home page
home page
cane_Salute e benessere
_Comportamento
_Cani di razza
gatto _Salute e benessere
_Comportamento

animali esotici _Animali esotici
e nostrani


omeopatia fitoterapia rimedi naturali _Medicina alternativa

_Varie
_Riservata

_Il Vet risponde _I diritti degli animali _Adozioni
_Mercatino
_I nostri Pets
_Attività cinofile
_Galleria fotografica
Il tuo profilo
Benvenuto, anonimo
Nickname
Password
(Registrati)
Servizi convenzionati al forum
Veterinari in Italia
Cliniche e ambulatori veterinari

Vacanze con il tuo cane
dove gli animali sono benvenuti

Centri cinofili / addestramento
Corsi di Formazione
scuole per cani (e umani:)

Pensioni per animali
alloggi per cani, gatti & Co.

Pet shop & Toilette
Alimenti, prodotti e centri estetici per cani e gatti

Servizi Utili
Servizi di vario genere dedicati agli animali

 
  »  Varie  »  Polemica adozione - Discussione n° 73732 - (p)Link
   Polemica adozione

( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 ) Avanti  >>> 
_Ricerca testo nei messaggi di un utente specifico
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 58 )
Ruben   Post Inserito 12-04-2012 alle ore 13:02   



Registrato dal: 12-04-2012
Da: Varese
Messaggi : 30

 16 

 OFF-Line
Buongiorno, volevo aprire questa discussione per parlare dell'attuale politica di adozione dei cani presso i canili (anche se temo sia il posto sbagliato e riceverò una tonnellata di insulti). Recentemente ero intenzionato a prendere un cane, e siccome, pur avendo delle preferenze estetiche/funzionali a riguardo, non sono fissato con la razza o il pedigree, ho pensato di guardare su internet tra i vari canili, certo anche di fare una buona azione. Ebbene, dopo avere controllato vari annunci sono rimasto colpito dalle richieste, a mio avviso eccessive, che vengono fatte al futuro proprietario. Mi riferisco in particolare a:

-obbligo di visite pre e post adozione da parte dei funzionari del canile

Capisco che venga fatto per assicurarsi che il cane trovi un ambiente idoneo, ma che mi si obblighi anche a permettere a degli estranei di entrare in casa mia per controllare come tratto il cane o le condizioni in cui vive la trovo una totale mancanza di fiducia nei confronti dell'acquirente, soprattutto nel post adozione. Sarebbe come se all'uscita di un negozio i clienti venissero perquisiti perché 1/100 è un taccheggiatore.

-obbligo di sterilizzazione/castrazione del cane trascorso un certo periodo

Anche qui, sono consapevole che è una politica per ridurre il randagismo, ma sarò libero di scegliere cosa ritengo meglio per il mio cane? Sono d'accordo a inasprire le pene per chi abbandona o maltratta gli animali, ma non trovo giusto che si imponga a tutti i proprietari una pratica che, tra le altre cose, è anche scoraggiata da alcuni veterinari ed esperti (soprattutto per i cani maschi). Ho un amico che da sempre ha avuto cani interi e non ha mai avuto problemi né causato gravidanze indesiderate ai cani altrui, basta un po' di attenzione.

-vincoli strani come "no al giardino"

Anche qui, perché il giardino sarebbe un problema? Tra lasciare il cane in casa quando il padrone è assente oppure libero di girare in giardino non vedo molta differenza (anzi, forse è meglio il giardino perché è un ambiente più naturale per l'animale oltre che più ampio).

Per riassumere trovo queste "precauzioni" invasive e in ogni caso inutili, perché tanto il disgraziato che maltratta il cane o lo abbandona non cambierà certo il suo attengiamento a causa di esse, e invece viene scoraggiato chi, come me, è sempre stato un amante degli animali ma non desidera noie da parte di sconosciuti, pur animati da buone intenzioni. Voi cosa ne pensate? Ci sono altri che sono d'accordo con me?



1 
 Profilo  Citazione  
Pighini I miei animali   La mia discussione preferita     Post Inserito 12-04-2012 alle ore 14:04   



Registrato dal: 06-03-2010
Da: Firenze

Iscritto al CV Forum Club
Messaggi : 492

 17 

 OFF-Line
Tralasciando il fatto che credo sia una polemica abbastanza inutile, ti rispondo a punti:
1) i controlli pre e post affido sono indispensabili: i cani del canile hanno quasi tutti un passato burrascoso, contornato da violenza e sofferenza quindi è giusto assicurarsi che la famiglia che lo accoglierà sia la migliore possibile.. i controlli pre servono per valutare le "attitudini" di una famiglia all'arrivo di quel determinato cane (non tutti i cani sono uguali sopratutto alcuni cani possono avere problemi derivanti da shock o altro subito in passato), per vedere se lo spazio è sufficiente, etc e i post- servono per vedere se il cane è felice, sano etc. (ci sono stati molti soggetti psicolabili, o più semplicemente ti basti pensare a quei folli che comprano il cane di razza e lo abbandonano, infatti io istituirei i controlli post affido obbligatori anche negli allevamenti). Se tu non hai nulla da nascondere che problema hai a far vedere quanto è amato il tuo cane?
2) L'obbligo di sterilizzazione è giustissimo in quanto è ridicolo far proliferare cani meticci con il rischio di aumentare il randagismo e ancor più ridicolo se non schifoso (opinione personale) farlo a scopo di lucro.
3) il giardino no perchè magari alcuni cani hanno avuto un passato in cui il giardino è stato un elemento negativo. Per esempio cani lasciati in giardino tutto il giorno. o cani con la tendenza alla fuga.
Tutto ciò rappresenta un gesto di estremo amore da parte di volontarie nei confornti dei nostri amati pelosi poichè per noi la cosa più importante è la felicità di un cane e, parlo personalmente, non potrei mai perdonarmi di aver dato un cane in adozione ad una famiglia che poi lo maltratta o lo abbandona.. quindi fai questi MINUSCOLI sacrifici ed in cambio avrai amore incondizionato..


1 
 Profilo  Citazione  
rananera I miei animali     Post Inserito 12-04-2012 alle ore 15:34   



Registrato dal: 23-08-2010
Da: milano
Messaggi : 5988

 313 

 OFF-Line
io invece la polemica un po' la appoggio, anzi ne ho anche già parlato...
ho conosciuto al parco sottocasa davvero troppi umani che han ricevuto no secchi al canile e quindi alla fine si son comprati un cane, pagandolo e dicendosi anche molto dispiaciuti di non aver potuto fare l'adozione che avevan tanto cercato.
il no al giardino mi par quasi più assurdo al solo con giardino...
se hai un giardino e ti accorgi che il cane non lo apprezza....semplicemente non ce lo farai andare, stesso discorso se tende a scappare ecc...
se invece il giardino non ce l'hai è comunque assurdo negare un cane che verrà comunque portato a spasso e al parco...
il discorso dell'obbligo della sterilizzazione lo comprendo a livello etico ma appunto nel pratico lo trovo molto sgradevole.
la sorveglianza post affido invece è sacrosanta...magari con un po' di elasticità, incontriamoci al parco ecc...


0 
 Profilo  Citazione  
Ruben   Post Inserito 12-04-2012 alle ore 15:41   



Registrato dal: 12-04-2012
Da: Varese
Messaggi : 30

 16 

 OFF-Line
@Pighini
La polemica è inutile per te perché la pensi diversamente, magari qualcuno è d'accordo con me. In ogni caso grazie per averlo fatto notare, bel modo per cominciare una risposta.

Forse non hai capito che non e faccio un discorso di sacrificio, piccolo o grande che sia, o di scomodità delle regole imposte, quanto piuttosto un discorso di principio. Secondo me che un tizio solo perché ha la tessera dell'enpa o fa il volontario al canile abbia il diritto di indagare su come allevo il mio cane lo trovo sbagliato... è come se si partisse da un presupposto di colpevolezza riguardo alle mie intenzioni o al mio operato. Ho quasi l'impressione che i volontari preferiscano tenere i cani al canile per coccolarseli piuttosto che trovar loro una casa e un padrone disposto ad amarli. E poi, scusa, come fai a vedere quanto un cane è amato? Glielo chiedi? A meno che tu non scorga segni di percosse o comportamenti abnormi da parte del cane dubito tu lo possa capire... quindi, a parte casi eccezionali, è persino inutile.

Anche la sterilizzazione poi la trovo una forzatura. Ripeto, comprendo lo scopo, ma la trovo una misura esagerata e prevaricatrice, è sufficiente un po' di attenzione da parte del padrone. Basterebbe imporre il pagameto di multe salate in caso di gravidanze indesiderate provocate e starebbero tutti più attenti, senza far sì che a pagarne le spese siano i cani e i padroni coscienziosi. Anche perché così proibisci a un padrone che volesse figli dal suo meticcio di averne (quasi fosse un cane di serie b rispetto a quello di razza).

In quanto al giardino, o c'è una ragione valida per vietarlo (che può anche esserci, per carità, ma sicuramente non con la frequenza che leggo negli annunci), oppure non ha senso. Uno il cane lo può lasciare anche in casa da solo tutto il giorno... così va meglio? Non credo, si sentirebbe comunque abbandonato.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Ruben il 12-04-2012 15:42 ]


1 
 Profilo  Citazione  
Ruben   Post Inserito 12-04-2012 alle ore 15:50   



Registrato dal: 12-04-2012
Da: Varese
Messaggi : 30

 16 

 OFF-Line
@rananera
Grazie, sono contento che almeno in parte la pensi come me. Alla fine su questo forum amiamo tutti gli animali, non si tratta di far distinzione tra buoni e cattivi. Secondo me un canile dovrebbe incoraggiare l'adozione dei suoi ospiti, anche perché non c'è modo migliore per isegnare alla gente ad apprezzare un animale come permettere loro di conoscerlo. Un minino di controllo per evitare che non finisca nelle mani sbagliate lo trovo giusto, ma tutte queste imposizioni a mio avviso sortiscono l'effetto opposto. Tanto quelli che maltrattano gli animali lo faranno sempre e comunque, e a pagarne le spese sono il più delle volte le persone corrette.


0 
 Profilo  Citazione  
Pighini I miei animali   La mia discussione preferita     Post Inserito 12-04-2012 alle ore 15:51   



Registrato dal: 06-03-2010
Da: Firenze

Iscritto al CV Forum Club
Messaggi : 492

 17 

 OFF-Line
L'inutilità era riferita al fatto che è la sezione sbagliata in cui chiederlo, visto che l'avevi già detto tu:


anche se temo sia il posto sbagliato



e poi non ti scaldare.. hai chiesto l'opinione di altre persone in una sezione popolata per lo più da volontari! io ti ho dato la mia. Fine.

ps. Non è difficile capire se un cane è felice o meno.. o per lo meno è facile se conosci bene questo splendido animale.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Pighini il 12-04-2012 15:55 ]


0 
 Profilo  Citazione  
Ruben   Post Inserito 12-04-2012 alle ore 15:57   



Registrato dal: 12-04-2012
Da: Varese
Messaggi : 30

 16 

 OFF-Line


12-04-2012 alle ore 15:51, Pighini wrote:

L'inutilità era riferito al fatto che è la sezione sbagliata in cui chiederlo, visto che l'avevi già detto tu



Io mi riferivo al forum in generale, temendo reazioni negative da parte di volontari fanatici, non alla sezione in particolare. Se poi è la sezione sbagliata per questa discussione mi scuso e invito cortesemente qualche moderatore a spostarla in una più appropriata.



e poi non ti scaldare.. hai chiesto l'opinione di altre persone in una sezione popolata per lo più da volontari! io ti ho dato la mia. Fine.



Ok, ma potevi farlo senza puntualizzare l'inutilità della polemica, o alla peggio evitare di rispondere se la consideri tanto inutile.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Ruben il 12-04-2012 15:57 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Ruben il 12-04-2012 16:00 ]


0 
 Profilo  Citazione  
Pighini I miei animali   La mia discussione preferita     Post Inserito 12-04-2012 alle ore 16:02   



Registrato dal: 06-03-2010
Da: Firenze

Iscritto al CV Forum Club
Messaggi : 492

 17 

 OFF-Line
Miglior aggettivo da usare nel titolo non potevi trovare: POLEMICA!
Scherzi a parte era solo la mia opinione (da volontaria ) stop.! Mi dispiace se ti sei offeso, non volevo! ciao.


0 
 Profilo  Citazione  
Ruben   Post Inserito 12-04-2012 alle ore 16:11   



Registrato dal: 12-04-2012
Da: Varese
Messaggi : 30

 16 

 OFF-Line


12-04-2012 alle ore 16:02, Pighini wrote:
Miglior aggettivo da usare nel titolo non potevi trovare: POLEMICA!
Scherzi a parte era solo la mia opinione (da volontaria ) stop.! Mi dispiace se ti sei offeso, non volevo! ciao.



Sì infatti ho voluto essere specifico, non volevo nascondermi dietro un dito. La mia è una polemica bella e buona su come sono gestite le adozioni nei canili perché ho provato molta frustrazione leggendo tutte quelle imposizioni nei vari annunci. Sono contento di aver trovato almeno un'altra persona che la pensa come me (anche se solo in parte).


0 
 Profilo  Citazione  
misssmith I miei animali   La mia discussione preferita     Post Inserito 12-04-2012 alle ore 22:03   


CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
Da: Anzio/Aprilia

Iscritto al CV Forum Club
Messaggi : 18880

 953 

 ON-Line
Ti rispondo anch’io, anche se Pighini ha già spiegato praticamente tutto.

1) i controlli sono NECESSARI, sia prima che dopo. Per un occhio allenato, è facile capire se un determinato cane va bene per una determinata famiglia (questione di pratica, alla fin fine). Non partiamo dal presupposto che l’adottante (adottante, Ruben, non ACQUIRENTE!) sia colpevole, ma se è PRASSI fare questi controlli è semplicemente perché nel tempo si è visto che di buone intenzioni è lastricato l’inferno, come si dice…Tra l’altro, li considerate dal verso sbagliato: guardateli come un momento di incontro, di scambio di informazioni, un momento in cui l’adottante può sciogliere un dubbio e il volontario può rivedere un animale di cui ha avuto la RESPONSABILITA’. Ed è proprio la responsabilità che sentiamo nei confronti di animali che curiamo quotidianamente o quasi e che conosciamo benissimo a spingere i volontari a fare del proprio meglio. Non ci piace vedere i cani in gabbia, credimi.
Io stessa sono in contatto con molte persone che hanno adottato cani dal rifugio in cui opero, ci mandano foto, vengono alle nostre cene, ci aiutano come possono…Sono amici, praticamente di famiglia.

2) mi dici che la sterilizzazione è una forzatura, che basterebbe un po’ di attenzione da parte dei proprietari. Purtroppo è proprio l’attenzione che manca. Vuoi mettere le multe? E chi va a controllare? Chi le fa? Il mondo è pieno di cuccioli meticci, che finché son cuccioli hanno una possibilità di venire adottati, ma poi quando crescono…PUF, diventano invisibili…e stanno in canile. E in un certo senso, il meticcio E’ un cane di serie B, non avendo pedigree non ha alcun valore economico (lo sai che per la legge i cani sono equiparati alle cose, sì?)

3) Per quanto riguarda il giardino, se viene specificato nell’annuncio normalmente è perché il cane è a rischio fuga. Ti faccio un esempio concreto: uno dei miei cani precedenti, Kurtz, era così. Finché non ci siamo trasferiti è andato tutto bene, ma nella nuova casa riusciva a saltare cancello e recinzione. Ho dovuto rifare il cancello e alzare e rinforzare la recinzione, con un costo notevole. Credi davvero che tutti lo farebbero? Credi davvero che tutti prenderebbero le mie stesse precauzioni nell’uscire o nel rientrare? Io non penso.
Purtroppo, spesso i cani del canile hanno un brutto passato, e comunque hanno un vissuto diverso da un cane che vive coccolato da una famiglia. Bisogna pensare a tante cose e non dare mai nulla per scontato.

Io non ti lancio insulti, Ruben, ma una proposta. Perché non provi a fare volontariato in un rifugio? Prova per qualche mese, con costanza ovviamente, fino ad arrivare a conoscere per nome tutti i cani, e poi ritorna qui e dimmi se la pensi ancora allo stesso modo.



1 
 Profilo  Citazione  
( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 ) Avanti  >>> 
Termini, condizioni e copyright
Regolamento
Hai un attività legata al mondo dei pets e vuoi farla conoscere ai visitatori di ClinicaVeterinaria.org?
Aderisci al programma di affiliazione

Generazione pagina: 2.453 Secondi