home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Gatto  >>  Gatto problemi vomito/diarrea - Discussione n 100289 - PermaLink
   Gatto problemi vomito/diarrea
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 3 )
sabba8

Registrato dal: 11-09-2018
| Messaggi : 2
  Post Inserito 12-09-2018 alle ore 10:05   
Ciao, in attesa di un aggiornamento con la veterinaria che sta seguendo il micio, vorrei chiedere una vostra opinione, magari anche solo dettata da esperienza empirica.
Abbiamo un gatto che ormai da circa 3 mesi soffre di diarrea.
Dopo vari esami/test sembrano esclusi ipertiroidismo, giardia e diabete.
Il veterinario ipotizzando un'intolleranza o intestino irritabile ha suggerito di dargli un mix di crocchi royal canin hypoallergenic e gastrointestinal. Effettivamente nell'arco di una settimana il gatto era molto migiorato, sebbene si notava che mangiasse con molta riluttanza questi croccantini.
Ad inizio agosto ha quasi smesso di mangiare, per cui mia moglie ha voluto provare a dargli un'altro cibo secco gastrointestinal (purina). Venivano mangiati con molta piu' voracita', ma nel giro di 10 giorni ha ripreso con vomito saltuario e diarrea piu' volte al giorno. A meta' Agosto siamo tornati al precedente mix RC gastro+hypoallergenic e nuovamente il micio nell'arco di qualche giorno e' migliorato tornando a fare anche delle feci formate dopo 10-12 gg.
Peccato poi abbia iniziato a snobbare completamente i croccantini, arrivando a stare quasi 3 gg senza mangiare e ricominciando a perdere peso.
La moglie preoccupata del fatto che non mangiasse ad inizio Settembre ha provato un altro mangime secco gastrointestinal (pet balance medica, almeno credo) abbinato a dell'umido della rc sempre gastrointestinal. Il micio nell'arco di 4-5 gg ha ripreso nuovamente a fare 2-3 scarice di diarrea al giorno completamente sciolta.
Abbiamo riprovato a dare il secco RC, ma viene snobbato completamente, quindi in accordo con la veterinaria e' stato provato un altro ipoallergenico secco della purina, sperando sia piu appetibile.
Il gatto lo mangia abbastanza volentieri, ma dopo 4 giorni non c'e' stato nessun minimo miglioramento. Ora a giorni ci dovremo aggiornare con il veterinario, ma secondo la vostra esperienza nell'arco di 4-5 gg qualche effetto dovrebbe iniziare a vedersi e quindi e' probabile che questo mangime non stia servendo a nulla? oppure servono comunque tempi un po' piu' lunghi? Con l'equivalente RC, qualche miglioramento si notava gia' nel giro di qualche giorno, ma piuttosto che mangiarlo preferisce il digiuno...

Grazie mille




0 
 Profilo
Miyu12

Registrato dal: 31-01-2018
| Messaggi : 112
  Post Inserito 12-09-2018 alle ore 10:22   
Premetto che io non me ne intendo, ma che dici in caso fosse intolleranza, di provare con gli alimenti monoproteici?
Oppure puoi provare altre marche. La natural trainer ne ha un sacco e anche la Royal, sebbene non la ami perché non è cruelty free ha qualcosa. Credo che Schesir pure abbia monoproteici.
Sennò, se hanno già escluso patologie, dovresti provare con cose fatte in casa. Pollo lesso e simili. Che cosa mangiava prima di sviluppare la diarrea?
In ogni caso, pare che una dieta di questo tipo debba essere protratta per almeno due mesi per vederne l'effetto. Il micio è giovane?




0 
 Profilo
ludwig

Registrato dal: 07-04-2018
| Messaggi : 36
  Post Inserito 12-09-2018 alle ore 12:57   
Solo a livello informativo comunico come ho curato la forte dissenteria del mio precedente gatto, da cucciolo , nel 1986. quando esisteva solo del pessimo cibo in scatola umido e non esisteva nulla d'altro.

La cura mi era stata indicata da un veterinario di Milano e sul mio gatto di allora, di nome Martedì, morto nel 2000, ha avuto un certo successo , specialmente quando ha raggiunto i 6/7 mesi di età.

Si bolliva del nasello surgelato
idem erbette surgelate
idem del riso bianco
si univa 1/ 3 circa di ogni alimento e si aggiungeva del carbone ad uso veterinario che veniva comprato in farmacia attraverso ricetta.

Ricordo che era anche comodo perché una volta preparati i cibi si conservavano in frigorifero e ogni giorno si dava la giusta porzione di cibo.
Io lo dividevo in 2 fasi, al mattino e alla sera.

PS: ora fortunatamente sono altri tempi e esistono farmaci e alimenti che prima non c'erano.
Un bravo veterinario non dovrebbe avere difficoltà a trovare una soluzione.




0 
 Profilo
sabba8

Registrato dal: 11-09-2018
| Messaggi : 2
  Post Inserito 12-09-2018 alle ore 13:40   
Grazie mille per i suggerimenti.
Il micio ha circa 10 anni, mangiava mangime secco della royal canin di tipo urinary perche' in passato ha sofferto di problemi di struvite.
Avevamo provato un monoproteico patate e salmone prima dell'ipoallergenico, ma nessun beneficio. Siamo poi andati sull'ipoallergenico dopo consiglio del veterinario. Ed effettivamente aveva aiutato, almeno finche' il micio se lo mangiava.
In passato avevamo anche dato del pollo bollito, ma sembrava peggiorasse il vomito e la dissenteria.
La mia idea e' continuiare con l'ipoallergenico attuale e rifare il punto col veterinario e valutare nel caso dieta casalinga.



0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.507 Secondi