amstaff, si o no?


Pubblicato in: Cani di razza

Per partecipare a questa discussione clicca qui

danyamstaff

ciao a tutti, è da un anno circa che studio gli amstaff, e me ne innamoro sempre di più... volevo un consiglio cosa ne pensate di questa razza? e dei terrier in generale? consigli esperienze ecc


hugo

ciao
non conosco bene la razza...ma
dalle foto che ho visto su internet ti dico che sono cani molto forti e si assomigliano ai pitbull e cmq molto belli.
Chi ne possiede per me deve avere del carattere...deciso,polso ed elastico allo stesso tempo seguendo rigidamente le regole.
Che tipo di studi hai fatto ?
Sei stato in qualche allevamento?
Hai parlato con qualche allevatore?
Dove l'hai visti...expo, da amici,in vacanza.etc..
Ne hai parlato con il tuo vet?
Ne hai parlato con qualcuno che già ne possiede?
Ne hai parlato con un serio comportamentista?

Spero di sbagliarmi.

Anche sei hai posto la domanda e visto che studi questa razza da un anno che cosa nei hai tratto cioè capito?






[ Questo Messaggio è stato Modificato da: hugo il 30-06-2010 08:18 ]

Annas

Quote:

29-06-2010 alle ore 19:32, danyamstaff wrote:
ciao a tutti, è da un anno circa che studio gli amstaff, e me ne innamoro sempre di più... volevo un consiglio cosa ne pensate di questa razza? e dei terrier in generale? consigli esperienze ecc



E' un cane intelligente e molto forte, sebbene sia classificato nel gruppo Terrier non lo si può assimilare agli altri componenti del gruppo.
Viene usato come cane da lavoro viste le sue doti. Naturalmente devi rivolgerti a un serio allevamento che operi le giusta selezione sul carattere e che ti possa fornire un soggetto di grande equilibrio. Da quando ha fatto la sua comparsa in Italia ho sempre incontrato in esposizione i soggetti del primo allevatore e devo dire che li ho sempre visti condividere il ring con altri cani senza nessun problema di comportamento, ma ripeto non è un cane che si può acquistare dove capita.

calzinimaya

concordo con annas, non è un cane che chi è alla prima esperienza dovrebbe prendere.
non vanno messi a contatto con altri animali alla leggera e vanno saputi controllare.
bellissimi cani comunque...

evuccia

tieni conto che il pitbull è un derivato dell'amstaff..per quanto l'aggressività possa essere più mitigata o gestibile rispetto ad un pit, è cmq una razza con un carattere molto forte che necessita di una mano forte ed esperta, altrimenti diventerà difficile da gestire..io sinceramente non te lo consiglio come primo cane..

ValePuppyCrash

Quote:

06-07-2010 alle ore 17:21, evuccia wrote:
tieni conto che il pitbull è un derivato dell'amstaff..per quanto l'aggressività possa essere più mitigata o gestibile rispetto ad un pit, è cmq una razza con un carattere molto forte che necessita di una mano forte ed esperta, altrimenti diventerà difficile da gestire..io sinceramente non te lo consiglio come primo cane..


in realtà è l'amstaff che è un 2derivato" del pit bull, ma cambia poco ai fini del carattere del cane.

Bisogna capire che tipo di stile di vita avrai con il cane. L'amstaff non è un cane "da parchetto", se lo porti in area cani, devi farlo con un bel pò di cautere e solo ed esclusivamente con cani che lui già conosce (e, spesso e volentieri, di sesso opposto al suo), devi fare attenzione al modo di giocare con questo cane (sia con te, per non caricarlo di adrenalina, che poi potrebbe "scaricare" verso altri o diventando troppo "fisico"con te, sia con gli altri cani, per evitare che il gioco degeneri e diventi rissa), a come/dove lo porterai a passeggio ecc

Sono cani favolosi (ne ho avuta una), ma sono impegnativi da gestire e se sei alle prime armi è bene farti aiutare nell'educazione da qualcuno che sia esperto e possa aiutarti a non fare errori in fase di crescita ed educazione del cucciolo e poi del cane adulto.


Alexio

Ciao, l'Amstaff è diretto discendente del pit bull, sono stati "selezionati" cani con carattere più "equilibrato" ( meno aggressivi contro gli altri animali ) hanno dato uno standard ( altezza, peso, pelo etc) ed è stata "creata" la razza, riconosciuta dal poco, ti dico però che il ceppo è quello, hanno dato solo un altro nome allo stesso cane per allontanarlo dal "demoniaco" cane da pozzo. Sul sito stesso troverai la storia ( scritta dal sottoscritto e revolution_luna ).

Dal canis pugnax al pit-amstaff-corso

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Alexio il 08-07-2010 10:52 ]

MATGUE

Se è il primo cane io ti consiglio assolutamente di non prenderlo...è MOLTO IMPEGNATIVO e implica MOLTA RESPONSABILITA', CAPACITA', TEMPO, da parte del padrone...se non si ha queste caratteristiche questo cane potrebbe anche diventare difficilmente gestibile e di conseguenza pericoloso...DIPENDE TUTTO DAL PADRONE!

Alexio

Quote:

08-07-2010 alle ore 13:28, MATGUE wrote:
Se è il primo cane io ti consiglio assolutamente di non prenderlo...è MOLTO IMPEGNATIVO e implica MOLTA RESPONSABILITA', CAPACITA', TEMPO, da parte del padrone...se non si ha queste caratteristiche questo cane potrebbe anche diventare difficilmente gestibile e di conseguenza pericoloso...DIPENDE TUTTO DAL PADRONE!


Quoto in pieno, è un cane impegnativo obbedisce ad una sola persona,[u] ha un solo capobranco[/u] ( pur proteggendola non adotta tutta la famiglia ).
E sopratutto, deve socializzare sin da cucciolo con TUTTI gli animali ( l'indole è quella di un predatore). Se il cane cresce "male" LA COLPA è DEL CAPOBRANCO, non esistono cani pericolosi, ma ci son tantissimo bipedi imbecilli!

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Alexio il 08-07-2010 13:37 ]

Itala

Quote:

08-07-2010 alle ore 10:48, Alexio wrote:
Ciao, l'Amstaff è diretto discendente del pit bull, sono stati "selezionati" cani con carattere più "equilibrato" ( meno aggressivi contro gli altri animali ) hanno dato uno standard ( altezza, peso, pelo etc) ed è stata "creata" la razza, riconosciuta dal poco, ti dico però che il ceppo è quello, hanno dato solo un altro nome allo stesso cane per allontanarlo dal "demoniaco" cane da pozzo. Sul sito stesso troverai la storia ( scritta dal sottoscritto e revolution_luna ).

Dal canis pugnax al pit-amstaff-corso

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Alexio il 08-07-2010 10:52 ]


esatto...
questa razza ha delle carattetistiche splendide...ma necessitano di coerenza e competenza...

danyamstaff

grazie a tutti siete stati molto esaurienti ...però volevo porvi due nuovi interrogativi... se prendendo l amstaff sin dai primissimi giorni lo porto da un addestratore riesco a "calmarlo " un pò... e poi se l'amstaff deriva dal pitbull perchè l'amstaff è più omogenea come razza rispetto al pit... tralasciando ukc e adba...

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: danyamstaff il 10-07-2010 22:21 ]

Alexio

Soltanto per un motivo, sai come nascone le razze dei cani? prendi il setter inglese o setter Laverlak se non fosse stato per il sig. laverlak nn ci sarebbe differenza tra setter irlandese gordon etc. Il sig. Laverlak (conte credo, cmq cacciatore inglese di nobili natali ) ha dedicato la sua vita alla "razza" per creare il setter tricolore. Non che l'amstaff sia più omogeneo, ha soltando uno standard, per "standard" si intende:
Altezza al garrese, peso, forma della testa del collo, spalla etc
Immagino che per "omogenea" tu intenda questo, perchè ho visto dei Pit identici all'Amstaff. Il pit non ne ha uno, in brasile (dove purtroppo questi cani sono ancora usati nei combattimenti) il peso "standard" e ce risemo di un cane è di 25-30 kg. testa enorme e corpo snello, questo perchè nell'arena 2 cani di piccole dimensioni danno spettacolo, un esempio, non so se vedi la boxe. Un combattimento di due pugili peso gallo è spettacolare, molta "scherma" pochi pugni da KO e si arriva quasi sempre alla fine dei 12 round. Per due pesi massimi la cosa è differente, è piùfacile che un combattimento duri un paio di round.
Ora l'esempio è a dir poco osceno, però dovrebbe rendere l'idea, l'allevatore sa che difficilmente perderà il cane, le persone che assistono all'evento scommettono e si "divertono" e la busta si gonfia.
In America (dove la razza è riconosciuta) c'è la kennel, Uck ( un vero pugile, non snello ma muscoloso, possente) e gli A.W. cani di 40-50 kg (durerebbero pochi minuni nel pozzo), una "presa" al collo e combat chiuso, ringraziando il cielo li' la cultura è un'altra, anche se di bastardi ( lasciatemelo dire) è pieno il mondo.--
I giudici pur riconoscendo il pit come cane d'utilità non possono confermarne la razza, perchè alle "sfilate" si presenterebbero cani dai 25 ai 50 kg. Col muso più o meno schiacciato o la testa di diverse dimensioni ( l'UcK esempio di differenzia dagli altri proprio per la conformazione del cranio, identica a quella del amstaff).
Se da domani iniziassi a far accoppiare 2 pit di 25 kg. con un buon naso ( cosa che hanno) tra cinque o sei anni potrei presentare una razza American hunter tierrer e chiedere che questa sia riconosciuta, cane da caccia a vista, 25 kg. 30 cm alla spalla e via dicendo, però, sarebbe sempre un pit. Esiste lo schnauzer gigante medio e nano, chissà magari nel prossimo futuro... nn vada così anche per il Guerriero americano del pozzo.
Un educatore va bene, prima del cane deve essere educato il padrone ( e la sua famiglia ).
ciao, scritto in fretta e furia ma spero chiarificatore...
La colpa è SEMPRE nostra

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Alexio il 10-07-2010 23:22 ]

MATGUE

dany posso chiederti, l'età? dove vivi (inteso come appartamento, casa, villetta a schiera)? lavori? quanto tempo al giorno dovrebbe stare da solo il cane? quanto tempo riusciresti a dedicargli giornalmente? hai eventualmente una persona/parente a cui potresti affidare il cane in caso di weekend/ferie? sai che i cani non possono andare dappertutto? sai che fra avere un figlio e avere un cane non c'è molta differenza sia dal punto di vista economico che dal punto di vista di responsabilità e impegno?

Se ci rispondi a queste domande riusciremo a essere anche più completi nelle risposte/consigli da darti.

danyamstaff

certo... ho 22 anni sono uno studente veterinario... non ho un pezzo di giardinetto per tenere il cane ma ho un appartamento molto grande e poi, potrei offrire al mio cane lunghe passeggiate ... tutti i cani con me vedono poco la casa... ho già avuto altri cani ma mai molossoidi anche se mi attirano tanto...
scusate se risp tardi ma sono pieno di esami e non respiro più pratricamente

MATGUE

se hai già avuto cani è già un passo avanti...però devi essere a conoscenza che un amstaff è molto impegnativo...è un cane tosto al di là dell'aspetto fisico ma sopratutto da quello caratteriale, devi starci attento, educarlo nel modo giusto, un paio di consigli:
-come prima esperienza ti consiglio una femmina, meno esuberante e più gestibile anche se di sicuro non meno complicata
-iniziare subito con un corso di obbedience in un campo d'addestramento ENCI, se ne hai uno valido vicino, oppure con un comportamentalista privato, in modo da dargli subito un imprinting positivo (mi raccomando nella scelta dell'addestratore fatti consigliare, non sono tutti uguali, ci sono alcuni che utilizzano metodi obsoleti che rovinano un cane, sopratutto uno come l'amstaff)
-parlare con la famiglia e coinvolgere anche loro nell'educazione del cane, la coerenza è importantissima in famiglia, il cane è molto intelligente e se non c'è coerenza fra gli educatori saprà dove andare per ottenere e ciò potrebbe complicare la sua educazione..
-l'imprinting maggiore lo si riesce a dare nel primo anno di età quindi fin da subito, magari con passeggiate brevi a partire dai 3 mesi, abitualo a stare in mezzo alla gente, a farsi accarezzare, a conoscere gli altri cani e ad abituarsi alla loro presenza, senza mai esagerare però, un paio di annusatine e via, far socializzare i cani al guinzaglio è sbagliato, si sentono costretti e hanno reazioni diverse da quello che potrebbero avere se fossero liberi...
Fagli conoscere più cose possibili in modo che in futuro non abbia timore di niente.
Nel 90% dei casi un cane morde per paura, perchè si sente minacciato e se tu lo abitui a tutto, rumori, persone, cani, ecc. avrà meno paura di tutto e di conseguenza avrà meno motivi di essere aggressivo.
-la scelta dell'allevamento è importantissimo!!! in razze come questa una selezione accurata è fondamentale quindi bussa a più porte, valuta e scegli...non basarti solo sul prezzo, 200 euro in più potrebbero fare la differenza fra un cane selezionato correttamente e sano e un cane con problemi caratteriali e fisici, e l'unico modo per avere qualche certezza in più è il pedigree...informati bene!

Se mi viene in mente ancora qualcosa te lo dico, se hai qualche dubbio chiedi pure...





[ Questo Messaggio è stato Modificato da: MATGUE il 21-07-2010 09:00 ]

ValePuppyCrash

Quote:

10-07-2010 alle ore 22:20, danyamstaff wrote:
grazie a tutti siete stati molto esaurienti ...però volevo porvi due nuovi interrogativi... se prendendo l amstaff sin dai primissimi giorni lo porto da un addestratore riesco a "calmarlo " un pò...


dovrete seguire assieme, tu e il cucciolo, un percorso che parte dal cucciolo e continui fino all'età adulta, affindandovi a qualcuno che conosca la razza e che sappia dare a te tutti gli strumenti per comprendere ed educare il tuo cane.
Detto questo, devi comunque aspettarti che sia un amstaff e devi capire che dovrai avere comunque delle accortezze particolari nella gestione quotidiana, in presenza di altri cani dello stesso sesso.

Quote:
e poi se l'amstaff deriva dal pitbull perchè l'amstaff è più omogenea come razza rispetto al pit... tralasciando ukc e adba...


mah, in realtà nemmeno l'amstaff è omogeneo come razza, ci sono notevoli differenze morfologiche e anche caratteriali in base alle varie linee di sangue, in funzione della selezione fatta dall'uomo.

danyamstaff

ok chiarissimo... ma sai com è quando sei innamorato sei cieco e quindi amstaff sarà la mia scelta ... avevo pensato alla linea di sangue ruffian ... cosa ne pensate????

ValePuppyCrash

Quote:

24-07-2010 alle ore 20:09, danyamstaff wrote:
avevo pensato alla linea di sangue ruffian ... cosa ne pensate????


che è una delle linee di sangue più "pepate" caratterialmente. fai attenzione alla scelta dell'allevatore e non frti scoraggiare dalla distanza.

Pretendi che siano stati fatti i seguenti controlli sui genitori del cucciolo:

- displasia dell'anca (cane lastrato non prima dei 18 mesi)
- displasia del gomito (solitamente si fa assieme al controllo x le anche)
- cardiopatie (controllo con ecocardio dopo i 12 mesi di età)
- test per l'atassia ereditaria (è un test del DNA)

Prima di consegnare il cucciolo, oltre ad aver iniziato le pratiche per il pedigree, aver meso il microchip e aver effettuato almeno una vaccinazione (meglio se sono 2), l'allevatore deve anche far controllare il cuore dei cuccioli dal veterinario, facendosi rilasciare un certificato di buona salute.

Alexio

Quando ho parlato di "educazione" tua e dei familiari mi riferivo ad una cosa, se insegni qualcosa al cane tipo: "size" tua mamma deve dare lo stesso comando e non un "seduto" rischi di intontire il cucciolone, non metterti a giocare con gli amici:
Fai finta di picchiarmi vediamo che fa?
Oppure mettiti li' e chiama, e io mi metto qui, vediamo da chi va, ti dico questo perchè ho visto bestie d'uomo che facevano certi giochetti, ma sei abbastanza grande , non discutere ne' litigare col vicino davanti al cane( difende sempre il capobranco e potrebbe reagire in modo poco ortodosso).
Per tornare in tema, a me piace la linea kennel, dovessi partir per l'america e partecipare a concorsi per pelosi da presa, puoi registrare il tuo cane sia nella striscia d'amstaff sia nell'united kennel club UCK del pit. Identica linea di sangue, quindi, come ti dicevamo stesso cane.
ci hai preso in giro, "aggirato" ( io lo sapevo!)
Sei partito con la domanda "che ne dite" ma conoscevi già la risposta, magari aspettavi solo che il cucciolo si staccasse dalla tetta materna
Per il resto i consigli di Mague vanno benissimo, è la base...
ciao

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Alexio il 30-07-2010 02:09 ]

ValePuppyCrash

Quote:

30-07-2010 alle ore 02:07, Alexio wrote:
se insegni qualcosa al cane tipo: "size" tua mamma deve dare lo stesso comando e non un "seduto" rischi di intontire il cucciolone


ehm, forse volevi scrivere "sitz" (seduto, in tedesco), non "size" (taglia, in inglese)...

Quote:
Per tornare in tema, a me piace la linea kennel


linea kennel? mai sentita... non esite una linea "kennel". Sicuro di saperne di amstaff?

Per quanto riguarda la coerenza, la chiarezza e il non fare "giochi scemi" con il cane, concordo al 100%!

Alexio

Vedi, sitze e size, magari sbaglio e do l’ordine al cane di “tagliarsi”, questo si morde la zampa fino a sventrarsi le vene, fossi matto!
Per questo che uso, i più semplici e nostrani seduto, terra, stai, etc. così io non sbaglio non faccio brutte figure col cane, e lui non si suicida per compiacermi, con la mia lady bastavano i gesti, ma è altra storia.
Sinceramente, non credo che un cane “senta” la differenza tra size o sitze (ce ne son pochi diplomati in lingue), l’errore può sottolinearlo che legge un libro tipo “addestra” il cane in 5 gg. no proprio penso di no, io non conoscevo la differenza, perché son sempre stato “sul campo” teoria e pratica. Puoi aver letto mille libri sul setter e non aver mai visto una prova di lavoro o la sua “ferma”, oppure “l’alzo” del fagiano. La differenza è abissale … certo non sarà “alza” il comando da dare ma arzelo, giusta dialettica o traduzione nello scrivere, ma il vedere … perderai una statua fatta in carne e ossa, un emozione atavica, la fusione tra uomo e cane.
Però, si dovrebbe leggere però “tutto”, comandi ?
Se io chiamo un cane Thor questo verrà anche se chiamato Tor ( ne conosco uno che “torna” anche se lo chiami toro),non è l’ acca che da’ il richiamo, il punto è un altro, il peloso risponde all’unità fonica più alta, un esempio, se io chiamerò il mio cane Feuerback ( fortunato se non mi manda a quel paese, comunque è il cane di una mia ex dunque fila) il cane torna perché riconosce il Back, suono chiaro e pesante, tanto che feuer tornava anche solo se chiamato Back.
M’ insegni che s’usa dare nomi corti e “stoccanti”. Jack, Black - Tago, Jago o ancora Assia, Sissi, se dei primi ascolterà il Ck finale, dei secondi il Ta’ Ja’ – dei terzi e più efficaci, la esse marcata nei secondi un suono sibilante verrà ben accettato, si usano fischietti a ultrasuoni, quanti cani tornano al fischio? Tutti dovrebbero, se la esse è la sillaba che s’avvicina di più). Per ordinare l’attacco al cane infatti si si usa dare il comando shhh poco udibile dal rapinatore che ti sta puntando il coltello, ma udibilissimo e chiaro al cane.
Quindi da size a sitze a seduto o un gesto con la mano.
Per finire, il buon cane “torna” ance se dici bello in tono dolce, è la voce del fratello che ascolta.
-
No, sinceramente non conosco l’amstaff ho avuto però tre pit bull ( più due ), e come ho già raccontato il primo l’ho preso quando avevo 16 anni, la razza era sconosciuta ai tanti, purtroppo è emersa dopo, ne han fatto terrore dei parchi, demone e stregone da crocifiggere,un po’ perché i giornali devono riempir le pagine, i tg mostrare qualche ospedale con un bimbo dentro, sfregiato dal “mostro”, e signori… fa tendenza.
Chi non guarda un ragazzo o peggio una ragazza con uno “shark” attaccato al guinzaglio? Quante signore camiano lato del marciapiede? Quanti ragazzi fanno dietro front col proprio cane per non incrociarti? A qualcuno tutto questo piace…
Quel che mi rattrista è che per esser guardati, apparire o far parlare di se si ha bisogno di un cane.
Pena pura per un cane irrecuperabile, che vien soppresso per uomini incapaci, morsi? Di peggio, per un bulletto di quartiere piagnucoloso.
Linea di sangue Kennel, linea di sangue e affini.
Primo se prendo un cane straniero pit o amm non in canile ma in allevamento pretendo un cane certificato ( se dv pagare a sto punto)
Kennel non è altro dire che un U.K.c. che è simile al nostro Enci, ma questo lo sai (vero?), avere un cane “patentato” ti mette al sicuro al 70% da fregature, torniamo al discorso “salvo a metà”*
§ E’ pur vero che se sono un allevatore sveglio (o credo d’ esserlo e ce ne son tanti) ho la figlia di XXX del Colle mi fa una cucciolata di soli 2 esemplari, prendo cambio veterinario (le lastre o eco addome parlano), alla nascita dei cuccioli aggiungo tre figli di pablita che ha partorito nello stesso periodo, li registro ed ecco cinque eredi
Perdo un cane di buon sangue, non ne registro la morte e passo i suoi documenti ad uno simile e della stessa età.
---
Quindi United.Kennel.Club. per un 50%di sicurezza e Kennel da una monta scelta, e ti dico di più.
Non so quante linee di sangue di amstaff conosci e come fai a dire che il ruffian è il più pepato?
Mi piacerebbe sapere.
P.S. Non sapevo ci fossero così tante linee d’amstaff, immagina di pit o di t. blu


Linea di sangue "sauro" lo shark chiamata sauro nel amstaff, ma questo è un Pit

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Alexio il 31-07-2010 02:13 ]

ValePuppyCrash

Quote:

31-07-2010 alle ore 02:03, Alexio wrote:
Vedi, sitze e size, magari sbaglio e do l’ordine al cane di “tagliarsi”, questo si morde la zampa fino a sventrarsi le vene, fossi matto!


mamma mia, mi sa che l'ironia non è di casa... eppure avevo messo la faccina
per quel che riguarda il cane, puoi anche dirgli "cocomero" per farlo sedere e "pera" per farlo sdraiare, tanto per lui sono solo suoni privi di significato, finchè non li associano ad un'azione specifica.

Quote:
M’ insegni che s’usa dare nomi corti e “stoccanti”. Jack, Black - Tago, Jago o ancora Assia, Sissi, se dei primi ascolterà il Ck finale, dei secondi il Ta’ Ja’ – dei terzi e più efficaci, la esse marcata nei secondi un suono sibilante verrà ben accettato, si usano fischietti a ultrasuoni, quanti cani tornano al fischio? Tutti dovrebbero, se la esse è la sillaba che s’avvicina di più).


sinceramente, i cani che NATURALMENTE E SENZA CONDIZIONAMENTI tornano quando sentono il suono di un fischietto, in qualsiasi condizione, sono pochi.
inizialmente sono incuriositi dal suono, ma poi bisogna associare il loro ritorno a qualcosa di positivo, per far sì che questo comportamento si ripeta. Si tratta comunque di un apprendimento, si che si dica "vieni" sia che si usi il nome o un fischio.
I cani non sono macchine pre-programmate (ma qui stiamo andando OT)

Quote:
Per ordinare l’attacco al cane infatti si si usa dare il comando shhh poco udibile dal rapinatore che ti sta puntando il coltello, ma udibilissimo e chiaro al cane.


anche questo è un condizionamento, volendo puoi far sì che un cane attacchi utilizzando un qualsiasi suono o una qualsiasi parola. Nulla di pre programmato nemmeno in questo caso.

Quote:
Chi non guarda un ragazzo o peggio una ragazza con uno “shark” attaccato al guinzaglio? Quante signore camiano lato del marciapiede? Quanti ragazzi fanno dietro front col proprio cane per non incrociarti?


conosco la sensazione (a me non piaceva) ho vissuto con un amstaff a Milano, mi sembrava di essere Mosé che separa le acque...

Quote:
Linea di sangue Kennel, linea di sangue e affini.


non ho capito questa frase...

Quote:
Primo se prendo un cane straniero pit o amm non in canile ma in allevamento pretendo un cane certificato ( se dv pagare a sto punto)


concordo. Oltre al certificato pretendo anche che ci sia una certa selezione per quel che riguarda salute e carattere. Il tutto certificato, non mi basta "il veterinario ha detto che sta bene".

Quote:
Kennel non è altro dire che un U.K.c. che è simile al nostro Enci, ma questo lo sai (vero?)


scusa, ma mi sa che questa è un'abbreviazione che usi tu. Nessuno dei proprietari e/o allevatori di APBT o AST UKC parlano di "cane Kennel", parlano di "cane UKC", inteso come cane iscritto nei Registri di razza UKC (e/o aderente allo standard di razza UKC).

Quote:
Non so quante linee di sangue di amstaff conosci e come fai a dire che il ruffian è il più pepato?
Mi piacerebbe sapere.


tra quelle attualmente presenti in Italia, la linea Ruffian, in base alle esperienze che ho avuto (conoscenza diretta dei cani e degli allevatori, ad esempio), annovera cani molto reattivi nei confronti dei cospecifici, più leggeri e "scattanti" fisicamente. Ovviamente a patto che si tratti di veri Ruffian (bisogna controlare i pedigree, spesso ci sono persone che spacciano per Ruffian cani che hanno un solo cane Ruffian nell'intera genealogia...), pertanto invito danyamstaff ad informarsi bene e a non fermarsi al primo allevatore.

Tornando alle linee di sangue dell'amstaff, anche se siamo un pò OT, ce ne sono parecchie, sia europee che americane, ad esempio (ne cito solo alcune): Hagele, Tippit's, Woodforest, Sindelar, Ruffian, Storytime, Fraja EC... però anche qui stiamo tornando OT

Alexio

- Si hai messo le faccine, ma hai toccato un nervo scoperto ( che poi va sul personale), pensa che un mio superiore mi ha fatto fare un anno e mezzo col naso a 20 cm da terra perché “faticavo e ancor fatico” ad apprendere lingue straniere , aggiungo, era un leghista irriducibile e tra i suoi soldatini s’è n’ è trovato uno con un marcato accento romano, una tragedia.
indi pardon per il lato “mustang” del mio carattere che ogni tanto strafora  non potevi saperlo .
Razze: Una cosa ma NON FARLA!
Un “mio amico” ^^ ha tirato con giù con uno di quei programmi pirata un libro trasformato in e-book ( solo lingua americana) che racconta tutta la storia del pit, il “passaggio” dal pit al amstaff ( american pit bull and amstaff history ) se qualche tuo amico ha un programma del genere… oltre a trovare la storia del pit bull ( con foto dei primi del 900 ) trovi l’albero genealogico del amstaff tutta la linea di sangue e pedigree, tutti gli incroci che il sig. Curtis e consorte han fatto per arrivare al amsf. Tra questi ci sono due maschi di nome kennel rufus II° e kennel white rose, nomi messi a dispetto del club cinofilo americano A.K.C American.Kennel.Club. che nel 1930 rifiutò l’iscrizione della razza all’albo. Da kennel white rose e prole è nata poi linea x-pert
Tutte quelle x del post precedente erano una sorta d’invito alla ricerca ^^. Per T. Blue intendevo l’english tierrer blu, campione di “lotta” d’ un capitano inglese, questi faceva “esibire” il suo cane sulla nave per “dilettare” l’equipaggio.
I primi canis pugnax ITALIANI (corso m.napoletano poi bandog,alaunt) furono incrociati coi tierrer blu,( come il dobermann nasce dal grosso e mordace tierrer nero dello “strozzino”) e altre razze (probabili bracchi o cani braccatori e antichi cani “levreri” da caccia a vista).
Per questo uso “Kennel” al posto di x-pert.
Si.
I comandi si, sono “condizionamenti” puoi far sedere il cane anche con un “tonno” lui farà, lo shh che citavo è un comando silente, come il fischietto ad ultrasuoni.
I comandi silenziosi sono usati soprattutto dalle f.a. per i cani antisequestro, come detto, se hai un coltello puntato e dici attacca c’è pericolo di prendere una pugnalata prima e vedere l’aggressore col cane attaccato al braccio, uno et- shh a mo’ di starnuto o farfugliato per paura non dovrebbe allertare l’aggressore, ma fa capire al cane quel che deve fare.
Per i comandi devono essere “netti” secchi.
Mio nonno aveva un breton per la caccia ai pennuti (ne aveva diversi ma Dedda era per il selvatico da penna), si chiamava “maricedda” usava però per il richiamo un fischio o Dedda.
METTO LE FACCINE!!! Evito 50 piegamenti 



danyamstaff

GRAZIE ragazzi non aspiravo a tanta sapienza sull' amstaff .... cmq secondo voi la linea di sangue più bella qual è???? e poi sapete se una linea di sangue rispetto ad un altra presente un determinato gene che conferisce al cane delle orecchie di piccola dimensione? se no... come risolvo il "problema" se così si può chiamare delle orecchie ? mi consigliate di steccarle o lasciarle naturali???? e poi mi sapreste indicare un ottimo allevatore????????????? cioè qualè la linea di sangue che cresce di più?
ad esempio l amstaff che c'è nella mia foto secondo voi che linea di sangue è?
[ Questo Messaggio è stato Modificato da: danyamstaff il 04-08-2010 16:37 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: danyamstaff il 04-08-2010 16:41 ]

ValePuppyCrash

Quote:

04-08-2010 alle ore 16:32, danyamstaff wrote:
GRAZIE ragazzi non aspiravo a tanta sapienza sull' amstaff .... cmq secondo voi la linea di sangue più bella qual è????


dipende da cosa intendi per "bella", e oltre alle caratteristiche morfologiche devi valutare il cararrete, sia della linea di sangue ma soprattutto del singolo soggetto. Alla fine i cani non sono fatti con lo stampino, in più ormai è difficile trovare cani di una singola linea di sangue, spesso gli allevatori alvorano utilizzando più linee diverse, in base alla loro idea di "amstaff ideale".

Quote:
e poi sapete se una linea di sangue rispetto ad un altra presente un determinato gene che conferisce al cane delle orecchie di piccola dimensione? se no... come risolvo il "problema" se così si può chiamare delle orecchie ? mi consigliate di steccarle o lasciarle naturali????


se la tua paura è che il cane raddrizzi le orecchie e le tenga tipo pastore tedesco, sarebbe meglio cercare un cane con orecchie un filino più grosse, almeno il peso dell'orecchio stesso contribuisce a non farle drizzare. Poi ormai, sono sempre più frequenti gli amstaff con orecchie integre, e puoi informarti anche dall'allevatore su che cosa trasmettono i suoi cani in tal senso.
Più che steccate, comuqnue, le orecchie dell'amstaff vanno piegate a rosa e poi fissate con un giro di cerotto traspirante, da cambiare ogni 2-3 giorni. La mia amstaff, comunque, non aveva avuto bisogno di incerottamenti, ed era una delle pochissime amstaff integre, all'epoca (ti parlo di quasi 7 anni fa).

Quote:
e poi mi sapreste indicare un ottimo allevatore?????????????


non so se si possono fare nomi sul forum, l'unico allevamento che conosco di persona e so come alleva i cuccioli (in ambiente familiare, seguendo per filo e per segno la socializzazione dei cuccioli), è quello da cui avevo preso la mia amstaff. Però sono a Tradate (Varese)... al sud non conosco nessuno, se non per sentito dire, magari.

Quote:
cioè qualè la linea di sangue che cresce di più?
ad esempio l amstaff che c'è nella mia foto secondo voi che linea di sangue è?


Piccolo consiglio: secondo me ti conviene frequentare qualche expo, così vedi un pò di cani tutti assieme, li confronti, parli con proprietari e allevatori e ti fai un'idea tua.
Tieni presene, però, che l'amstaff è un cane di taglia media (maschi 46-48 cm e femmine 43-46 cm di altezza), quindi non vale la regola "più è grade, più è bello". Ovviamente un cane deve anche essere proporzionato e ben costruito, non basta che abbia l'altezza giusta.

danyamstaff

eh eh lo so ma le expo qui da me sono veramente molto rare purtroppo... cmq ho visto qualche allevatore che mi piace, alcuni di questi sono fuori italia, a breve prenderò il mio amstaffuccio .... aspetto ancora notizie su questa stupenda razza scrivete numerosi

toni

come famiglia di pitbull per me la migliore e il red nose....se sono di una raca pulita,la stessa linea di sangue....che non sono dei incroci...sono dei cani stupendi...e un cane che ha fiducia in se stesso...e non attacca mai se non e minacciato....all inizio si usava come babysitter...e sono dei cani stupendi...io come prima esperienza con i cani che era proprio mio avevvo un pitbull...sono dei cani che ti insegnano cosa fare...se vuoi ti mando la pagina di pitbull,la vera storia...il mio migliore amico adesso ha un red nose...cane piu' fantastico non ce...solo dovrai sapre che e un cane che gli piace giocare troppo...puo fare ogni cosa...amstaf e pitbull e quasi la stesa razza..






[ Questo Messaggio è stato Modificato da: toni il 09-08-2010 03:19 ]

calzinimaya

ma perchè dovete modificare sempre le orecchie di sti poveri cani...ma lasciategliele stare..

toni

il mio amico la presso quanto aveva 7 mesi... e era gia con le orecchie tagliate.

CLARETTA

Un mio amico ha un amstaf ed è dolcissimo...


Lunajason

anche un mio amico ne ha uno ed è dolcissimo.... io l'ho praticamente cresciuto fino ad un anno di età poi ci siamo un pò persi di vista....ma ancora oggi quando mi incontra si fa la pipì addosso dall'emozione...
la prima volta che si è incontrato col mio bassotto gli si è lanciato contro e si è attaccato con i denti all'orecchio.... e lui non ha battuto ciglio anzi si è abbassato per farlo scendere e poi una bella slinguazzata sul muso

CLARETTA

è vero cmq, io l'ho visto mentre si faceva accarezzare come un bambino, restava immobile...anche se dall'aspetto possono incutere un po di timore...sono davvero belli...
tutto cio sempre se hanno dei padroni equilibrati, xke dipende tutto da quello, solo cosi il cane potre essere buono...

danyamstaff

quanti bei commenti mi sto emozionando cmq avete raggione le orecchie resterano come piace a lui portarle...anche l'amstaff di un mio amico ha un aspetto pauroso ma poi quando mi vede da quanto è contento mi frusta con la coda

Lunajason

secondo me esteticamente con le orecchie lunghe sono molto più belli che con le orecchie tagliate

aleeeeeeshane

assolutamente viva le orecchie giù.. e secondo me sono cani dolcissimi, il tutto dipende sempre da come vengono cresciuti!

Alexio

Un amstaff DEVE avere le orecchie "spezzate" ( non tagliate), triangolari a "bottone", tanto che in molti mettono la classica "molletta", un Amstaff con le orecchie erette viene penalizzato nelle expo, è considerato un difetto.
Quanto al taglio, ci sarebe da discutere.


calzinimaya

mica tanto...è vietato dalla legge italiana perchè è uuna barbarie...e per fortuna.


CLARETTA

anche a me avevano detto di tagliare la code dei miei boxer, perchè poteva spezzarsi....ho detto no aturalmente...amo le loro frustate

daniel75

Ciao,volevo sapere se poi l'avevi preso questo benedetto amstaff.....Ruffian line,non te la consiglio,ci sono ottimi allevamenti riconosciuti e amatoriali seri in italia,non andare all'estero.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: daniel75 il 28-08-2010 15:43 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: daniel75 il 28-08-2010 15:45 ]

danyamstaff

CIAOOOOOOOOOOOOOOOOO SI FINALMENTE FORSE HO TROVATO QUELLO CHE CERCAVO... UN AMSTAFF RUFFIAN E FRAJA ....è NATO IERI ORA ASPETTO LE FOTO E POI VADO A CONOSCERLO .... COSA NE PENSATE DELLA LINEA FRAJA

Itala

dany solo una raccomandazione (da mamma di incrocio pitbull ) fagli avere un buon imprinting e fallo socializzare molto con gli altri cani. Io ho tre bei maschietti: un labrador,un boxer ed un incrocio pittbull...ti assicuro che nonostante il pitt sia dolcissimo con noi,è una vera iena col boxer

Alexio

Ecco la cattiveria della settimana ruffian ? (non conosco la fraja) Non ho mai avuto neppure un ruffian se è per questo, se passi al pit ho avuto 2 kennel standard u.c.k e uno shark, che sarebbe il saurus del amstaff. Se vedi i progenitori del sauro ti ricredi sullo "standard" se il ruffian è un cane che sta quasi ( quasi) al quadrato il sauro è molto allungato, somiglia come fisico al dogo, i primi avevano il pelo medio neppure corto, muso allungato etc. Il ruffian è piccolo sai? E' uno dei più piccini, ha poco di amstaff , testa enorme, tonda ( somiglia per certi aspetti al bul dog francese o dogue ) sembra un pipistrellino !!!!
Sto scherzando ovviamente, uno dei primi cani d'arena portati in Alaska somigliava moltissimo ai ruffian, e pensa apparteneva ad un immigrato italiano, se riesco a scannnerizzare la foto la posto.Comunque qualunque tu prenda, basta volergli bene, sia un campione è un fantasy.
ciao

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Alexio il 14-09-2010 22:29 ]

danyamstaff

Quote:

07-09-2010 alle ore 16:06, Itala wrote:
dany solo una raccomandazione (da mamma di incrocio pitbull ) fagli avere un buon imprinting e fallo socializzare molto con gli altri cani. Io ho tre bei maschietti: un labrador,un boxer ed un incrocio pittbull...ti assicuro che nonostante il pitt sia dolcissimo con noi,è una vera iena col boxer


quello sicuramente ....lo so che hanno un carattere piccantello

AMSTAFFINA

Ciao! ottima scelta l' AMSTAFF! ma forse sono un po' di parte

jeby89

ciao sono nuova!
volevo dire che come primo cane, magari con imprudenza, abbiamo preso ormai 11 anni fa un amstaff da un allevatore, con pedigree.
Sicuramente è un cane impegnativo e testone, ma convive da sempre con i gatti di casa ed è socievole con tutti i cani(a meno che non facciano gli ignoranti per primi!). Non gli piacciono le persone che hanno paura e gli scappano davanti, ma è amichevole con tutti gli altri. E' molto vigile, e di sicuro fa una perfetta guardia! Peccato che la gente, quando vede un cane del genere, è ancora mooolto prevenuta.
Se ti piace, puoi prenderlo anche come primo cane, però addestralo!


pablo78

,xn

pablo78

salve a tutti da anni seguo gli amstaff ma una cosa non lho capita , mettiamo da parte i ptt-bull e parliamo di amstaff " ho visto varie di amstaff sia dal vivo che su internet ma quello che non riesco a capire se ha uno standar come mai sono copletamente diversi ? chi è piu' muscoloso chi meno, chi ha la testa piu' grossa chi meno . testa con muso allungato come dovreb essere chi invece assomiglia agli attuali corsi ( anche loro razza sparita da grande molosso a cane da shov) uno di voi mi sa chiedere il perchè? un anno fa' ho comprato ad un mio amico un amstaff ho visto la madre un bel esemplare ma i cuccioli diversi tra loro sia in grandezza di fisico che di testa e diversi in colore, lui ha preso il tigrato gli altri erano uno bianco tappezzato con un po' di marrone l altro tutto bianco con il muso rosa testa massiccia è allungata molto differente al tigrato avendo il cranio piu' schiacciato assomigliante a quello di un box e attuale corso , l ho visto circa un mese fa ' ma il cane non era come mi immagginavo , mi sembrava piccolo meno muscoloso e con la testa piccola . ho girato su internet è ho visto che ci sono variete di amstaff mettendo sempre da parte i pitt e amstaff in miniatura . mi sapete dire il motivo di queste diversita degli amstaff se non m i credete fatevi un giro su internet vendono cuccioli con pedigri da 300 a 1000 euro è vedete se sono uguali

pablo78

Quote:

02-07-2010 alle ore 13:36, calzinimaya wrote:
concordo con annas, non è un cane che chi è alla prima esperienza dovrebbe prendere.
non vanno messi a contatto con altri animali alla leggera e vanno saputi controllare.
bellissimi cani comunque...


...... non credo che non possano stare con altri cani

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: pablo78 il 31-10-2010 16:43 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: jolly il 31-10-2010 22:28 ]

pablo78

se osservate bene un amstaff assomiglia tanto al working bulldog la cui proviene dai veri bulldog che ora viene chiamato american bulldog che hanno 2 caratteristiche quello dal muso un po' piu' allungato a quello con il muso schiacciato e prognato simile all attuale bulldog inglese . il primo è un bell cane simile a ivecchi molossi alto grosso tozzo con una bella capoccia, mentre il secondo è piu' basso è piu' muscoloso con la testa piu' piccola con il difetto del prognatismo, se vedete bene sia l amstaff che i bull dog in generale non assomigliano per niente nemmeno 1 % ai terrier quindi secondo me l amstaff non proviene dai terrier (fox terrier) per quanto riguarda il bulldogg inglese come tante altre razze come pastore tedesco, boxer, corso sno cani che esistevano ma non esistono piu' , ora vi spiego il bull inglese non era come ora vedete ma era come il bulldog americano fin quando degli esemplari di questa razza hanno avuto una malattia chiamatasi prognatismo questi esemplari non sono cresciuti come dovrebbero ma bensi diversamente basso con gambe storte testa schiacciata con la chiusura della masciella ne a forbice ne a tenaglia con problemi respiratori cardiaci e ben altro, diciamo che era nato un cane daun che l uomo mano mano lo ha portato avanti creando una nuova razza di cane che sostituisce ora il vero bulldog , quindi chi prende un bulldog inglese fracese e altri suoi derivati si trova con un cane daun, mongolo , come il corso e boxer attuali incrociati con i bulldog inglesi basta vedere il muso schiacciato (10- 20% di prognatismo) o il pastore tedesco un grande cane alto grosso e rustico equilibrato a diventare un cane storto con le ganbe anteriori quasi inesistenti, testa piu' piccola e muso da levriero orecchie chi le ha di un modo chi da un altro quando vedono altri cani anche se è dal sesso opposto diventa agressivissimo anche con razze di piccolissima taglia mentre prima non faceva. come questi ci sono altre razze ma perchè l uomo deve modificare queste razze sia fisicamente che caratterealmente tutta colpa delle gare che fanno , non si basono piu' sul carattere e le doti del cane ma sulla bellezza , piu' è mongolo piu' piace, questo non lo dicono su internet vero! paura che gli allevatori non vendino piu' i suoi daun ciccioli , se volete un grade cane bisogna cercare al trove

danyamstaff

Quote:

31-10-2010 alle ore 12:49, pablo78 wrote:
salve a tutti da anni seguo gli amstaff ma una cosa non lho capita , mettiamo da parte i ptt-bull e parliamo di amstaff " ho visto varie di amstaff sia dal vivo che su internet ma quello che non riesco a capire se ha uno standar come mai sono copletamente diversi ? chi è piu' muscoloso chi meno, chi ha la testa piu' grossa chi meno . testa con muso allungato come dovreb essere chi invece assomiglia agli attuali corsi ( anche loro razza sparita da grande molosso a cane da shov) uno di voi mi sa chiedere il perchè? un anno fa' ho comprato ad un mio amico un amstaff ho visto la madre un bel esemplare ma i cuccioli diversi tra loro sia in grandezza di fisico che di testa e diversi in colore, lui ha preso il tigrato gli altri erano uno bianco tappezzato con un po' di marrone l altro tutto bianco con il muso rosa testa massiccia è allungata molto differente al tigrato avendo il cranio piu' schiacciato assomigliante a quello di un box e attuale corso , l ho visto circa un mese fa ' ma il cane non era come mi immagginavo , mi sembrava piccolo meno muscoloso e con la testa piccola . ho girato su internet è ho visto che ci sono variete di amstaff mettendo sempre da parte i pitt e amstaff in miniatura . mi sapete dire il motivo di queste diversita degli amstaff se non m i credete fatevi un giro su internet vendono cuccioli con pedigri da 300 a 1000 euro è vedete se sono uguali


ciao... dunque gli "amstaff in miniatura" sono un altra razza sono gli staffy...american staff BULL terrier. è vero che ci sono diversi tipi di amstaff, questo è dovuto alle linee di sangue. Ogni linea ha delle caratteristiche, comunque quando un cane è prognato non è malato sinceramente non vedo la somiglianza tra amstaff e bull americano basti pensare che l'amstaff arriva massimo al garrese 50cm. concordo sul muso del amstaff ma quello dipende sempre dalla linea di sangue ciao ciao ....

Prossime risposte




Home page - Chi siamo - Contatti - Pubblicità