home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Varie  >>  Lasciateci Vivere In Pace...Grazie!! - Discussione n 46486 - PermaLink
   Lasciateci Vivere In Pace...Grazie!!

( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 5 di 5
Andargo

Registrato dal: 06-09-2009
| Messaggi : 470
  Post Inserito 26-10-2009 alle ore 00:57   
Grazie a voi per l'attenzione.
Da tempo volevo inserire questo video nel post contro la caccia ma, come giustamente osserva Frida, nn volevo andasse perso tra le parole; l'atmosfera nn era quella giusta, meritava un'altro tipo d attenzione, da qui l'idea di aprire un 3d "doppione" come l'ho definito, trasformato in un ben più consono "lasciateci vivere in pace...grazie"
Grazie a Frida per il suggerimento e grazie a Freedom per il cambio titolo e per la crudele verità, nn vogliatemene se ne aggiungo un'altra:
questi uccellini vengono catturati e tenuti sempre prigionieri in gabbie piccolissime, vengono spiumati in modo da provocare la muta delle penne fuori stagione: quando le piume ricrescono, l'uccello, tenuto sempre in una cantina buia per tutta l'estate, crede che sia primavera, ed emette richiami verso i suoi compagni. Un fringuello, sul mercato illegale, può costare fino a 100 euro...scusate ma è doveroso sapere.
Hugo il problema nn è la correttezza nè la disciplina, il problema è la CACCIA, beninteso nn èl'unica cosa immorale che noi "specie evoluta" facciamo' è una delle tante che nn può e nn deve trovare giustificazione alcuna, è l'ennesima dimostrazione pratica della nostra arroganza e pseudo superiorità che ci stà portando a distruggere l'equilibrio del nostro pianeta.
L'unica caccia ammissibile è quella ad opera di alcune popolazioni dove c'è reale necessità di cacciare per vivere, ma anche parità verso la preda e vero rispetto per la natura' al di fuori di questo c'è solo crudeltà fine a se stessa.



0 
 Profilo
Testoster1

Registrato dal: 17-07-2008
| Messaggi : 2845
  Post Inserito 26-10-2009 alle ore 14:44   
Ottima iniziativa....

Bellissimo video.


0 
 Profilo
Andargo

Registrato dal: 06-09-2009
| Messaggi : 470
  Post Inserito 27-10-2009 alle ore 20:06   
Della serie "nn ci facciamo mancare nulla" ecco un'altra lodevole azione di quelle belle personcine che asseriscono di amare e rispettare la natura...


Dopavano uccelli da richiamo per farli cantare più a lungo
Forlì

Hanno inventato anche il doping per gli uccellini, per farli cantare più a lungo, durante la caccia. Come fossero alimentati a pile, perché non smettano proprio mai. La sostanza incriminata è il Sustanon, testosterone per i volatili, in grado appunto di forzarne il ritmo biologico.
In Romagna sono state sequestrate ben 39 confezioni di Sustanon, da parte dalla Forestale di Rimini e Forlì, che ha denunciato un commerciante di Santarcangelo. L'uomo si occupa di prodotti sanitari per l'agricoltura, fitofarmaci e fertilizzanti. Un agente ha fatto un controllo di routine nel suo magazzino: "Cosa c'è qua dentro?", ha chiesto incuriosito da quelle confezioni. "Un dopante per gli uccellini", la risposta tranquilla dell'esercente, che forse non si aspettava la denuncia. Ora invece è accusato di maltrattamento di animali, rischia fra i tre e dodici mesi di galera e una multa dai 3 ai 15mila euro.
"L'uso di sostanze dopanti per gli animali - conferma il comandante del Corpo Forestale dello Stato di Forlì, Giovanni Naccarato - è vietato da una legge recente, la stessa che punisce l'abbandono degli animali e il maltrattamento causato da sostanze stupefacenti o comunque vietate".
Il Sustanon è venduto ai cacciatori, che lo iniettano agli uccelli da richiamo, tordi e cesene soprattutto, per farli cantare più a lungo, cosicchè attirino a portata di fucile più animali possibili da cacciare. Fra magazzino e casa sua, il commerciante di Santarcangelo di Romagna aveva molti uccelli: fringuelli e cardellini, verdoni e passeri, mattugie e lugherini, tenuti in gabbiette piccole. I fringuelli sono stati rimessi in libertà nel parco del paese, altri animali purtroppo erano già morti.

Vanni Zagnoli (Il Gazzettino, 23 Dicembre 2004)


...che tristezza


0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 | 4 | 5 )


Generazione pagina: 0.383 Secondi