home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Cane  >>  ehrlichia - CHIUSO - Discussione n 2376 - PermaLink
   ehrlichia - CHIUSO

( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 41 )
michela79

Registrato dal: 26-02-2006
| Messaggi : 2
  Post Inserito 26-02-2006 alle ore 18:22   
La nostra cagnolina sta passando un momentaccio per via di una ehrlichia non diagnosticata prima di un intervento di sterilizzazione...qulcuno mi può dare notizie su questo parassita dai sintomi così strani?La veterinaria la cura da 10 giorni ma non vediamo risultati...

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: misssmith il 08-11-2017 21:22 ]


0 
 Profilo
AL62
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 06-09-2005
| Messaggi : 2783
  Post Inserito 26-02-2006 alle ore 19:21   
dicci qualcosa di piu' per favore
facci una storiellina e vediamo cosa e' possibile fare



0 
 Profilo
michela79

Registrato dal: 26-02-2006
| Messaggi : 2
  Post Inserito 26-02-2006 alle ore 19:58   
allora...Pollon è un incrocio tra un pastore tedesco ed altre 7-8 razze...l'abbiamo raccolta per strada 6 mesi fa,piena di pulci e con una zampa di cavallo per pasto (bleah).
In questi mesi è stata sempre molto bene, ma continuava ad avere perdite di sangue nella pipì. La veterinaria ha deciso di toglierle utero e ovaie, pensando che le perdite derivassero da qualche forma tumorale.
Il pomeriggio stesso dell'intervento ci ha però dichiarato che operarla è stato un'errore e che il cane aveva l'ehrlichia, ragionevolmente sin dal momento in cui era stata raccolta dalla strada.
Sono 10 giorni che le vengono fatte le cure antibiotiche (Ronaxan, ma anche iniezioni di non so cosa..) e, se necessario delle flebo e dei vitaminici.
Il problema è che il cane, pur avedno reagito bene all'antibiotico (sembra che piastrine e globuli rossi stiano tornando a dei livelli accettabili), si rifiuta di mangiare, ha una bruttissima infezione (con pus) sul taglio dell'intervento e continua a perdere sangue dal naso.
Non ha più febbre ma non vuole alzarsi dal divano...
Io ho molta fiducia nella veterinaria che però ha ammesso di essersi sbagliata una volta...ed ora vedo che si fa in quattro per salvarla (la notte se la porta a casa), ma non vedo i risultati promessi una settimana fa...devo rivolgermi altrove o è un normale decorso della malattia?
Sono stata prolissa, scusate, ma grazie molte dell'attenzione,
Michela.


1 
 Profilo
AL62
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 06-09-2005
| Messaggi : 2783
  Post Inserito 26-02-2006 alle ore 22:53   
vanno fatti altri accertamenti.
leishmania e anche un avvelenamento da dicumarinici..vel per topi.. sono da mettere nella lista..
a quanto e' la ifi per ehrlichia e l'emocromo?


1 
 Profilo
Teoricus

Registrato dal: 01-06-2007
| Messaggi : 468
  Post Inserito 04-10-2007 alle ore 14:04   
Ciao AL,
spero sia questo il 3d giusto per discutere di queste cose.

Avrei piacere di conoscere un tuo parere per il mio pelosotto.

A Maggio ho adottato un amico randagio che:" ... era tutto ricoperto da zecche ...", parole del Vet.

Subito, oltre ad altri esami, abbiamo fatto presso l'Istituto Zooprofilattico i tests per l'Ehrlichia e per la Leishmania con questi risultati:

EHRLCA - 1:200
IFATL - 1:80

Per la Leihsmaniosi la Vet mi ha detto che pur essendo in una situazione border-line non devo preoccuparmi.

Per l'Ehrlichia ha prescritto due cicli di 20 giorni di doxociclina con intervallo di 10 giorni.

I valori ematici, controllati mensilmente, sembravano promettenti. Le piastrine, in particolare, erano passate in 3 mesi dalle 13.000 iniziali a 140.000. Il controllo di fine Luglio ha purtroppo evidenziato un calo a 90.000.

Nuovo ciclo di doxociclina per TRENTA giorni, ancora in corso, e con posologia adeguata al nuovo peso del piccolo. Al termine si dovranno ripetere i tests.

Oltre ai valori alterati il cagnolino non presenta altra sintomatologia se non disturbi intestinali, per cui su indicazione della Vet sono passato all'alimentazione i/d di una nota ditta, ma con risultati non del tutto apprezzabili.
________________________________________________


Il Vet gode della mia massima fiducia MA:
-----------------------------------------------

- ho letto e mi hanno detto in tanti che il ciclo di antibiotici deve essere di 40 giorni;

- non sarebbe consigliabile qualche epatoprotettore, qualche gastroprotettore, qualche integratore ... ?

- ci sono altre indagini necessarie per avere un quadro completo della situazione ?


Grazie.








0 
 Profilo
addictedtomydog

Registrato dal: 31-07-2007
| Messaggi : 227
  Post Inserito 04-10-2007 alle ore 15:13   
l'ha avuta il mio Dick di 11 anni l'erliachia(fortunatamente gli ho fatto fare le analisi del sangue,altrimenti non me ne sarei mai accorto e non voglio neanche pensare a come sarebbe andata e la vet gli ha prescritto bussado per un ciclo di 3 settimane!



0 
 Profilo
Max68

Registrato dal: 01-10-2007
| Messaggi : 375
  Post Inserito 05-10-2007 alle ore 10:56   
[QUOTE]
04-10-2007 alle ore 14:04, Teoricus wrote:
Ciao AL,
spero sia questo il 3d giusto per discutere di queste cose.

Avrei piacere di conoscere un tuo parere per il mio pelosotto.

A Maggio ho adottato un amico randagio che:" ... era tutto ricoperto da zecche ...", parole del Vet.

Subito, oltre ad altri esami, abbiamo fatto presso l'Istituto Zooprofilattico i tests per l'Ehrlichia e per la Leishmania con questi risultati:

EHRLCA - 1:200
IFATL - 1:80

Per la Leihsmaniosi la Vet mi ha detto che pur essendo in una situazione border-line non devo preoccuparmi.

Per l'Ehrlichia ha prescritto due cicli di 20 giorni di doxociclina con intervallo di 10 giorni.

I valori ematici, controllati mensilmente, sembravano promettenti. Le piastrine, in particolare, erano passate in 3 mesi dalle 13.000 iniziali a 140.000. Il controllo di fine Luglio ha purtroppo evidenziato un calo a 90.000.

Nuovo ciclo di doxociclina per TRENTA giorni, ancora in corso, e con posologia adeguata al nuovo peso del piccolo. Al termine si dovranno ripetere i tests.

Oltre ai valori alterati il cagnolino non presenta altra sintomatologia se non disturbi intestinali, per cui su indicazione della Vet sono passato all'alimentazione i/d di una nota ditta, ma con risultati non del tutto apprezzabili.
________________________________________________


Il Vet gode della mia massima fiducia MA:
-----------------------------------------------

- ho letto e mi hanno detto in tanti che il ciclo di antibiotici deve essere di 40 giorni;

- non sarebbe consigliabile qualche epatoprotettore, qualche gastroprotettore, qualche integratore ... ?

- ci sono altre indagini necessarie per avere un quadro completo della situazione ?


Grazie.






[/QUOTE]

Teoricus da dove scrivi?
Chiedo questo perchè di malattie che si presentano con la sintomatologia da te descritta ce ne sono molte.
Non mi lascierei condizionare eccessivamente della positività dell'IFI che di per se non è indicativa di malattia in atto, ma solo di avvenuto contatto.
Sono gli esami ematobiochimici completi, profilo coagulativo esteso, elettroforesi sierica, esame urine con sedimento e valutazione della proteinuria che associati ai sintomi clinici possono confermare la diagnosi iniziale di sospetto e nello stesso tempo escludere dell'altro.
Se gli esami lasciano qualche perplessità ma i sintomi clinici sono compatibili con la malattia che si sospetta, allora non ci rimane altra strada che eseguire un pcr midollare alla ricerca del dna del parassita che riteniamo responsabile.
Se il cane dopo aver impostato il ciclo di terapia non risponde dopo qualche giorno il tutto DEVE essere rivalutato attentamente.
Esistono delle forme di Ehrlichia resistenti ai trattamenti convenzionali a base di doxiciclina, esistono terapie alternative che prenderei in considerazione solo dopo aver avuto una DIAGNOSI DI CERTEZZA.

Spero di essere stato sufficentemente chiaro. Se hai domande chiedi pure.


0 
 Profilo
addictedtomydog

Registrato dal: 31-07-2007
| Messaggi : 227
  Post Inserito 05-10-2007 alle ore 11:16   
[





[/QUOTE]

Teoricus da dove scrivi?
Chiedo questo perchè di malattie che si presentano con la sintomatologia da te descritta ce ne sono molte.
Non mi lascierei condizionare eccessivamente della positività dell'IFI che di per se non è indicativa di malattia in atto, ma solo di avvenuto contatto.
Sono gli esami ematobiochimici completi, profilo coagulativo esteso, elettroforesi sierica, esame urine con sedimento e valutazione della proteinuria che associati ai sintomi clinici possono confermare la diagnosi iniziale di sospetto e nello stesso tempo escludere dell'altro.
Se gli esami lasciano qualche perplessità ma i sintomi clinici sono compatibili con la malattia che si sospetta, allora non ci rimane altra strada che eseguire un pcr midollare alla ricerca del dna del parassita che riteniamo responsabile.
Se il cane dopo aver impostato il ciclo di terapia non risponde dopo qualche giorno il tutto DEVE essere rivalutato attentamente.
Esistono delle forme di Ehrlichia resistenti ai trattamenti convenzionali a base di doxiciclina, esistono terapie alternative che prenderei in considerazione solo dopo aver avuto una DIAGNOSI DI CERTEZZA.

Spero di essere stato sufficentemente chiaro. Se hai domande chiedi pure.
[/QUOTE]


quando è consigliabile che dovrei ripetere l'esame al mio Dick per verificare se l'erliachia è scomparsa definitivamente?
la vet mi ha detto che se avessi fatto subito dopo finito il ciclo con la doxiciclina sarebbe risultata ancora positiva e che occorreva ancora del tempo.
quanto tempo?

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: addictedtomydog il 05-10-2007 11:17 ]


0 
 Profilo
AL62
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 06-09-2005
| Messaggi : 2783
  Post Inserito 05-10-2007 alle ore 11:17   
a completamento di quanto esposto dal collega ti direi di rifare l'IFI per scoprire se è avvenuta una sieroconversione
rifare anche ifi per Leishmania..perchè molte volte ci sono entrambe..



0 
 Profilo
Teoricus

Registrato dal: 01-06-2007
| Messaggi : 468
  Post Inserito 05-10-2007 alle ore 12:17   
AL, grazie per la risposta.
Viviamo a Napoli.
Il cagnolino, quando è stato trovato, vagava in una zona del casertano ricca di canali, fossi e zone "paludose" dove le zanzare la fanno da padrone.

Gli esami EHRLCA e IFATL, sono stati effettuati presso una struttura pubblica mentre tutti gli altri di routine, quali WBC, RBC, HGB, HCT, MCV, MCH, MCHC, RDW, PLT, MPW ... sono eseguiti presso un laboratorio di fiducia del Vet.

Il piccolo ha eseguito vari cicli di sverminazione (Carbesia - Triantelia) e come dicevo 2 trattamenti con doxiciclina.
Effettivamente i segni tipici della malattia, a parte uno scolo oculocongiuntivale abbondante, non ci sono. Niente febbre, sporadici casi di vomito (succhi gastrici) al mattino a digiuno, forse, a ben guardare, qualche segno di affaticamento in più rispetto a prima.
Apparentemente e da profano, quello che mi preoccupa, sono i disturbi intestinali sopravvenuti da Agosto: una mollezza delle feci con qualche caso di diarrea che si presenta però in maniera asintomatica e con ciclicità del tutto "random". Mi spiego meglio, solo come esempio, mattina e sera feci quasi regolari, pomeriggio diarrea.

In accordo con il Vet abbiamo variato l'alimentazione sino ad arrivare a quella "medicata" con basso tenore di proteine e grassi, ma la situazione dopo un iniziale miglioramento, è tornata quella di sempre. Tutto questo in aggiunta all'abbassamento del numero di piastrine.

Mi sono dilungato nella descrizione del quadro clinico solo per meglio farti inquadrare la situazione.

Ti chiedo, per cortesia, un ulteriore risposta: lunedì ho preso appuntamento con il Vet perchè VOGLIO risolvere questi problemi e da quanto mi hai già detto mi sono reso conto che le indagini effettuate non sono sufficienti ad avere un quadro preciso della situazione. Il Vet è preciso, scrupoloso, competente ed onesto ma non vorrei che considerasse le mie preoccupazioni come ... paranoia, è convinto che questi problemi siano dovuti ad intolleranze alimentari ...!!!

Quale dovrebbe essere il preciso percorso cronologico delle indagini da effettuare ?

Voglio risolvere il tutto e con il minor stress possibile per il pelosotto, poi, in caso di disaccordo ... sarà quel che sarà ...

Grazie.





0 
 Profilo
( | 2 | 3 | 4 | 5 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.107 Secondi