qua e di là attratto da odori e versi di animali selvatici, chiamatelo spesso e non perdetelo di vista anche se ad es. Lillo, proprio perchè sta in un posto diverso e sconosciuto, di solito è il primo lui che ci tiene sott'occhio!

se mi viene in mente altro ti aggiorno


0 
 Profilo
rananera

Registrato dal: 23-08-2010
| Messaggi : 5988
  Post Inserito 05-07-2011 alle ore 16:17   
uh? crema solare...quella per umani???


0 
 Profilo
( | 2 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.156 Secondi