home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del gatto  >>  Consiglio su inserimento nuovo micino - Discussione n 100052 - PermaLink
   Consiglio su inserimento nuovo micino
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 4 )
Miyu12

Registrato dal: 31-01-2018
| Messaggi : 112
  Post Inserito 28-06-2018 alle ore 11:32   
Salve a tutti.
Oggi vi scrivo per una questione che mi preoccupa un po'.
Come qualcuno che legge il forum saprà, ho perso da poco la mia Sasha con cui vivevo in simbiosi da 14 anni.
Per farle compagnia avevo anche preso un'altra micetta. Avevo cercato di fare inserimento come si deve, ma purtroppo la differenza di età si è fatta sentire (Sasha aveva 13 anni e la piccola 4 mesi quando la ho presa) per cui non hanno mai legato, o meglio, Sasha non la poteva vedere e io sono sempre stata costretta a tenerle separate perché se le univo, la piccola la inseguiva, le faceva gli agguati col risultato che Sasha si ansiava e stressava.
Adesso, anche se sono ancora in lutto, il veterinario conoscendomi mi ha chiamato per chiedermi se volevo fare un'adozione del cuore per un piccolo gattino (maschio) abbandonato al quale avevano dovuto togliere un pezzetto di zampa e che quindi non sarebbe mai stato adottato da nessuno.
Io al momento sto cercando di riprendere un po' il rapporto con la piccolina (adesso ha 10 mesi) perché è una furia vivente, il micetto avrebbe due mesi e mezzo circa.
A me che sia tripodino non crea problemi anzi, sono felice se posso aiutare un micio in difficoltà nonostante la mia Sasha mi manchi molto.
Ma ho paura che, una volta preso, ci siano problemi con la mia...
Non riesco a capire se è una gatta singola o preferirebbe compagnia, vedendo come è andata con Sasha, proprio non so cosa fare.
Molto spesso vedo tra le richieste di adozione, il "preferibilmente da sola/o" quindi immagino ci siano dei segnali che fanno capire quando i gatti è meglio che siano figli unici, mi chiedevo, come posso fare a capire se lei è così?
E in caso, siccome la differenza di età l'altra volta è pesata enormemente, stavolta, con qualcosa come 8 mesi di differenza, potrebbero esserci problemi?
Grazie per qualsiasi consiglio.


0 
 Profilo
danimici15
| CV STAFF

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1690
  Post Inserito 06-07-2018 alle ore 04:10   
Ciao Miyu !!! Scusaci per il ritardo pauroso ma alle volte non ci si collega per : problemi familiari lavoro... dunque io mi sento di dirti questo : prendi il gattino. Meglio che crescano insieme piuttosto di un inserimento più a lungo termine quando il micetto sarebbe più grandino. L'età va benissimo anche se fosse molto di più, i gatti sono territoriali cioè nessuno di loro ama che gli si rubi i loro posticini dove possano spaparazzarsi liberi per casa, però i gatti sono animali sociali cioè vivono benissimo insieme, si confrontano, fanno amicizia anche se alle volte ci vuole un pò più di tempo o comunque si tollerano. E decidono anche di regalare i loro posticini dove amano sonnecchiare, al nuovo arrivato. O meglio se il nuovo arrivato ama stare nel posticino preferito del gatto già presente, questo lo lascia anche fare. Io ho adottato una gatta di sei anni dentro un appartamento di 63 mt. quadri (casa mia) dove ci vivono già tre gatti di cui un maschio ed una femmina un pò iene. Dopo tre meseti la piccola Lupi si sta facendo voler bene, lei però è adulta per cui meno giocherellona che non i micetti piccoli che giocano anche con una briciola. I due gatti dovranno conocersi piano piano se d'apprima staranno un pò separati, a quando ci sarà l'incontro/scontro che chiarisce chi dei due sarà il capo. La tua Sasha sarebbe contenta di poterti rivedere un pò più serena così lo sarà anche lei. Fai sapere come va Ciao !!!


0 
 Profilo
Miyu12

Registrato dal: 31-01-2018
| Messaggi : 112
  Post Inserito 09-07-2018 alle ore 10:26   
Aggiorno.
Non riesco a capire che succede
Allora, io credo che giochino e in contemporanea capiscano chi comanda, il problema è che la grande è veramente grande (nel senso che è un vitellone di quasi 4 kg anche se ha 10 mesi) e lui è uno scricciolo molto più piccolo di quanto un piccolino di tre mesi dovrebbe essere per cui, dato che lei non ha il morso inibito io temo che gli faccia proprio male.
Lui appena li metto insieme cerca un rifugio, poi se giocano ogni tanto lo sento tirare un urletto, segno che lei gli fa male? Io li allontano ma lei non ringhia e non soffia, ho paura che il suo gioco "violento" sia un po' troppo per lui piccoletto...
Cosa posso fare? Metto un po' di Feliway per calmare lei nella sua irruenza? Se potessi vi metterei un video per farvi capire ma non ci riesco.
Per ora quando io non ci sono li divido ma mi dispiace vedere lui che cerca di scappare...sembrano come grandezza, un gatto che insegue un topo.
Che posso fare? Di certo non si attaccano anche perché lui è un pezzo di pane, ma non è nemmeno giusto che lui viva questa cosa con paura. (lui si ritrova sempre sotto e a pancia all'aria)


0 
 Profilo
Pappagalli
| CV STAFF

Registrato dal: 20-12-2003
| Messaggi : 1933
  Post Inserito 09-07-2018 alle ore 11:53   

Purtroppo non tutti i gatti amano la compagnia, in genere i gatti sono `solitari, ma chiaramente ci sono anche eccezioni sia dettate da situazioni che da razze .

La cosa migliore che puoi fare attualmente è avere un bel reparto sfogo-giochi per il piccolo micino, e tenere un po' più a distanza e tranquillo quello più grande. E' sterilizzata la micia ?
Anche questo puo' al momento influenzare le cose.

Il feliway mettilo (male non fa).

Cerca di farli incontrare in momenti dove il piccolo si è già sfogato ed è tranquillo. Non obbligare pero la femmina ad accettarlo o averlo accanto, lascia che si prendano i loro "tempi".

Ciao


0 
 Profilo
Miyu12

Registrato dal: 31-01-2018
| Messaggi : 112
  Post Inserito 09-07-2018 alle ore 12:34   
Grazie per il consiglio.
La micia è sterilizzata e non penso lo odi, certo è che si diverte tanto a fargli gli agguati e lui è veramente, ma veramente un pezzo di pane quindi si lascia far tutto fino a quando non corre via (ha trovato un posticino piccolo piccolo dove nascondersi ma lei si mette lì in attesa poi...)
Lei la notte è in sala da pranzo con mille giochi e la sua cuccetta, lui la notte lo tengo nella mia camera lasciandolo andare anche nel corridoietto e gioca come un pazzo.
Spesso si mettono lì seduti accanto a me sul mio letto, lei non soffia, non lo guarda male però non vede l'ora di trovarlo "solo" per fargli l'agguato. Non con cattiveria credo, ma proprio con voglia di giocare (ogni tanto anche lui lo vedo che prova ad inseguirla) solo che non sa dosare la violenza.
E' un bene che almeno non ringhi e non gli soffi? Posso sperare che si calmeranno prima o poi?
Gli ha dato un morsetto più forte degli altri sull'orecchio perché vedo una piccola crosticina, e ho il problema che lui ancora non è testato fiv e felv il che mi ansia, ma non avrei mai potuto pensare che dopo neanche 48 ore avrebbero avuto questo comportamento.
Credo che proverò col Feliway, che casino -_- Avere la casa piccola quando devi fare inserimento è una dannazione.


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.565 Secondi