home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Cane  >>  paura di uscire - Discussione n 2103 - PermaLink
   paura di uscire
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 8 )
alan

Registrato dal: 29-01-2006
| Messaggi : 4
  Post Inserito 29-01-2006 alle ore 17:55   
buongiorno a tutti.
vi espongo il problemino che ho con il mio cane e ringrazio fin da adesso per ogni risposta. spero ci sia tra voi un esperto in comportamentistica degli animali.
il mio cane masha, femmina di 11 anni, meticcia, taglia media, vive con noi in un appartamento al secondo piano. masha ha sempre avuto una grande paura di rumori forti soprattutto di petardi...a sua reazione è andare sotto il letto e cmq di assoluto rifiuto nel momento in cui la si porta giù per i bisognini. se la si forza e la si trascina come reazione ha quella di fare la pipì sulle scale. questa cosa è peggiorata negli ultmii tempi. di solito viene tranquillamente, ma da qualche mese sono più le volte in cui non vuole venire che di quelle in cui scende con noi. cosa fare? trascinarla ed insistere o dargliela vinta e aspettare che la paura passi?
grazie mille per le risposte che verranno.


0 
 Profilo
Cristina70

Registrato dal: 14-08-2005
| Messaggi : 5215
  Post Inserito 29-01-2006 alle ore 18:22   
Ciao Alan e benvenuto sul forum.
In attesa che ti risponda Logan che è il nostro moderatore sezione cani, vorrei dirti le mie impressioni.
Consideriamo che la cagnetta è anziana, quindi tende a peggiorare quelli che prima erano i suoi timori, facendoli diventare per lei decisamente inaccettabili.
E già questo fattore deve imporci una certa cautela comportamentale: obbligarla, spingerla, insistere è per me negativo e controproducente.
Il cane sarà sempre più insicuro e le sue paure cresceranno.
Io farei fare un controllo veterinario della vista e dell'udito, in quanto anche problemi dovuti a calo di vista, cataratta o a ronzii uditivi possono tendere a disorientare il cane che si sente tranquilla solo a casa.
E ancor di più se ha sempre avuto paura degli imprevisti rumori improvvisi.
Lasciate Masha serena, fatela controllare dal medico e valutate con lui il meglio da fare, ci sono anche terapie omeopatiche che possono aiutare in questi casi, ma prima è importante escludere problemi fisici e non forzare il cane in nessun modo.
Ciao.


0 
 Profilo
alan

Registrato dal: 29-01-2006
| Messaggi : 4
  Post Inserito 29-01-2006 alle ore 20:20   
grazie cristina. ecco è proprio il discorso legato a terapie omeopatiche che stiamo valutando ultimamente. ogni tanto diamo a masha della valeriana per farla stare più tranquilla, ma ciò non risolve il problema. il veterinario che ha in cura masha sin da quando è piccola (abbiamo preso masha presso un canile quano aveva da poco compiuto un anno, l'avevano trovata abbandonata nei pressi di un cavalcavia dell'autostrada) e al quale ci rivolgiamo spesso dice che il cane fisicamente sta bene. in effetti quando riusciamo a farla uscire le piace correre e saltare come ha sempre fatto. ora abbiamo paura che andando avanti saranno sempre meno le volte in cui masha vorrà uscire e ciò non farà di certo bene al cane.


0 
 Profilo
Logan24

Registrato dal: 04-08-2005
| Messaggi : 3572
  Post Inserito 29-01-2006 alle ore 21:05   
Ciao,
più che una paura per i rumori mi sembra una paura generalizzata.. Se il rumore termina e il cane continua ad essere spaventato per ore, mi sembra qualcosa di più serio di una semplice paura dei rumori forti. E' possibile che il cane abbia subito un'esperienza traumatizzante nel periodo dell'imprinting. Tutto quello che avviene durante questa fase infantile si fissa indelebile nella mente del cane.. contribuisce a formarne il carattere.

Una volta che il cane assume un carattere timoroso poi è molto difficile modificare le cose; può migliorare ma non aspettiamoci gran che. Soprattutto ora che la situazione si protrae da anni è ancora più difficile da risolvere.
Come dice cristina, può essere che l'età renda il cane ancora più suscettibile.

Come si comporta durante la passeggiata? è timorosa? nervosa? tranquilla?
Quando ha reazioni di paura tu cosa fai? sei indifferente o tenti di rassicurarla?
Sono d'accordo con cristina sul non forzarla.. una forzatura non fa che aumentare l'ansia e la volta successiva il cane è ancora meno propenso ad uscire, meglio assecondarla e portarla fuori quando non è spaventata.
Assolutamente non va rassicurata: il cane non percepisce la rassicurazione come la intendiamo noi, se tu le parli o la accarezzi nel tentativo di rassicurarla quando è spaventata in realtà confermi il comportamento che il cane sta avendo in quel momento, è come se le dicessi " brava!fai bene ad avere paura, continua così!". Per il cane poi questo comportamento può diventare un mezzo per ottenere attenzioni..
La cosa migliore da fare quando si spaventa è ignorarla completamente. Nello stesso tempo bisogna cercare di premiare i comportamenti graditi, quindi quando scende le scale senza fare storie, premiala con lodi, coccole e qualche boccone se è golosa.
Ignorare completamente la sua paura e incentivare attraverso il premio il suo coraggio dovrebbe aiutarti nel tempo ad avere un miglioramento.

Però non escluderei nemmeno qualche problema fisiologico.. Ci sono cani che quando manifestano un dolore in qualche parte del corpo hanno una reazione simile alla paura, quindi una bella visita dal veterinario la farei.



0 
 Profilo
Logan24

Registrato dal: 04-08-2005
| Messaggi : 3572
  Post Inserito 29-01-2006 alle ore 21:14   
non avevo letto il secondo messaggio...caspita, di traumi ne ha subiti in abbondanza, tra l'abbandono e la permanenza in canile non possiamo sapere cosa ha passato..Non mi stupisco di queste fobie.
Cerca di aiutarla cometi ho illustrato, incentivando i comportamenti graditi e ignorando le reazioni di paura.


0 
 Profilo
alan

Registrato dal: 29-01-2006
| Messaggi : 4
  Post Inserito 31-01-2006 alle ore 00:16   
eccomi di nuovo qua. grazie logan24 per il tuo interessamento.
oggi è successa una cosa che di solito non capita mai.
di sera infatti masha esce con noi senza fare storie, forse perchè sa bene che di sera non le facciamo fare passeggiate lunghe ma al contrario giusto 2 min e poi torniamo a casa. sia ieri sera che stasera infatti, masha non ha fatto problemi, è venuta tranquillamente ma poi mentre scendevamo le scale ci ha mollato il "regalino" e ha rifatto la pipì sulle scale. cosa che ripeto di sera non capita mai. e la cosa che ci stupisce di più è il fatto che non dava segni di rifiuto per uscire.



0 
 Profilo
parsifal

Registrato dal: 20-12-2003
| Messaggi : 3122
  Post Inserito 31-01-2006 alle ore 14:08   
Ciao Alan, dai tuoi messaggi mi pare di capire che Masha sia seguita regolarmente da un veterinario che conferma il suo buono stato di salute. Scusa se te lo domando, ma quando sono stati eseguiti l'ultima volta accertamenti specifici ovvero esami ematici, controllo al cuore, ecc? Non voglio sostituirmi al tuo veterinario, ma poichè l'età di Masha inizia ad essere abbastanza avanzata per un cane, penso sia meglio abbondare in accertamenti per stare più tranquilli. Una volta confermato il suo stato di salute, allora cercherei di individuare cause psicologiche. Sai, basta un nulla per alterare le reazioni di un animale, una banale diminuzione di vista o di udito, un dolore alle articolazioni a freddo che poi scompare con il movimento...... possono far sì che l'animale acquisisca comportamenti di difesa che a noi paiono inspiegabili.


0 
 Profilo
alan

Registrato dal: 29-01-2006
| Messaggi : 4
  Post Inserito 01-02-2006 alle ore 20:47   
ciao parsifal.
allora grazie per la domanda. abbiamo fatto fare analisi sangue ed è tutto ok. l'unico problema che ha avuto masha è una verruca all'occhio sinistro che è progressivamente aumentata di volume. eravamo già d'accordo con il veterinario per rimuoverla chirurgicamente, ma poi masha ha incominciato a "giocarci" con la zampa ed è progressivamente divenuta sempre più piccola. ora è piccolissima e sembra non darle fastidio, anche se nei prox giorni abbiamo intenzione di farla rivedere dal nostro veterinario.
per farvi capire meglio la stranezza del suo comportamento...oggi all'inizio non voleva venire per la consueta passeggiatina, poi però abbiamo insistito un pò ed è venuta senza lasciare il solito regalino.


0 
 Profilo
parsifal

Registrato dal: 20-12-2003
| Messaggi : 3122
  Post Inserito 02-02-2006 alle ore 11:21   
Bene, se la salute è tutta ok allora concentrati sul comportamento, anche se ritengo non sia molto facile modificare atteggiamenti in un cane di oltre 10 anni poichè è meno ricettivo agli stimoli esterni ed ha acquisito nel tempo atteggiamenti consolidati.
In proposito, voglio raccontarti una mia esperienza, diversi anni fa avevo un boxer di 7 anni, Mozart, il quale aveva assunto nel tempo comportamenti anomali, pur essendo in buona salute mangiava sempre svogliatamente, contrariamente al carettere tipico dei boxer che è estremamente giocoso, era svogliato, sembrava invecchiato precocemente. Su consiglio del veterinario e dell'allevatore, essendosi da poco accoppiato con una boxerina e ne era derivata una bella cucciolata, decisi di tenere un figlio suo, anche se non ero molto convinta. Entrò così a far parte della nostra famiglia a circa 70 giorni Parsifal, cucciolo estremamente iperattivo. Temevo da parte di Mozart un attacco di gelosia, e devo ammettere che per i primi 15 giorni ci furono un po' di problemi che risolsi vegliando sempre la loro convivenza, intervenendo quando risultava necessario. Improvvisamente le resistenze cessarono, accettò il cucciolo in tutta la sua vitalità, fu incredibile vedere Mozart svuotare voracemente la sua ciotola, correre per casa con giochini suonanti, fare la lotta per gioco e insegnare al piccolo il comportamento...... non puoi nemmeno immaginare quanto cambiò di carattere e restò tale fino alla fine dei suoi giorni. Bastava che fossero in due a spronarsi a vicenda e nulla era più impossibile, scendere una scala ostica, camminare sulle griglie di ferro nelle quali si vede il vuoto, insomma tutto quello che prima rappresentava un'ostilità in due era più facile da affrontare! Con questo non voglio dirti di prendere un altro cane, soltanto raccontarti la mia esperienza!


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.983 Secondi