home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Cane  >>  Morso di vipera - consigli a pag 4 - Discussione n 40234 - PermaLink
   Morso di vipera - consigli a pag 4

( 1 | 2 | 3 | 4 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 4 di 4
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 16-05-2014 alle ore 19:55   
Copio qui un post del nostro vet Thuja.
Miss






16-05-2014 alle ore 00:21, Thuja wrote:
Buonasera,

non concordo assolutamente con il titolo del topic, le vipere sono benedette a mio avviso..

ma a volte, può succedere, una spiacevolezza fa incontrare questi meravigliosi animali nel momento meno opportuno e in maniera " brusca"

il topic linkato a cui far riferimento per avere qualche info sottolinea la necessità di andare il più presto possibile presso un veterinario che si occuperà di stabilizzare e, se possibile, ricoverare il cane morso; concordo e avallo completamente questo punto imprescindibile

aggiungo solo:

se siamo lontanissimi dall'auto dobbiamo " arrangiarci come possiamo... "vediamo cosa fare:

intanto comprendere se effettivamente si astato un morso di vipera: l'animale può sanguinare da un punto X, leccare insistentemente la parte, guaire, avere scialorrea ( tanta bava) e midriasi ( pupille dilatate);... non sempre è possibile evidenziare il morso ma spesso è presente edema attorno al punto coplito

le indicazioni sulle "forme" del morso in medicina veterinaria nonvalgono poichè c'è... il pelo!!!!

solitamente è la testa ( leggi il muso) la parte più colpita, in questo caso l'unica cosa da fare è :

- tranquillizzare il cane, niente coccole eccessive, tono di voce pacato, dobbiamo ridurre " i giri del motore", prenderlo in braccio ( se lo tollera) e incamminarci verso la macchina,

- cercare di "raffreddarlo" il più possibile, un rallentamento del circolo riduce la velocità di diffusione della tossina

- non perdere tempo a cercare il serpente morsicatore

- non perdere tempo "sul cane", qualsiasi manovra potrebbe agitarlo e la tachicardia, al contrario della bradicardia, in questo caso non ci aiuta...

- arrivati in auto evitiamo concitazioni e guida " spaventevole", manteniamo al massimo una situazione di calma ( apparente)

- NON somministriamo alcunchè al cane: no acqua, no cibo, no farmaci; la terapia è di supporto, qualsiasi cosa somministriamo ora potrebbe diventare un problema in più poi

- qualora dovesse esserci emorragia NON ostacoliamo il fluire del sangue dal morso, riduce in ogni caso la quantità di tossina... ovviamente con ragionevolezza!!

se invece siamo più " fortunati" e la bestiola è stata morsa su di un arto, possiamo aggiungere qualcosa:

se il soggetto lo consente, se siamo sereni e senza panico e se il cane NON si agita possiamo, una volta posizionati in un posto fresco, realizzare un bendaggio " linfostatico"

è un particolare tipo di bendaggio che rallenta il flusso sanguigno favorendo una sorta di "stasi" ematica localizzata... non risolve il problema ma a volte può fare la differenza... come preocedere:

se si ha l'occasione di acere con se una benda autoaggrappante modello "selfix" ad esempio si srotola la benda ( 40 cm ) e si inizia ad avvolgere l'arto interessato in senso centrifugo, cioè dall'alto verso il basso, dalla spalla alla mano per intenderci, con giri concentrici a pressione costante....

... nond ev'essere una compressione "letale" tipo laccio emostatico, ma una graduale alternanza di giri che possano essere abbastanza stretti da rallentare il flusso sanguigno ma non da fermarlo

arrivati alla mano si procede in senso inverso, risalendo verso la spalla con una pressione identica a quella esercitata prima per il scendere, quindi arrivati su si esegue un altro passaggio in discesa ( l'ultimo) e si fa autoaggrappare la benda su se stessa a livello della " mano"

regole identiche per la gamba

la tensione della fasciatura deve consentirci di infilare dentro una penna con difficoltà per intenderci

questa fasciatura una volta fatta NON VA PIU' TOCCATA se non da un Veterinario!!!!!

il rischio è ALTISSIMO!!!

se non siete sicuri di poterla eseguire correttamente NON LA FATE

e aggiungo che questa fasciatura NON puà permanere per più di 90 minuti pena gravi compromissioni circolatorie

se non avete il selfix... va bene una qualsiasi benda... ma portarvi dietro due rotoli di selfix al posto del cortisone... è a mio avviso moooolto meglio!!!

comunque, se proprio non avete questa manualità una possibile alternativa è di realizzare 3 strisce di stoffa e applicarle in maniera equidistante sulla zampa serrandole bene ( una penna deve passarci con difficoltà), tutte a monte ( sopra) il punto morsicato

anche questo è un modo per rallentare il circolo... meno efficace ma... alla brutta!!...

se usate il metodo delle 3 strisce le regole sulla permanenza delle stesse e sul levarle sono le medesime del bendaggio linfostatico


ATTENZIONE LO SCOPO è RALLENTARE IL CIRCOLO, NON FERMARLO!!!!!!!

!!!!!!!!!!!NON FERMARLO!!!!!!!!!!

quindi cerchiamo di raggiungere il prima possibile una postazione di soccorso veterinario

in ultima battuta, giusto per aggiungere qualcosina:

la produzione di veleno per i serpenti è uno sforzo metabolico importante, tendono quindi a usarloper la cosa più importante: cacciare

spesso quel che fanno è il cosiddetto "dry byte" il morso a secco o con inoculazione parziale proprio per "risparmiare" il veleno... una cane di 20 kg capiscono bene che non sia una preda ma solo un disturbatore ossessivo! quindi il loro intento è allontanarlo, non ucciderlo!

detto questo, cerchiamo di rispettare le vipere al pari degli altri esseri che hanno anche più diritto di noi di stare su questa terra!!

saluti

Thuja




0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 | 4 )


Generazione pagina: 0.125 Secondi