Me La RidoTerapia :)


Pubblicato in: Varie

Per partecipare a questa discussione clicca qui

frida73




Vi è mai capitato...?
A me una volta, in pizzeria, c'era un compleanno al tavolo vicino al mio e ad un certo punto uno è scoppiato a ridere per non so cosa, ma aveva una risata talmente asinina che in meno di 5 minuti rideva mezzo ristorante, una roba virale da non riuscire a fermarsi, ha fatto la ola di risate


Riguardando il video vedo che il contagio però non riesce a prendere tutti, c'è chi non riesce nemmeno a sorridere, c'è chi probabilmente sta pensando di essere capitato su una carrozza di idioti, e mi chiedo ma come si pone la gente di fronte al riso ?

C'è una che si sta vergognando come una ladra e se ne va schifata, un altro che entra mentre tutti sembrano essere stati colpiti dalla polvere ridolina di Joker e crede di essere su Candid Camera

In condizioni umorali normali voi...sareste rimasti seri impassibili e perplessi o sareste scoppiati a ridere ? Inutile che vi dica che io non avrei resistito 5 secondi, vabbè nemmeno a guardare il video per la terza volta ce l'ho fatta, ho pure scommesso, niente ho perso

Comunque la domanda è: perchè spesso il riso imbarazza o infastidisce ?
E parlo del riso fine a se stesso, non dello scherno o della derisione, ma del riso vero e proprio...
Quale retaggio culturale è nascosto dietro una delle azioni più salutari
e più vere in assoluto al mondo ? I maestri insegnavano che "il riso abbonda sulla bocca degli stolti"...e per renderlo ancora più lapidario ce lo dicevano pure in latino...

Ma Totò...Sordi...Bramieri...Valeri...per prenderne tre o quattro belli giovani e vivi tutti pazzi ??
Io mi sono davvero innamorata delle sole persone che mi hanno fatto ridere a crepapelle e qualcuna, ancora oggi e per questo motivo, la rimpiango

Vabbè


Hakuna_Matata

Io per carattere sono aperta, solare, incline al sorriso... certo, poi le batoste della vita di smorzano un po' l'entusiasmo, ma anche questo fatto è da mettere in conto.
Diciamo che rido volentieri, ma detesto ridere per cose sciocche (o meglio, a MIO PARERE sciocche)... diciamo che mi sbellico per una caduta rovinosa - e lo so che non è carino ridere di chi magari si è fatto male, ma non ci posso proprio far nulla, mi scappa... - mentre invece per una battuta scema o peggio per una battuta cattiva proprio non mi diverto affatto. Dipende, diciamo.

Tornando al video... non sono proprio proprio scoppiata a ridere ma un bel sorriso mi è spuntato in faccia, questo si... e direi che trascorrere qualche minuto in questo modo, quale che sia l'origine della risata, e sempre un bel modo di iniziare la giornata, o di concluderla, no?



frida73

Kuna sì, non parlo delle persone che ridono dalla mattina alla sera che pare che abbiano il vuoto pneumatico nel cervello, o di quelle che ridono per cavolate o cose che a noi sembrano cavolate.

Fare ridere è difficilissimo, io per esempio sono parecchio selettiva nei confronti di programmi o film che considero totalmente idioti.

E' ridere, che dovrebbe essere facilissimo....ridersi addosso anzichè piangersi addosso, quello intendo....

e qui, nei casi in cui la risata come vedi è virale....e non c'è un motivo particolare, porta alcune persone a spanciarsi, altre a tenersi per educazione,decoro o vergogna, o imbarazzo.... tralasciando ovviamente quelli che non ci trovano niente da ridere....dove sta la differenza?

Secondo me nel modo in cui uno si pone nei confronti di se stesso....
Ci sono persone che pur avendo avuto le disgrazie più inimmaginabili riescono a ridere sempre e prendere la vita con filosofia, altre che passano l'esistenza come il puffo brontolone e sembra che capitino sempre tutte a loro.....strappargli una risata sembra quasi far loro un torto....

megumegun

fri, si vede poco...ma anche l'asino sta ridendo...eccome



marcel



azz mi fa ridere ancora adesso... forse perchè è legata alla mia infanzia ma secondo me questa è e sarà sempre la risata più contagiosa di tutti i tempi, presenti passati e futuri

nella metro ci deve essere stato qualcosa che ha scatenato la risata che nel video non compare.... magari chi non ride non ha assistito alla scena esilarante o ha paura di essere l'oggetto dello scherno (quello che entra e rimane così va avanti parecchio a chiedersi se lo stanno tutti pigliando per il culo)... oppure semplicemente fanno una vita infame, pensano 8 volte al giorno al suicidio, hanno il mal di denti, stanno andando a fare un esame all'ospedale, stanno andando a cercare lavoro, hanno paura che passi il controllore e non hanno il biglietto... insomma non hanno un c***o da ridere
quanto al fatto che per fare ridere ci vuole genio, sono pienamente d'accordo... anzi di più, sono convinto che solo un comico ci può salvare (non un buffone)

gatitadenoche

io rido....tanto e gratis e fa bene.....andare a giro per il mondo con un muso lungo 1km mi fa brutta...quindi rido e sorrido sempre...


machino

io ho le lacrime agli occhi dal ridere,ho attaccato quando l'ha fatto la signora bionda a destra,in realta' e' stata la sua risata a farmi cominciare.....

BLaRe

Quote:

11-01-2012 alle ore 08:56, frida73 wrote:
e qui, nei casi in cui la risata come vedi è virale....e non c'è un motivo particolare, porta alcune persone a spanciarsi, altre a tenersi per educazione,decoro o vergogna, o imbarazzo.... tralasciando ovviamente quelli che non ci trovano niente da ridere....dove sta la differenza?



Secondo me dipende anche dall'impressione che fa "a pelle" la persona che si sta sganasciando. Se ti fa una buona impressione ti unisci alla risata altrimenti no.

La ragazza che ad un certo punto si alza e se ne va, ha un po' l'espressione che hanno gli adolescenti quando odiano tutto il resto del mondo :D

Annas

Certo, mi è capitato più volte.

E per quanto mi riguarda ricordo sempre una mattina di tanti anni fa, aveva cominciato a nevischiare e io stavo percorrendo una salita di quelle toste del centro storico di Genova portando in mano dei documenti. A un tratto i miei piedi hanno cominciato a non aderire più al terreno, stile Paperino e sono finita lunga distesa con cappotto e tutti i documenti sparsi. Due signori molto distinti che sopraggiugevano in senso contrario si sono fermati per chiedermi se avevo bisogno di aiuto ma avendo visto tutta la scena non riuscivano a trattenere il riso e anch'io ridevo, così tra le risa generali sono rimasta a terra non so quanto

evuccia

il filmato sicuramente mi ha suscitato allegria, però è chiaro che non sono riuscita a sganasciarmi come loro, probabilmente se mi fossi trovata a vivere quella situazione avrebbe quasi sicuramente contagiato anche me, ma perchè cmq quando ridi diffondi un'energia talmente potente che è facile che venga percepita e trasmessa a chi sta intorno, poi è chiaro dipende dai canali di comunicazione che ognuno ha, c'è chi è più chiuso in generale e crea una barriera con gli altri e con l'energia che lo circonda e chi invece è più aperto e ricettivo, infatti se vedi ognuno nel filmato ha dei tempi diversi di ricezione di quest'onda energetica, secondo me ognuno per carattere, vissuto e modi di essere, ha più o meno la capacità di assorbire e trasmettere ciò da cui viene investito che cmq è sempre energia, secondo me non si tratta neanche di imbarazzo il fatto di non essere contagiati da una situazione del genere, semplicemente c'è gente che chiude i canali di comunicazione con l'esterno, magari anche non volendolo si impone un controllo che chiude le vie di comunicazione con l'esterno..forse considera una debolezza lasciarsi trasportare dalle emozioni altrui, cmq è sempre una questione di controllo su se stessi e sulle proprie emozioni..


frida73

Annas scusa....posso ridere un po' anche io ?
Chissà perchè le cadute poi fanno sempre ridere...gli altri

Anche a me una volta è capitato di vedermi cadere rovinosamente mia madre, davanti alla pasticceria una domenica mattina, mentre stavamo uscendo ha messo giù male il piede dal gradino ed è andata lunga....prima di riuscire a tirarla su ci ho messo un quarto d'ora, non riuscivo a smettere di ridere mentre lei mi insultava come fosse colpa mia e che non c'era un cacchio da ridere

@Blare: verissimo, spesso siamo "immuni dal contagio" quando le persone che ridono non ci trasmettono simpatia....eppure se mi capita di vedere persone che si tengono la pancia dal ridere contagiando gli astanti tipo questa scena, io mi faccio proprio trascinare, mi piace proprio vedere la gente che ride, è una bella sensazione, mi mette allegria e inevitabilmente rido anche io.

C'è chi è convinto che ridere, soprattutto di fronte a situazioni imbarazzanti, come le cadute o le figure topiche, serva per sdrammatizzare, in Oriente è proprio filosofia di vita; qui se ridi perchè vedi uno che cade rischi che ti insegua con il bastone, ci manca pure il dito puntato e muori

frida73

Quote:

11-01-2012 alle ore 11:55, evuccia wrote:
secondo me non si tratta neanche di imbarazzo il fatto di non essere contagiati da una situazione del genere, semplicemente c'è gente che chiude i canali di comunicazione con l'esterno, magari anche non volendolo si impone un controllo che chiude le vie di comunicazione con l'esterno..forse considera una debolezza lasciarsi trasportare dalle emozioni altrui, cmq è sempre una questione di controllo su se stessi e sulle proprie emozioni..




Vero...

Annas

Quote:

11-01-2012 alle ore 11:57, frida73 wrote:
Annas scusa....posso ridere un po' anche io ?
Chissà perchè le cadute poi fanno sempre ridere...gli altri

Anche a me una volta è capitato di vedermi cadere rovinosamente mia madre, davanti alla pasticceria una domenica mattina, mentre stavamo uscendo ha messo giù male il piede dal gradino ed è andata lunga....prima di riuscire a tirarla su ci ho messo un quarto d'ora, non riuscivo a smettere di ridere mentre lei mi insultava come fosse colpa mia e che non c'era un cacchio da ridere

@Blare: verissimo, spesso siamo "immuni dal contagio" quando le persone che ridono non ci trasmettono simpatia....eppure se mi capita di vedere persone che si tengono la pancia dal ridere contagiando gli astanti tipo questa scena, io mi faccio proprio trascinare, mi piace proprio vedere la gente che ride, è una bella sensazione, mi mette allegria e inevitabilmente rido anche io.

C'è chi è convinto che ridere, soprattutto di fronte a situazioni imbarazzanti, come le cadute o le figure topiche, serva per sdrammatizzare, in Oriente è proprio filosofia di vita; qui se ridi perchè vedi uno che cade rischi che ti insegua con il bastone, ci manca pure il dito puntato e muori



Io credo che la reazione caduta altrui=risata sia dettata proprio da un istinto sociale... ora non chiedetemi di spiegare questa cosa perchè ho avuto l'intuizione ma non ho ancora elaborato il teorema relativo (o postulato )

Annas

Ecco, senza copiaincollare saggi di Freud...

QUI

QUA

Manca QUO...

BLaRe

Che strano, mi fischiano le orecchie...

Toh... si parla del teorema della caduta...

Secondo me la cosa che fa ridere in un caso del genere è il contrasto tra l'"assenza" di uno che cammina per strada perso nei suoi pensieri e la "presenza" del momento in cui una volta caduti tutti ti corrono incontro.

Nel caso di Annas, poi, mi fa ridere l'immagine dei documenti sparpagliati a terra perché rappresentano proprio un qualcosa che ci tiene "lontani dal presente". Cammini e pensi che devi assolutamente portare quei documenti e sei talmente presa che non hai neanche il tempo di guardare dove metti i piedi. Quando sei a terra invece ti rendi conto all'improvviso di dove sei, di come è fatta la strada, della gente che ti corre incontro e delle sensazioni concrete che ormai non notiamo neanche più e questa è un po' una liberazione secondo me. A volte i documenti importanti sono solo dei fogli sparpagliati per strada che ci intralciano la via.

frida73

Quote:

11-01-2012 alle ore 12:55, BLaRe wrote:
Che strano, mi fischiano le orecchie...




Annas sei una peste, lo sapevo io che l'altra volta dovevo usare solo l'esempio delle scarpe, me lo merito comunque Blare non volevo offendere, è solo un leggero difetto di infantile prepotenza, l'ho imparato da mio figlio, si puntano i piedi e si mira alle gambe, lui mi piglia sempre io devo ancora perfezionare il tiro


Quote:

A volte i documenti importanti sono solo dei fogli sparpagliati per strada che ci intralciano la via.




Questo è da mettere su wikiquote invece
fa abbastanza riflettere su quanto a volte siamo talmente presi e concentrati su quello che DOBBIAMO fare da dimenticarci persino di respirare, e la punizione è lo scivolone improvviso, con tutti che ti ridono in faccia e a te resta solo la scelta di faNculare tutti e ricominciare a correre, oppure fermarti a ridere, per una volta...che non succede nulla....

Secondo me ci vorrebbero più bucce di banana sparse per le strade



e comunque ha ragione Chaplin....la caduta fa sempre ridere, presto o tardi, dipende sempre da CHI CADE


comunque se ne trovo uno così me lo sposo lo stesso

catecate

sì sì condivido assolutamente

poi la risata migliore è quella che si fa in compagnia ... io quando scoppio a ridere per qualcosa mi guardo intorno e cerco qualcuno da contagiare ... se poi non lo trovo ci rimango malissimo

per esempio odio vedere film comici da sola...sì vabbè rido però non è lo stesso



frida73

Quote:

11-01-2012 alle ore 15:21, catecate wrote:
... io quando scoppio a ridere per qualcosa mi guardo intorno e cerco qualcuno da contagiare ... se poi non lo trovo ci rimango malissimo







la classica scena con colpo di tosse finale e schiarimento di voce perchè hai riso solo tu per un quarto d'ora e ti guardano pure male ?

Hai voglia

catecate

Quote:

11-01-2012 alle ore 15:27, frida73 wrote:
Quote:

11-01-2012 alle ore 15:21, catecate wrote:
... io quando scoppio a ridere per qualcosa mi guardo intorno e cerco qualcuno da contagiare ... se poi non lo trovo ci rimango malissimo







la classica scena con colpo di tosse finale e schiarimento di voce perchè hai riso solo tu per un quarto d'ora e ti guardano pure male ?

Hai voglia



sì ... diciamo che l'idiota che comincia a ridere da sola sull'autobus sono io in genere



lillina

la domanda è: perchè spesso il riso imbarazza o infastidisce ?



timidezza ? introversione ? poca autostima ? timore di essere presi in giro ?
o fatti personali talmente pesanti da isolare la persona che si ripiega su se stessa ,ci sta pure

a me il riso quello grasso ,autentico del genere del video contagia , non ridevo a crepapelle ,ma l'ho guardato sorridendo assai
penso che se fossi stata li sul metrò avrei partecipato
una poi rideva tipo gallina e rincarava la dose

al liceo ridevo da avere mal di pancia a soffocare risate

da adulta un po' meno ,ma non mi tiro indietro e ci sto
sempre ,mi sento meglio
con certe persone poi che mi piacciono e che vanno a raffica , ci sguazzo

me la rido anche da sola a Paperissima
e gorgheggio in casa che gia' lo sanno della mia passione per le culate altrui

ho notato che le persone "poco sveglie" o non captano l'ironia di una battuta o non colgono l'attimo e ridono pochino anche in situazioni gradevoli e rilassate
questo mi sa che contraddice il motto in latino






Annas

Io trovo molto interessante la spiegazione che ho linkato dove si parla dell'attitudine verso l'ironia e la risata delle varie personalità.

BLaRe

E' anche interessante questa parte qui:

Provine (professore di psicologia e neuroscieze del Maryland, Baltimore Country), invece sostiene che capire il solletico è la chiave per capire il riso, che è la base biologica del comportamento sociale. [2]

È dato da una relazione di coppia, una persona che pratica il solletico e una che lo riceve.


Quote:
11-01-2012 alle ore 15:00, frida73 wrote:
Annas sei una peste, lo sapevo io che l'altra volta dovevo usare solo l'esempio delle scarpe, me lo merito comunque Blare non volevo offendere, è solo un leggero difetto di infantile prepotenza, l'ho imparato da mio figlio, si puntano i piedi e si mira alle gambe, lui mi piglia sempre io devo ancora perfezionare il tiro



Ma figurati se mi offendo. Mi incaponisco su questioni inutili, casomai, ma prima di offendermi ce ne vuole

rananera

il filmato della metropolitana non mi ha fatto nemmeno sorridere...
se fossi stata presente avrei guardato con aria incuriosita, come tutti immagino.
molto probabilmente avrei chiesto direttamente di leggere quello che presumo essere il primo sms che ha fatto scaturir la ghignata iniziale...
sono abituata a ridere delle cadute, mie in primis (ot: son sempre caduta parecchio...da quando ho il cane e lo dico incrociando le dita, manco una scivolata, oh però è strana 'sta cosa nè) ma rido anche io per le cadute altrui, generalmente mi parte la ghignata a scopo rilassante, ad uso prettamente scolastico insomma, quella che è indispensabile per sdrammatizzare...quella che, unita al primo soccorso con il sorriso, fa quasi sentir meno male dove hai preso il colpo...
la risata, quella di panza con annesse lacrime invece...mi parte per scene strane, in genere per comicità con battute che pochi giudicano meritevoli (non perchè sopraffine nè, a volte son proprio becerissime)...in quei casi mi ritrovo a ridere da sola mentre gli altri mi guardano con vero compatimento, umpft (in genere il tessoro mi fissa e mi sussurra: ma solo tu ridiiii solo tuuuuuu)

frida73

Quote:

11-01-2012 alle ore 19:00, rananera wrote:
il filmato della metropolitana non mi ha fatto nemmeno sorridere...




sai cosa fa più che altro sorridere me rana, ma anche di più....non tanto il filmato in sè, perchè alla fine non si capisce poi nemmeno se parta dall'sms del ragazzo o prima, quanto vedere proprio il contagio che si dilaga piano piano a macchia d'olio, è una cosa che mi trasmette proprio allegria vedere la gente che comincia a sorridere un po' imbarazzata, poi ride per niente perchè trasportata, poi non riesce più a smettere, quando poi si sente la bionda che svacca dal ridere io scoppio

E' proprio il messaggio forte che dà la risata, cioè di essere davvero potente, a volte, tanto da tirar dentro tutti, più che il filmato in sè a darmi compiacimento o tantomeno la curiosità di sapere che cosa cacchio poteva esserci scritto di così demenziale sul messaggio da far ridere tutti, secondo me l'ultimo in fondo manco lo sapeva il motivo per cui stava ridendo, alla faccia di chi se n'è andato serio serio considerandoli tutti una banda di dementi


@Marcel: a proposito di contagio mi è venuto in mente un video stupendo che avevi postato che poteva rendere bene l'idea di cosa voglio dire, e partiva da una bambina che ballava da sola....era stupendo...era qui ?



[ Questo Messaggio è stato Modificato da: frida73 il 11-01-2012 23:26 ]

frida73

eccolo, è da vedere

Quote:

12-09-2010 alle ore 12:42, marcel wrote:






emynin

Quote:

11-01-2012 alle ore 15:33, catecate wrote:
Quote:

11-01-2012 alle ore 15:27, frida73 wrote:
Quote:

11-01-2012 alle ore 15:21, catecate wrote:
... io quando scoppio a ridere per qualcosa mi guardo intorno e cerco qualcuno da contagiare ... se poi non lo trovo ci rimango malissimo







la classica scena con colpo di tosse finale e schiarimento di voce perchè hai riso solo tu per un quarto d'ora e ti guardano pure male ?

Hai voglia



sì ... diciamo che l'idiota che comincia a ridere da sola sull'autobus sono io in genere





ma quanto siete minchionazze che mi sono messa a ridere sola davanti al pc?



ecco, il mio problema, se così si può chiamare, è che faccio fatica a non ridere, a non sorridere, a non fare vedere tutti i miei dentoni, e vengo spesso travisata o non compresa per questo.
ma un pò me ne frego

io ho riso alla fine del video, frilla, perchè a me fa ridere di più quando ci si lascia davvero andare alle risate senza sapere perchè, quando proprio ci si sganascia senza motivo che ci si sente dei c***oni ma non importa perchè nel frattempo scendono le lacrime dalle risate

la risata più contagiosa che abbia mai sentito, e che ogni volta che sento mi fa ridere come la prima, è questa qui di anacleto

ecco, l'ho appena rivisto ed ho le lacrime

và, lo posto pure così





*emyridens*

BLaRe

Quote:

11-01-2012 alle ore 21:27, frida73 wrote:
eccolo, è da vedere

Quote:

12-09-2010 alle ore 12:42, marcel wrote:








Ma è bellissimo... non l'avevo mai visto

catecate

Emy nooooooooooooo Anacleto è il mio idolo....non me lo dovevi fare


strarido

frida73

Grande Anacleto

Io adoro anche la risata che si fa la coniglietta in Robin Hood nel castello di Lady Marian dopo che Lady Cocca bacia l'impostore, è breve ma fantastica, soprattutto il respirone finale, non ho voglia di cercare il pezzo però la ricordo sempre con piacere

frida73

Rettifico non è Lady Cocca che lo bacia....è Lady Marian

Lady Cocca si presta a permettere la fuga e muore



frida73

Cate guardala....parte dal minuto 5:45 al 6:05 circa....

Impazzisco tutte le volte




edelina

Quote:

11-01-2012 alle ore 11:55, evuccia wrote:
c'è gente che chiude i canali di comunicazione con l'esterno, magari anche non volendolo si impone un controllo che chiude le vie di comunicazione con l'esterno..forse considera una debolezza lasciarsi trasportare dalle emozioni altrui, cmq è sempre una questione di controllo su se stessi e sulle proprie emozioni..



evuccia

catecate

oh mamma questo è uno dei primi film che ho visto della disney....anzi se non mi sbaglio è il secondo dopo gli aristogatti.....mi sa che qui rido e piango per la commozione allo stesso tempo....non l'ho più rivisto da allora

troppo carino e hai ragione, il sospiro della coniglietta non si batte




frida73

Quote:

12-01-2012 alle ore 14:17, catecate wrote:
....mi sa che qui rido e piango per la commozione allo stesso tempo....non l'ho più rivisto da allora




Ragni Scorpioni Serpenti e Zanzare....se faccio la spia, ch'io possa crepare....e giù dentro il guscio ahahahahahah

FabioGiuff

E restando in tema di cartoni...





marcel

Per una donna che ride così farei pazzie



frida73

Avevo una compagna di università che rideva così, le stavo attaccata come un cerotto, ogni volta che rideva per me era un giorno migliore




Home page - Chi siamo - Contatti - Pubblicità