home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Gatto  >>  Gattino di 2 mesi con crisi epilettica - Discussione n 100355 - PermaLink
   Gattino di 2 mesi con crisi epilettica
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 3 )
JoBlack

Registrato dal: 28-09-2018
| Messaggi : 1
  Post Inserito 28-09-2018 alle ore 18:21   
Scrivo sperando che qualcuno di voi possa consigliarmi. Un signore ci ha portato un gattino nero che ha trovato in un tombino (30 cm per 30 cm) .

Era solo da più di 24 h miagolava e ho voluto subito a prendermene cura. Il gattino sembrava un po’ strano però avendo avuto animali prima so che ognuno può avere delle sue stranezze e non avevo mai visto cose simili.

Non sapendo l’età abbiamo iniziato a dargli latte da gatto e lui si agitava e mordeva e graffiava ogni volta che cercavamo di nutrirlo, mangiava emettendo suoni dal nervoso.

I movimenti erano impacciati, sembrava non molto in equilibrio non sapeva arrampicarsi e diciamo che comunque per un gatto che potrebbe avere un mese un mese e mezzo mi sembrava poco abile.

L’ho messo a dormire vicino al mio letto per essere disponibile a nutrirlo e coccolarlo o quant’altro se ne. La seconda notte lo trovo con gli occhi sbarrati immobile respira affannoso lo provo mettere per terra e noto che cammina a stento e come se due gambe alla volta cedessero, non riusciva a stare in piedi e cadeva da un lato o dall’altro.


Molto preoccupata lo porto nella nell’unica clinica veterinaria aperta alle quattro di notte. In questa clinica fanno delle domande e una radiografia da cui non risulta nulla, la glicemia è però a 420 (altissima), li fanno una flebo e li danno l’antibiotico sotto osservazione in prognosi riservata. Il giorno dopo vado a vedere come sta e mi dicono che secondo loro è peggiorato anche se la temperatura è la glicemia si sono abbassate.

Quando lo vedo in verità mi sembra molto meglio, quasi come la prima volta che L ho visto solo più “imbranato” e vabbè diciamo solo che non avevo neanche pensato il micio; che pesava 300 grammi e loro avevano scritto un chilo. Quella clinica non ha una buona fama ma era L unica disponibile, inoltre mi propongono altri esami oltre ai 200 € che già avevo dato e onestamente non posso permettermelo essendo disoccupata.

Decido comunque di portarlo dalla mia veterinaria quella che si è presa cura dei miei due gatti che sono deceduti all’eta Di 21 e 17 anni. La veterinaria lo guarda e dice che in effetti il gatto non è normale, che deve avere dei problemi neurologici che possono derivare da un fattore congenito, un’infezione o altro.


Decidiamo di iniziare a darli antibiotici due volte al giorno. Me ne prendo cura lo coccolo il gatto si riprende in 3/4 giorni imparando persino ad arrampicarsi sul divano sul letto sui jeans a venirci a chiamare ..sembrava davvero una ripresa miracolosa. Ieri sera ho scordato L antibiotico che sto somministrando da una settimana. Questa mattina alle sei il gatto si comporta in modo strano sembra vedere fantasmi si spaventa soffia come non l’ho mai visto fare, è arrabbiatissimo. Passano 15 minuti circa. Si riprende e poi poco dopo una ricaduta.

Alle 8 lo porto dalla veterinaria ci dice che si tratta di una crisi epilettica. Lo mette in una scatola in modo che stia calmo al buio. Li somminista un l’amante e un quarto di pillola per L epilessia senza risultato. Alle 3 lo riporto da lei e con una dose maggiore viene sedato. Sono le sei di sera il gattino è dalla veterinaria ma lo vado a prendere tra un ora.


Non so da dove derivi questa cosa, avendo già avuto una ripresa precedentemente io spero che sia qualcosa che si possa sistemare, che non sia congenito, ma non ho più pallida idea.


Ripensandoci ora e leggendo informazioni a proposito, c’erano stati degli indizi negli ultimi due giorni il gattino ogni tanto giocava con cose invisibili si agitava e ieri aveva ricominciato a mordicchiarmi un po’ ma non lo faceva come il primo giorno facendomi del male sembrava come se volesse giocare o fare le coccole. Non so bene che pensare io spero che qualcuno di voi abbia consigli.


Risiedo a Treviso, in provincia, non so se conoscete dei veterinari che siano disposti a fare delle analisi gratuite o Qualcun altro che possa dare una mano perché per i prezzi che mi sono stati riferiti non posso permettermi di fare ricerche approfondite sulle cause. Sono disoccupata.

Con la veterinaria andremo a tentoni ma onestamente è preoccupata anche lei essendo un caso delicato, non posso crederci che essendosi ripreso già in passato quando sembrava di dover morire ora non ci sia verso di darli una vita decente. Perché gli antibiotici hanno aiutato prima? O forse era una crisi anche quella è poi è passata da sola? Spero abbiate delle idee per aiutarlo, grazie

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: lillina il 28-09-2018 19:00 ]


0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 28-09-2018 alle ore 19:02   
ho spezzato graficamente il testo che era troppo compatto e faticosol nella lettura


non credo che troverai vets disposti a fare analisi gratis
le analisi e gli apparecchi costano

chiedi alla tua vet abituale se ti concede un pagamento rateale eventualmente

mi dispiace


0 
 Profilo
danimici15
| CV STAFF

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1690
  Post Inserito 29-09-2018 alle ore 22:03   
Ciao ! Se con gli antibiotici è stato meglio un motivo ci sarà forse giusto qualche infezione può dico può avere causato intanto una glicemia così alta. E forse gli antibiotici lo hanno aiutato ad abbassare una infezione in qualche parte del corpo ? Cerca di aiutarlo piccino magari come dice Lillina chiedi alla Vet se puoi dilazionare i costi. Oppure chiedi a qualche associazione che ti possa aiutare. Oppure Enpa. Insomma qualche anima che possa sostenere le indagini per questo piccino. Il suo comportamento è proprio da crisi epilettiche magari è pieno di vermetti intestinali che forse possano provocare crisi così.


0 
 Profilo
Maria123

Registrato dal: 13-09-2018
| Messaggi : 61
  Post Inserito 30-09-2018 alle ore 22:02   


29-09-2018 alle ore 22:03, danimici15 wrote:
Ciao ! Se con gli antibiotici è stato meglio un motivo ci sarà forse giusto qualche infezione può dico può avere causato intanto una glicemia così alta. E forse gli antibiotici lo hanno aiutato ad abbassare una infezione in qualche parte del corpo ? Cerca di aiutarlo piccino magari come dice Lillina chiedi alla Vet se puoi dilazionare i costi. Oppure chiedi a qualche associazione che ti possa aiutare. Oppure Enpa. Insomma qualche anima che possa sostenere le indagini per questo piccino. Il suo comportamento è proprio da crisi epilettiche magari è pieno di vermetti intestinali che forse possano provocare crisi così.



Mi spiace tanto comprendo bene l essere in difficoltà nell aiutare il "proprio animale".. Ti posso solo dire che se l enpa di Treviso e come quella di milano per esperienza ti dico" prova certamente, prova le tutte ma con enpa incrocia le dita!".. Un in bocca al lupo grandissimo! Secondo me se ti fidi del veterinario che ha preso i. Cura i precedenti, ti fara certamente dilazione.. O almeno te lo auguro di cuore grande.


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.450 Secondi