Problemi di temperatura


Pubblicato in: Cane

Per partecipare a questa discussione clicca qui

Elisa_Pedro

Buongiorno a tutti.
E' molto tempo che non scrivo sul forum perchè non riuscivo più ad entrare e non so perchè... ora finalmente eccomi qui.

La situazione di Pedro, Bovaro del Bernese di 15 mesi è questa:
dopo parecchi mesi di cure è finalmente guarito dalla rogna rossa, la scorsa settimana gli è stato fatto un raschiato cutaneo che ha dato esito negativo (occorre avere due negativi nell'arco di quindici giorni). Non immaginate la mia felicità

Nel frattempo c'è un altro problema: la sua temperatura sale e scende in continuazione. All'inizio di gennaio è successo che una sera era mogissimo, non aveva voluto mangiare, non era coccoloso come sempre, si era coricato sul letto senza più volersi muovere. Al che, spaventati, siamo corsi in clinica e dopo tutta una serie di accertamenti la sua temperatura era di 40. Gli sono stati somministrati antibiotici di vario genere ma la febbre ha sempre continuato a salire e scendere: da 38.5 valore normale a 39 a 39.5.
Succedeva che nell'arco di una settimana i livelli erano normali e poi di punto in bianco saliva fino a 39.5. Stamattina per esempio è a 39.2 (gliela misuro mattina pomeriggio sera)

Gli è stato fatto il test della leishmania che ha dato risultato negativo.

Ora io mi chiedo: sono quasi due mesi che andiamo avanti così e sinceramente sono un po' arrabbiata perchè vorrei capire la causa di questo problema. Sarà allergico a qualcosa? Sarà un problema di crescita? Sarà collegato alla rogna rossa che aveva? Cosa bisogna fare per rimettere in sesto questa povera bestia?????

Come già detto ha 15 mesi e dovrebbe essere un cagnone di 45 kg invece lui è piccolino e ne pesa solo 36...

Spero che qualcuno abbia qualche consiglio da darmi...

Vi ringrazio e ciao a tutti.




taribello

Ciao, non appena un Vet leggerà il tuo messaggio potrà fornirti una risposta... una domanda da profano: ma non è normale che durante il giorno la temperatura corporea vari? Credo che delle oscillazioni fra un valore minimo ed uno massimo siano la normalità ma non vorrei dire fesserie

FinaLea

Ciao Elisa,
ho provato, prima di rispondere, a cercare il tuo vecchio post ma non l'ho trovato.... volevo semplicemente evitare di chiederti cose che magari hai già scritto in passato!

Hai acquistato Pedro da un allevatore serio? Conosci la provenienza del cane? Hai avuto modo di vedere i genitori?
Il fattore temperatura non saprei spiegarlo, il fatto che sia sottopeso invece potrebbe avere cause cliniche così come potrebbe essere semplicemente che si tratta di un cane più piccolo rispetto allo standard di razza.

Se riesci a recuperare il tuo vecchio post potresti linkarlo qui in modo che i vet possano avere il maggior numero di informazioni a disposizione per poterti rispondere

Elisa_Pedro

Pedro è stato preso presso un'allevamento serio, ho visto i suoi genitori, alcuni dei suoi fratelli e cugini!!
Purtroppo non riesco a trovare il post che avevo messo in precedenza ma descrivo adesso le nostre avventure: sarà lunga, non annoiatevi.


AGOSTO 2007: Pedro 9 mesi
Pedro ha iniziato a perdere del pelo nella parte sottostante l'occhio sinistro, il vet lo vede alla fine del mese e dice che secondo lui non è nulla...
Durante questa visita gli vengono fatte le lastre per diagnosticare un'eventuale displasia in anestesia totale. Pedro risulta essere perfetto ma al suo risveglio sta malissimo: vomito, sangue nelle feci.
Il giorno dopo inizia a zoppicare sugli arti anteriori e successivamente inizio a notare un gonfiore all'altezza del carpo che arriva al punto di sembrare una pallina da tennis...

SETTEMBRE 2007: Pedro 10 mesi
La zoppia si sposta salutariamente anche agli arti posteriori e la perdita di pelo che aveva sul muso si allarga.
Il vet fa una lastra agli arti anteriori ma non diagnostica nulla, somministra a Pedro cortisone: proviamo per 5 giorni, poi per 10 e così via ma la situazione non migliora.
Non prende in considerazione la perdita di pelo perchè dice essere più importante la situazione arti.
Intanto Pedro soffre e mangia poco

OTTOBRE 2007: Pedro 11 mesi
Decidiamo di cambiare veterinario perchè non ne possiamo più.
Alla prima visita scopriamo che quella strana perdita di pelo è rogna rossa: gli viene fatta una puntura di ivermectina e gli faccio spugnature con il Demotik.
Per la zoppia continuiamo con il cortisone ma la situazione non migliora.
Chiamo l'allevatore il quale mi prenota subito una visita dal suo ortopedico di fiducia quindi da Genova ci spostiamo ad Asti.
Pedro era molto sofferente nel senso che sia quando si alzava, che quando si sedeva guaiva dal dolore, camminava rasente ai muri...
L'ortopedico gli fa una lastra e diagnostica la Panosteite. Prescrive Rimadyl e già dopo la seconda pastiglia Pedro sembrava rinato! Così è stato risolto questo problema.

NOVEMBRE 2007: Pedro 1 anno
La rogna rossa va avanti, anche gli arti ormai sono quasi senza pelo.
Ricordo che con l'ortopedico di Asti collabora una dermatologa, la chiamo e corro su.
La dottoressa dice che le semplici spugnature non bastano pertanto ci prescrive una compressa al giorno di interceptor, il Redonyl integratore per la pelle e Icf 1000 come antibiotico

DICEMBRE 2007: Pedro 13 mesi
La rogna rossa c'è ancora ma solo sugli arti, sul musotto inizia a riscrescere il pelo!!!!!!!!!!!!!!

GENNAIO 2008: Pedro 14 mesi
Iniziano i problemi di temperatura che sale e scende.
Il vet di Genova lo visita e dice che ci sono tonsille gonfie e di andare avanti con l'antibiotico che sta prendendo.
A fine mese otteniamo il primo raschiato cutaneo negativo (dermatologa Asti)!!!!!
Il pelo inizia a ricrescere anche zulle zampone!

FEBBRAIO 2008: Pedro 15 mesi
Secondo raschiato cutaneo negativo (dermatologa Asti)!!!!!!!!!!!! Rogna rossa sconfitta!!!
Vengono sospesi tutti i farmaci e a Pedro torna l'appetito, infatti ora mangia come un maialino ma ci sono sempre altalene sulla temperatura.

Questa è stata la nostra avventura... spero di aver reso l'idea.



[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Elisa_Pedro il 21-02-2008 10:14 ]

bracchetto

e le tonsille sono state ricontrollate? le tonsilliti croniche possono dare febbre altalenante.
chiaramente non posso che sparare nel mucchio in base a quello che hai scritto, è difficilissimo farsi un'idea su un sintomo vago come l'aumento di temperatura non correlato a sintomi specifici.
pertanto ti prego di prendere con le molle tutte le mie considerazioni!
sono stati fatti esami del sangue recentemente? (da quando c'è il problema dell'ipertermia?)

Elisa_Pedro

Dagli ultimi controlli le tonsille sono risultate ok.
Gli esami del sangue erano stati fatti in ottobre al momento del cambio del vet ed era risultato anemico di poco e mi era stato detto di dargli da mangiare della carne trita cruda.
Attualmente è un po' che dico e ripeto che voglio fargli degli esami del sangue ma nessuno glieli vuol fare perchè non è il caso! Si capisce la mia isteria?! Devo andare dal vet con un bazooka per riuscire ad ottenere qualcosa?! Uffa!
Il problema temperatura c'è dai primi giorni di gennaio.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Elisa_Pedro il 21-02-2008 10:41 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Elisa_Pedro il 21-02-2008 10:42 ]


FinaLea

Sei stata chiarissima e sicuramente avere comunque un quadro della situazione completo può aiutare a capire meglio.
Mi scuso se prima ti sono magari sembrata un pò invadente nelle domande: da come rispondi si evince perfettamente che sei una persona competente e attenta... purtroppo talvolta non è così e quindi la provenienza del cane e la tua competenza al riguardo fanno sicuramente la differenza.

Leggo che anche tu hai avuto problemi post-anestesia: comincio a leggere un pò troppo spesso di situazioni simili, è un argomento che davvero voglio approfondire.

Quanto alla temperatura davvero non ho idee però, è pur vero che sono passati solo 4 mesi dagli ultimi esami ma visto il problema temperatura credo sia giusto pretenderli.

Elisa_Pedro

Per FinaLea
Per quanto riguarda il post anestesia noi il problema lo abbiamo riscontrato solo col primo veterinario, Pedro è stato male di brutto.
Quando invece è stato lastrato dall'ortopedico, sempre con la totale, io ero terrorizzata!!! Invece niente: si è risvegliato e stava bene!!!
Avevo espresso questa mia paura all'ortopedico il quale mi aveva rassicurata dicendomi che non sarebbe successo niente e così è stato.
Non sono competente in materia ma posso dirti che sicuramente gli sono state fatte due anestesie diverse, non era uguale la pratica.
Cmq dovrò sentire quello studio medico tra una decina di giorni e se fosse necessario posso chiedere maggiori informazioni riguardo l'anestesia praticata a Pedro.

FinaLea

Io non ho mai avuto problemi con le anestesie praticate dalla nostra veterinaria di fiducia.
Il problema l'ho avuto (emorragia e edema polmonare) quando è stata addormentata per la risonanza magnetica dallo specialista.
Non so però che farmaco sia stato utilizzato in quell'occasione e che tipo di anestesia fosse perchè non mi è stato consentito stare con lei.
Purtroppo Fina non c'è più e quindi alla fine, continuare a girare il coltello nella piaga serve solo a farmi del male, ma sicuramente, in futuro, quando si renderanno necessarie anestesie totali, mi informerò molto bene sulle procedure.




Home page - Chi siamo - Contatti - Pubblicità